AutomotiveSport

I pistoni stampati in 3D hanno guidato le prestazioni della Ferrari F1 75

Cinque Ferrari con il propulsore 066/7 piazzate nei primi 10 posti in Bahrein

0 Condivisioni

Abbiamo sostenuto su queste pagine che l’incredibile predominio della Mercedes in Formula 1 nell’ultimo decennio era dovuto in parte alla capacità del team di implementare pesantemente l’AM sia per lo sviluppo che per le parti ottimizzate (e abbiamo avuto fonti che lo confermano). Abbiamo anche affermato che i fallimenti della Scuderia Ferrari nell’ultimo decennio erano dovuti alla reticenza del team nell’adottare la tecnologia AM, soprattutto in termini di affidabilità. Le cose sembrano cambiare con il propulsore 066/7 della nuova vettura F1 75 per la stagione 2022.

La nuova era della F1 è iniziata e la Ferrari ha rivelato apertamente, in uno scoop della rivista di Formula 1 ChronoGP (video completo, in italiano, a inizio pagina), che l’utilizzo della tecnologia SLM nella produzione di componenti per la parte endotermica del propulsore, compresi i pistoni ei relativi canali di raffreddamento, sono stati alla base dell’ottima prestazione del team nel primo GP della stagione.

Il primo GP della stagione in Bahrein ha mostrato una prestazione impressionante dei propulsori Ferrari 066/7, con cinque vetture motorizzate Ferrari nelle prime 10 posizioni (compreso il team Alfa Romeo ORLEN) un netto miglioramento nelle ultime due stagioni disastrose. Secondo il video, l’eccezionale volatilità dei carburanti sintetici utilizzati nel propulsore Ferrari può essere sfruttata appieno da Ferrari e dal suo partner Shell per catturare il calore generato e trasportarlo via per migliorare le prestazioni.

La Ferrari ha rivelato che l'utilizzo della tecnologia SLM è stata alla base dell'ottima prestazione del team nel primo GP della stagione.

Questo significativo vantaggio di potenza è stato ottenuto investendo in modo significativo per implementare la tecnologia di stampa 3D SLM (ancora non specificata) per la produzione delle teste dei pistoni. Ciò è stato fatto per migliorare la resistenza e l’affidabilità garantendo una maggiore capacità di raffreddamento tramite canali e scambiatori complessi per accelerare il flusso del fluido di raffreddamento e migliorare lo scambio termico nel processo. Ciò dovrebbe prolungare la vita del motore da 6000 a oltre 7500 chilometri. La data è ora fissata per il GP dell’Arabia Saudita a Jedda per scoprire se i motori motorizzati Ferrari ripeteranno il loro grande inizio di stagione.

0 Condivisioni
Tags
Research 2022
Polymer AM Market Opportunities and Trends

741 unique polymer AM companies individually surveyed and studied. Core polymer AM market generated $4.6 bi...

Davide Sher

Sono un giornalista professionista iscritto all'ODG dal 2002 e mi sono sempre occupato di comunicazione trade. Per 10 anni ho redatto una testata dedicata al mercato dei videogiochi e successivamente ho partecipato alla creazione del primo iPad magazine dedicato all'elettronica di consumo. Dal 2012, mi occupo esclusivamente di stampa 3D/manifattura additiva, che vedo come la più affascinante e reale delle tecnologie oggi agli albori ma che plasmeranno il nostro futuro. Ho fondato Replicatore.it nel 2013 e ho scritto come blogger per diversi siti internazionali. Nel 2016 ho fondato la mia società 3dpbm (www.3dpbm.com), con base a Londra, che offre servizi di supporto alle aziende che vogliono comunicare, sia in Italia che nel mondo, i loro prodotti legati alla manifattura additiva. Oggi pubblichiamo diverse testate internazionali tra cui 3D Printing Media Network (il nostro sito editoriale internazionale), 3D Printing Business Directory (la più grande directory al mondo di aziende legate alla stampa 3D), Replicatore.it, Replicador.es e 3D Printing Media Network Chinese Version.

Articoli Correlati

Back to top button

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online e per la personalizzazione degli annunci, per informazioni visita la pagina privacy e termini di Google.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Per utilizzare questo sito Web utilizziamo i seguenti cookie tecnicamente necessari
  • PHPSESSID
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!