Robotica

Markforged porta la stampa 3D all’interno di BattleBots 2019

Quello tra robot e stampa 3D sembra un binomio davvero perfetto! Certo, per ora non parliamo ancora di robottoni in stile Mazinga, ma degli automi protagonisti del programma TV BattleBots (in Italia trasmesso su DMAX). L’edizione 2019 di BattleBots, infatti, potrà contare sulla collaborazione della società americana Markforged, famosa per aver lanciato il primo brevetto di stampa 3D a fibra …

Continua a leggere

Prime immersioni per ArcheoRov, il primo drone sottomarino stampato in 3D

Il  Fablab di Rovereteto Witlab, ha unito le forze con il gruppo di archeologi trentini Arc-Team, l’università austriaca di Innsbruck e 3 studenti del liceo di scienze applicate di Rovereto per realizzare ArcheoRov, il primo drone sottomarino sviluppato con l’uso di tecnologie di stampa 3D. ArcheoRov – acronimo di Remotely Operated Vehicle – ha da poco concluso con successo la sua prima fase di test, con …

Continua a leggere

Aether lavora assieme a Procter & Gamble per un’IA dedicata alla stampa 3D

Un grande passo in avanti per lo stato dell’arte nella stampa 3D potrebbe arrivare dal lavoro che stanno portando avanti Aether, società californiana focalizzata sul bioprinting, e il colosso del mercato consumer Procter & Gamble. Il recente accordo biennale stretto tra queste due aziende è volto infatti a mettere le basi per il “next step” delle tecnologie AM con l’integrazione di un’intelligenza …

Continua a leggere

Un passo avanti verso l’occhio bionico stampato in 3D

I ricercatori della University of Minnesota hanno fatto un importante passo in avanti nello sviluppo di un occhio bionico. Certo, non stiamo parlando esattamente di un occhio bionico in stile Terminator ma si tratta senza dubbio di una notizia al limite del fantascientifico considerando che un giorno l’occhio bionico potrà essere d’aiuto alle persone che soffrono di problemi alla vista. …

Continua a leggere

Boston, il cuore del “nuovo” 3D printing americano

Con Formlabs in procinto di chiudere l’ultima tornata di finanziamenti, raggiungendo una valutazione di $1 miliardo di dollari, sembra proprio che Boston, la città che viene più associata alla Rivoluzione americana, stia rapidamente diventando il centro di un’altra rivoluzione, quella della manifattura additiva. Sono ormai diverse le aziende con sede in zona e due di queste, Desktop Metal e Formlabs, sono considerate vere e …

Continua a leggere