Modellazione 3DSoftware 3D

nTopology introduce la tecnologia reticolare di terza generazione

0 Condivisioni

Lo specialista del software DfAM nTopology ha introdotto la sua tecnologia reticolare di terza generazione, il suo “strumento di generazione reticolare più avanzato”. Il nuovo strumento risolve i limiti nella capacità di sviluppare nuove funzionalità che sbloccano una gamma ancora più ampia di applicazioni di stampa 3D.

La nuova versione della tecnologia reticolare include 37 blocchi che sono stati in fase di sviluppo negli ultimi 22 mesi. Secondo l’azienda, centinaia di utenti nTop stanno già utilizzando la nuova tecnologia reticolare. In effetti, il 45% degli utenti che eseguono lavori con reticolo in nTopology stavano già usando i nuovi blocchi anche prima del loro rilascio completo.

Per rendere il più semplice possibile per i nuovi utenti nTop l’accesso ai nuovi strumenti di reticolo dal momento in cui iniziano a utilizzare il software, gli sviluppatori hanno separato i processi di generazione del reticolo in tre passaggi fondamentali: selezionare una cella unitaria, definire la mappa delle celle, e controllare i parametri del reticolo (come lo spessore). La padronanza di questi semplici passaggi rende più veloce e intuitivo imparare ad applicare in seguito le tecniche avanzate di reticolo e DfAM.

nTopology ha introdotto la sua tecnologia reticolare di terza generazione, il suo "strumento di generazione reticolare più avanzato"
I nuovi strumenti separano il processo di generazione del reticolo in tre componenti fondamentali: cella unitaria, mappa cellulare e parametri del reticolo.

Nella scheda Reticoli aggiornata, gli utenti troveranno tre nuovi blocchi di facile utilizzo che consentono loro di replicare rapidamente i risultati dei flussi di lavoro utilizzando la vecchia tecnologia di reticolo. Gli utenti possono utilizzare questi blocchi per trasferire i flussi di lavoro esistenti alla nuova tecnologia reticolare al proprio ritmo.

Tecnologia a reticolo veloce

La transizione dei flussi di lavoro alla nuova tecnologia reticolare porta a un aumento significativo delle prestazioni, soprattutto quando si lavora con reticoli con un raggio molto alto e un numero di celle unitarie. In un esempio di benchmark, un reticolo con oltre 50.000 celle unitarie che prima richiedevano 45-60 secondi per essere generato su un laptop ben attrezzato ora si ricostruisce in 1-2 secondi.

Si tratta di un aumento delle prestazioni di 50 volte rispetto agli strumenti di generazione reticolo già più veloci. Significa che le strutture reticolari con oltre 50.000 celle unitarie possono ora essere ricostruite in pochi secondi. I risultati vengono visualizzati in tempo reale, grazie all’accelerazione della GPU.

Per gli utenti esperti di nTop, la nuova tecnologia reticolare è dotata di molte nuove funzionalità che semplificano la progettazione e l’ottimizzazione del reticolo. Questi nuovi strumenti possono essere utilizzati per creare processi di generazione di reticoli basati sulle prestazioni che hanno requisiti ingegneristici già integrati nel modello.

Ad esempio, i nuovi strumenti Lattice Warping consentono agli utenti di applicare tecniche di progettazione guidata dal campo per controllare la mappa delle celle del reticolo nello stesso modo in cui possono controllarne lo spessore. La combinazione di questa funzionalità con la visualizzazione in tempo reale consente loro di ottimizzare con precisione quelle forme complesse. Dà loro anche un modo nuovo e potente per progettare reticoli conformi.

nTopology ha introdotto la sua tecnologia reticolare di terza generazione, il suo "strumento di generazione reticolare più avanzato"
Una mappa della pressione controlla la dimensione della cella di questa mappa cellulare. Il risultato è una suola della scarpa più rigida nelle aree che necessitano di maggiore supporto.

La generazione del reticolo ora segue un flusso di lavoro unificato a reticolo unificato, sia che si lavori con un grafico, TPMS o una cella unitaria personalizzata. Questa caratteristica rende molto più semplice l’iterazione rapida tra diversi tipi di reticolo, risparmiando tempo. Inoltre, semplifica l’impostazione della progettazione computazionale degli esperimenti per l’ottimizzazione.

