AutomotiveDroni

Segui Verstappen sulla nuova RB20 a 350 km/h su un drone stampato in 3D

È stato stampato (e ristampato e ristampato) acquistando Dutch Drone Gods

0 Condivisioni

Questa è la Formula 1 come non l’avete mai vista prima: il produttore di droni Dutch Drone Gods ha sviluppato un drone stampato in 3D che può volare a 350 km/h per tenere il passo e seguire la nuovissima vettura Red Bull Racing RB20 F1 di Max Verstappen per un giro completo del circuito del Gran Premio di Silverstone.

Il primo one shot FPV ininterrotto al mondo è stato catturato da un drone personalizzato pilotato manualmente, progettato specificamente per la sfida di tenere il passo con l’auto a velocità superiori a 300 km/h. Red Bull e gli olandesi Drone Gods hanno impiegato più di un anno per creare un drone in grado di accelerare due volte più velocemente di un’auto di F1, raggiungendo i 300 km/h in soli 4 secondi con una velocità massima di oltre 350 km/h.

Inutile dire che lo sviluppo è stato accelerato dall’accesso al know-how e ai processi (inclusa gran parte della stampa 3D) di Red Bull Advanced Technologies, un ramo ingegneristico ad alte prestazioni del team Oracle Red Bull Racing Formula 1 e sperimentato dietro la RB8 e la Vetture RB19 guidate da Liam Lawson e David Coulthard.

Il video mostra quante iterazioni sono state necessarie per ottenere un drone con parti che non si rompessero o bruciassero sotto le sollecitazioni estreme a cui sono state sottoposte durante le riprese. Ciò è una testimonianza della qualità delle parti che possono essere prodotte con la stampa 3D e anche delle possibilità uniche che possono essere ottenute mediante una prototipazione funzionale rapida e multi-iterativa. Alla fine, la qualità del video è così incredibile che anche il campione del mondo di F1 Max Verstappen non è riesciuto a credere ai suoi occhi.

0 Condivisioni
Tags
Research 2024
Composites AM 2024

This new market study from VoxelMatters provides an in-depth analysis and forecast of the three core segmen...

Davide Sher

Sono un giornalista professionista iscritto all'ODG dal 2002 e mi sono sempre occupato di comunicazione trade. Per 10 anni ho redatto una testata dedicata al mercato dei videogiochi e successivamente ho partecipato alla creazione del primo iPad magazine dedicato all'elettronica di consumo. Dal 2012, mi occupo esclusivamente di stampa 3D/manifattura additiva, che vedo come la più affascinante e reale delle tecnologie oggi agli albori ma che plasmeranno il nostro futuro. Ho fondato Replicatore.it nel 2013 e ho scritto come blogger per diversi siti internazionali. Nel 2016 ho fondato la mia società 3dpbm (www.3dpbm.com), con base a Londra, che offre servizi di supporto alle aziende che vogliono comunicare, sia in Italia che nel mondo, i loro prodotti legati alla manifattura additiva. Oggi pubblichiamo diverse testate internazionali tra cui 3D Printing Media Network (il nostro sito editoriale internazionale), 3D Printing Business Directory (la più grande directory al mondo di aziende legate alla stampa 3D), Replicatore.it, Replicador.es e 3D Printing Media Network Chinese Version.

Articoli Correlati

Back to top button

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online e per la personalizzazione degli annunci, per informazioni visita la pagina privacy e termini di Google.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Per utilizzare questo sito Web utilizziamo i seguenti cookie tecnicamente necessari
  • PHPSESSID
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!