MarketingStampanti 3D

Un primo sguardo alla nuova stampante 3D Stratasys H350 SAF per la produzione

0 Condivisioni

Basata sul processo SAF (fusione ad assorbimento selettivo) di fusione a letto di polvere termica polimerico ad alta produttività, la stampante 3D Stratasys H350 è progettata specificamente per la produzione di parti per uso finale. Con la piena disponibilità commerciale prevista per il terzo trimestre del 2021 e alcune parti già disponibili oggi in quantità limitate tramite Stratasys Direct Manufacturing, il sistema è progettato per fornire ai produttori coerenza nella produzione, un costo per parte competitivo e prevedibile e un controllo completo della produzione per volumi di migliaia di parti.

“Vediamo la stampa 3D su scala di produzione trasformare la produzione nei settori di tutto il mondo, poiché le aziende cercano di muoversi con maggiore agilità ed efficienza. Riteniamo che la tecnologia H350 e SAF si distingua rispetto ai metodi di produzione tradizionali e alle soluzioni di stampa 3D alternative quando è necessaria una produzione affidabile e ripetibile con volumi di diverse migliaia di parti e con costi economici convincenti”, ha affermato Omer Krieger, Vicepresidente esecutivo della strategia di prodotto e aziendale Sviluppo in Stratasys.

Stratasys ha condiviso per la prima volta i dettagli sulla tecnologia SAF a marzo. La tecnologia di produzione additiva di livello industriale esegue i passaggi chiave di stampa 3D nella stessa direzione sul piano di stampa per fornire un’esperienza termica uniforme – e quindi consistenza delle parti – per tutte le parti stampate indipendentemente dal loro posizionamento nella costruzione. SAF può anche contribuire a ridurre i costi operativi e aumentare la loro prevedibilità.

Ad esempio, il sistema di gestione della polvere Big Wave riduce l’invecchiamento della polvere, mentre le testine di stampa piezoelettriche industriali protette da garanzia sono state progettate per non richiedere alcuna sostituzione regolare. Il processo di stampa e fusione in un solo passaggio, la densità di annidamento del 12% e i materiali di consumo ridotti al minimo consentono il rendimento a livello di produzione., Con dettagli precisi e uniformità delle caratteristiche attraverso l’uso di un unico fluido ad alto assorbimento (HAF).

Stratasys H350 è progettato per soddisfare le esigenze dei clienti in settori quali i beni commerciali, l’automotive, i beni di consumo e l’elettronica che beneficiano della capacità di produrre rapidamente grandi volumi di parti stampate in 3D con un’economia convincente e prevedibile. Anche le agenzie di servizi e i produttori a contratto traggono vantaggio dalle prestazioni di livello industriale del sistema. Le applicazioni includono parti per uso finale come coperture, connettori, cerniere, portacavi, alloggiamenti per elettronica e condotti.

Goetz Maschinenbau, un’agenzia di servizi con sede in Germania che fornisce parti su richiesta, sta testando in beta una delle prime stampanti 3D H350. L’azienda fornisce una varietà di clienti del settore automobilistico, dei beni di consumo e medicale con parti in plastica per uso finale e possiede già i sistemi Stratasys FDM e PolyJet. L’aggiunta di una nuova stampante 3D basata su SAF è una significativa opportunità di crescita per l’azienda, poiché si espande oltre la lavorazione CNC per parti di uso finale.

“Abbiamo piani ambiziosi per far crescere la nostra attività e crediamo che l’aggiunta di una Stratasys H350 sarà una componente chiave di tale crescita”, ha affermato il proprietario Philipp Goetz. “Abbiamo evaso ordini sia per parti di grandi dimensioni che per diverse centinaia di parti più piccole. Siamo impressionati dalle prestazioni del sistema e dalla tecnologia SAF, con parti coerenti in tutto il volume di costruzione. Il sistema è straordinariamente affidabile”.

L’H350 offre diverse funzioni di controllo progettate per garantire che il sistema sia pronto per la produzione per le aziende pronte ad abbracciare la produzione additiva su larga scala. Tutti i dati di costruzione vengono registrati per la tracciabilità del processo e rimangono completamente sotto il controllo del cliente. I materiali possono essere controllati, tracciati e rintracciati e le impostazioni di stampa possono essere ottimizzate per le esigenze di ogni cliente.