I nuovi blocchi reticolari offrono un flusso di lavoro di progettazione unificato per la progettazione del reticolo. Gli utenti possono scambiare tipi di celle unitarie e mappe cellulari per esplorare più rapidamente uno spazio di progettazione più ampio.

Le nuove utilità di filtraggio consentono la selezione di travi reticolari in base a criteri specifici come lunghezza, angolo, connettività o spessore. Questa capacità consente di controllare spazialmente determinati parametri delle strutture reticolari e di ottimizzarli per la produzione.

La nuova tecnologia reticolare offre anche la possibilità di creare mappe cellulari conformi alla superficie di una mesh quadrupla. I reticoli di superficie consentono agli utenti di progettare griglie di nervature conformi per aumentare la rigidità dei corpi anche con le forme più complesse o organiche.

Questo reticolo superficiale funge da griglia di nervatura di irrigidimento su questo corpo ottimizzato per la topologia per aumentarne ulteriormente la resistenza senza aggiungere peso aggiuntivo.

“Con i nuovi blocchi reticolari, ho molto più controllo sulla progettazione del reticolo, specialmente sulla mappa cellulare. In uno dei miei progetti, ho dovuto deformare il reticolo in modi specifici. Sarebbe molto difficile da fare senza visualizzare rapidamente la mappa cellulare. Questa caratteristica da sola mi consente di eseguire una messa a punto molto più precisa di quelle forme complesse”.Ross Brown, Ingegnere AM presso Marotta Controls

La prossima tecnologia reticolare

I nuovi strumenti di reticolo introducono alcune potenti funzionalità, ma molto altro è in arrivo da nTopology. La nuova infrastruttura tecnologica a reticolo consente al team di sviluppo di creare rapidamente nuovi strumenti di ottimizzazione rivoluzionari che consentiranno innovazioni future.

La nuova tecnologia reticolare Field-Driven Lattice Optimization ha gettato le basi per una nuova e potente capacità di ottimizzazione basata sul campo. nTopology sta attualmente testando nuovi strumenti per generare automaticamente strutture reticolari ottimizzate per i tuoi requisiti ingegneristici specifici, come rigidità o peso mirati.

In questo esempio, la dimensione della cella del reticolo di Voronoi è stata generata automaticamente per ottenere una risposta di rigidità mirata.

Il team di ricerca e sviluppo sta anche lavorando su celle di unità grafiche personalizzate. Presto, gli utenti di nTop saranno in grado di disegnare le loro celle unitarie personalizzate e definire i parametri di progettazione associati, inclusi lo spessore della trave, la lunghezza, i raggi di raccordo e altro ancora.

Il team sta già lavorando per espandere le capacità di generazione del reticolo conforme di nTopology per integrare gli strumenti di reticolo conforme esistenti. Ciò significa che presto gli utenti saranno in grado di progettare mappe cellulari reticolari conformi a più superfici o volumi organici.

0 Condivisioni
Tags
Research 2022
Polymer AM Market Opportunities and Trends

This new market study from 3dpbm Research provides an in-depth analysis and forecast of the three core segm...

Davide Sher

Sono un giornalista professionista iscritto all'ODG dal 2002 e mi sono sempre occupato di comunicazione trade. Per 10 anni ho redatto una testata dedicata al mercato dei videogiochi e successivamente ho partecipato alla creazione del primo iPad magazine dedicato all'elettronica di consumo. Dal 2012, mi occupo esclusivamente di stampa 3D/manifattura additiva, che vedo come la più affascinante e reale delle tecnologie oggi agli albori ma che plasmeranno il nostro futuro. Ho fondato Replicatore.it nel 2013 e ho scritto come blogger per diversi siti internazionali. Nel 2016 ho fondato la mia società 3dpbm (www.3dpbm.com), con base a Londra, che offre servizi di supporto alle aziende che vogliono comunicare, sia in Italia che nel mondo, i loro prodotti legati alla manifattura additiva. Oggi pubblichiamo diverse testate internazionali tra cui 3D Printing Media Network (il nostro sito editoriale internazionale), 3D Printing Business Directory (la più grande directory al mondo di aziende legate alla stampa 3D), Replicatore.it, Replicador.es e 3D Printing Media Network Chinese Version.

Articoli Correlati

Back to top button

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online e per la personalizzazione degli annunci, per informazioni visita la pagina privacy e termini di Google.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Per utilizzare questo sito Web utilizziamo i seguenti cookie tecnicamente necessari
  • PHPSESSID
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!