Davide Sher

Sono un giornalista professionista iscritto all'ODG dal 2002 e mi sono sempre occupato di comunicazione trade. Per 10 anni ho redatto una testata dedicata al mercato dei videogiochi e successivamente ho partecipato alla creazione del primo iPad magazine dedicato all'elettronica di consumo. Dal 2012, mi occupo esclusivamente di stampa 3D/manifattura additiva, che vedo come la più affascinante e reale delle tecnologie oggi agli albori ma che plasmeranno il nostro futuro. Ho fondato Replicatore.it nel 2013 e ho scritto come blogger per diversi siti internazionali. Nel 2016 ho fondato la mia società 3dpbm (www.3dpbm.com), con base a Londra, che offre servizi di supporto alle aziende che vogliono comunicare, sia in Italia che nel mondo, i loro prodotti legati alla manifattura additiva. Oggi pubblichiamo diverse testate internazionali tra cui 3D Printing Media Network (il nostro sito editoriale internazionale), 3D Printing Business Directory (la più grande directory al mondo di aziende legate alla stampa 3D), Replicatore.it, Replicador.es e 3D Printing Media Network Chinese Version. Inoltre sono Senior Analyst di SmarTech Analysis, una delle più importanti realtà al mondo attive nella rilevazione di dati e previsioni di mercato relative ai vari segmenti verticali dell'industria della manifattura additiva.

La tecnologia di stampa 3D in metallo SPEE3D sarà implementata dalla Royal Australian Navy

Il governo australiano ha annunciato recentemente un investimento da 1,5 milioni di dollari in un progetto pilota della durata di due anni per studiare l’implementazione della tecnologia SPEE3D per la Royal Australian Navy, inclusa la disposizione di una stampante 3D in metallo WarpSPEE3D. La tecnologia di stampa 3D “cold spray”, sviluppata dalla società con sede a Darwin, in Australia, sarà …

Continua a leggere

MADE IN ITALY, il gesto italiano più iconico ora è stampato in 3D

Disponibile anche su Kickstarter, il nuovo prodotto vitale stampato in 3D dal brand italiano Superstuff, MADE IN ITALY, segue le orme del precedente successo: l’Umarell. Allora il team aveva prodotto, digitalmente e in serie la replica di un uomo anziano mentre guarda i lavori in corso. Questa figura caratteristica si chiama, appunto, “Umarell” e di solito osserva i lavori in …

Continua a leggere

Il Sole24 Ore punta i fari su Camozzi e MasterPrint, la stampante 3D più grande al mondo

Camozzi Automation è la società italiana (di Brescia) che controlla l’americana Ingersoll. Forse ricorderete questo nome visto che Ingersoll è l’azienda che produce la stampante 3D di compositi più grande al mondo, MasterPrint (ve ne avevamo parlato circa due anni fa su 3D Printing Media Network). Ora, a testimonianza della crescente importanza di queste tecnologie, anche il Sole 24 Ore …

Continua a leggere

Cosa ha significato il Formnext 2019 e dove sta andando l’industria additiva*

Formnext 2019 è stato più grande che mai e, come affermato da Avi Reichental durante la nostra intervista a Xponential Works, “Non c’è mai stato un momento migliore per entrare nella stampa 3D. Almeno fino al prossimo anno”. Questo è stato quasi sempre il caso dell’industria dell’additive manufacturing sin dall’inizio e non potrebbe essere diversamente. L’AM è una piccola percentuale …

Continua a leggere