 

Densità dell’imballaggio

L’architettura della tecnologia SAF consente l’imballaggio delle parti nel volume di costruzione a una densità standard del 12%, rispetto alla densità del 6-10% che è più tipica delle stampanti 3D a fusione a letto di polvere. Inoltre, Stratasys è stata in grado di dimostrare il supporto per densità di impaccamento fino al 23,5% in condizioni reali. La densità di imballaggio si traduce direttamente in più parti per costruzione o in un tempo di costruzione più veloce.

Gli usi vanno da prodotti rivolti al consumatore, che richiedono una finitura di alta qualità, come clip, occhiali, custodie per elettronica di consumo e auricolari, a parti con movimento come cerniere, ingranaggi e clip; connettori di protezione elettrica, resistenza agli urti migliorata o finiture infrangibili, alloggiamenti e coperture durevoli. Il sistema può anche essere utilizzato per produrre staffe, stampi, componenti di macchine, maschere, adattatori, collettori e ausili per la produzione.

Materiale

Per la piattaforma di produzione della serie H, Stratasys utilizza materiali di terze parti certificati. Il materiale iniziale per l’H350 è Stratasys High Yield PA11, una plastica a base biologica composta da materie prime rinnovabili derivate da olio di ricino sostenibile. Rispetto al PA12, il PA11 ha un minore impatto ambientale, una resistenza termica superiore ed è meno fragile. Ha superato i test iniziali tra cui ISO 10993-5 per la citotossicità e UL94 HB per l’infiammabilità. In ultima analisi, Stratasys prevede di supportare un’ampia gamma di materiali polimerici certificati, supportati dalla versatilità della tecnologia SAF.

Nella produzione additiva, il PA12 è il materiale di riferimento per la prototipazione. Ma nella tradizionale produzione in serie di parti per uso finale, il PA11 è molto più ampiamente utilizzato grazie alla sua maggiore duttilità, maggiore impatto e maggiore resistenza alla fatica che lo rendono adatto per una più ampia gamma di applicazioni industriali. PA11 è anche ecologico e al 100% a base biologica di semi di ricino coltivati ​​in modo sostenibile.

Software

Riconoscendo l’importanza della connettività aziendale per la scala e l’efficienza della produzione, i clienti H350 saranno in grado di integrarsi con i sistemi di produzione attraverso lo standard MT Connect. I clienti potranno inoltre utilizzare applicazioni software come Materialise’s Magics, Siemens NX e PTC Creo con Stratasys Build Processor. In futuro Stratasys fornirà anche il supporto GrabCAD Print per la preparazione della costruzione.

 

0 Condivisioni
Tags
Research 2021
Metal AM Market Opportunities and Trends

This market study from 3dpbm Research provides an in-depth analysis and forecast of the three core segments...

Davide Sher

Sono un giornalista professionista iscritto all'ODG dal 2002 e mi sono sempre occupato di comunicazione trade. Per 10 anni ho redatto una testata dedicata al mercato dei videogiochi e successivamente ho partecipato alla creazione del primo iPad magazine dedicato all'elettronica di consumo. Dal 2012, mi occupo esclusivamente di stampa 3D/manifattura additiva, che vedo come la più affascinante e reale delle tecnologie oggi agli albori ma che plasmeranno il nostro futuro. Ho fondato Replicatore.it nel 2013 e ho scritto come blogger per diversi siti internazionali. Nel 2016 ho fondato la mia società 3dpbm (www.3dpbm.com), con base a Londra, che offre servizi di supporto alle aziende che vogliono comunicare, sia in Italia che nel mondo, i loro prodotti legati alla manifattura additiva. Oggi pubblichiamo diverse testate internazionali tra cui 3D Printing Media Network (il nostro sito editoriale internazionale), 3D Printing Business Directory (la più grande directory al mondo di aziende legate alla stampa 3D), Replicatore.it, Replicador.es e 3D Printing Media Network Chinese Version.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Tracciamo le informazioni anonime degli utenti per migliorare il nostro sito web.
  • _ga
  • _gid
  • _gat

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!