Scienza

Berkeley Lab stampa in 3D i primi magneti liquidi permanenti

Gli scienziati del Berkeley Lab hanno creato un nuovo materiale che è sia liquido che magnetico, aprendo la porta a una nuova area della scienza nella materia magnetica. Tra le possibili applicazioni, un magnete liquido stampato in 3D potrebbe portare a dispositivi liquidi magnetici stampabili in 3D per la fabbricazione di elettronica flessibile o cellule artificiali che forniscono terapie farmacologiche …

Continua a leggere

Hearables 3D stampa in 3D dispositivi acustici in meno di un’ora

Dall’Australia arriva una nuova evoluzione nel campo dei dispositivi personalizzati prodotti tramite la stampa 3D. La startup Hearables 3D, infatti, ha presentato un nuovo metodo che consente – tramite l’utilizzo combinato di un cellulare e delle tecnologie additive – di realizzare dispositivi acustici personalizzati in meno di un’ora. Costola della Swinburne University, Hearables 3D ha sviluppato un processo che effettua …

Continua a leggere

CELLINK: una nuova partneship per lo sviluppo del sistema Lumen X

Gli esperti di bioprinting di CELLINK hanno deciso di unire le forze con la startup texana Volumetric per dar vita a un nuovo e interessantissimo progetto: Lumen X, una biostampante pensata per l’applicazione in campo vascolare. Il sistema si basa su una tecnologia a polimerizzazione biocompatibile che sfrutta più di 1 milione di punti luce, con un livello di dettaglio che arriva fino a …

Continua a leggere

IMPERIAL: un nuovo progetto per portare la stampa 3D per grandi formati sulla ISS

Non è una novità che l’Agenzia Spaziale Europea (ESA) stia portando avanti differenti progetti legati all’utilizzo della stampa 3D nello spazio come, per esempio, l’introduzione all’interno della Stazione Spaziale Internazionale (ISS) della stampante 3D AMF di Made in Space o il sistema per il 3D printing spaziale MELT. Proprio su questo filone, nasce il nuovo progetto IMPERIAL, pensato per ampliare …

Continua a leggere

Le cellule del tumore al seno isolate con le tecnologie 3D printing

Un gruppo di ricercatori dell’Università di Girona (Spagna) è riuscito a isolare le cellule staminali del cancro al seno applicando le moderne tecnologie di stampa 3D. In particolare, hanno isolato le cellule staminali del carcinoma mammario triplo negativo (un sottotipo aggressivo di cancro della mammella): si tratta di successo che dovrebbe, col tempo, rendere più semplice studiare le cellule del cancro …

Continua a leggere

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!