Medicina

Materialise, chirurghi completano trapianto simultaneo di mani e viso

0 Condivisioni

Le tecnologie 3D di Materialise hanno svolto un ruolo cruciale nel primo trapianto simultaneo di mani e viso al mondo. Le operazioni sono state eseguite presso la NYU Langone Health a Manhattan, New York. Gli innovativi strumenti di pianificazione e stampa 3D di Materialise consentono la velocità e la precisione necessarie per una procedura medica così complessa. Anche gli strumenti personalizzati stampati in 3D, come quelli utilizzati nel trapianto delle mani e facciale, sono sempre più comuni per l’uso nella chirurgia di routine. L’affidabilità degli strumenti stampati in 3D consente ai chirurghi una maggiore fiducia in sala operatoria.

Nel caso in esame, un paziente di 22 anni ha riportato ustioni a seguito di un incidente stradale. È stato lasciato con gravi ferite al viso e ad entrambe le braccia. Ha subito danni significativi ai suoi tessuti molli, che hanno seriamente limitato la sua capacità di condurre una vita normale. Durante un periodo di preparazione di 14 mesi, gli ingegneri clinici di Materialise hanno collaborato con i chirurghi della NYU Langone. Hanno provato l’operazione in un ambiente di laboratorio per sviluppare e mettere a punto un piano chirurgico.

Gli ingegneri di Materialise hanno coordinato lo sviluppo di un piano chirurgico e hanno creato un modello 3D su schermo basato su scansioni TC.

Il team di Materialise ha creato un modello 3D su schermo basato su scansioni TC. Questo modello ha consentito ai chirurghi e agli ingegneri clinici di pianificare virtualmente la procedura e visualizzare diversi scenari in tre dimensioni, creando una comprensione approfondita della struttura ossea anatomica del paziente e aiutando a determinare il flusso chirurgico ottimale. La pianificazione pre-chirurgica ha inoltre consentito ai chirurghi di selezionare e posizionare virtualmente vari impianti medici per prevedere l’adattamento anatomico. Una volta finalizzato il piano chirurgico, Materialise ha stampato in 3D le guide personalizzate, i modelli anatomici e gli strumenti da utilizzare durante l’intervento di trapianto.

Il team, guidato dal Dr. Eduardo D. Rodriguez, Helen L. Kimmel Professore di Chirurgia Plastica Ricostruttiva e presidente del Dipartimento di Chirurgia Plastica Hansjörg Wyss presso la NYU Langone, ha avuto solo 24 ore per iniziare la procedura una volta trovato un donatore adatto .

Rodriguez e il suo team chirurgico di sedici persone hanno utilizzato le guide di taglio e perforazione stampate in 3D di Materialise durante la procedura. Questo sistema completamente guidato per il riposizionamento e la fissazione dei frammenti ossei era unico per l’anatomia del paziente. Ha aiutato a posizionare con precisione gli strumenti medici, riducendo i tempi complessivi dell’intervento. Inoltre, Materialise ha creato etichette di identificazione sterilizzabili stampate in 3D per nervi e vasi sanguigni, modelli stampati in 3D che sono stati utilizzati durante il trasporto del donatore e stecche stampate in 3D, consentendo così una posizione ottimale della mano del donatore durante la ricostruzione dei tessuti molli.

“La chirurgia di un trapianto complesso come questo riunisce un ampio team di specialisti e presenta sfide nuove e uniche”, ha affermato il dott. Rodriguez. “Ciò richiede un’attenta pianificazione e rende i tempi, l’efficienza e la precisione assolutamente critici. Pianificare virtualmente l’intervento e creare strumenti stampati in 3D e specifici per il paziente offre ulteriori informazioni nella fase preoperatoria e maggiori livelli di velocità e precisione durante un intervento chirurgico critico”.

“La pianificazione basata su immagini e la stampa 3D medica hanno rivoluzionato completamente l’assistenza personalizzata ai pazienti fornendo ai chirurghi informazioni dettagliate e un ulteriore livello di sicurezza prima di entrare in sala operatoria”, ha affermato Bryan Crutchfield, Vicepresidente e Direttore generale di Materialise – Nord America. “Di conseguenza, i principali ospedali stanno adottando i servizi di pianificazione e stampa 3D come parte delle loro pratiche mediche perché creano un livello di prevedibilità che sarebbe impossibile raggiungere senza l’uso delle tecnologie 3D”.

La pianificazione pre-chirurgica ha consentito ai chirurghi di selezionare e posizionare virtualmente vari impianti medici per prevedere l’adattamento anatomico ottimale.
0 Condivisioni
Tags
Research 2021
Metal AM Market Opportunities and Trends

This market study from 3dpbm Research provides an in-depth analysis and forecast of the three core segments...

Andrea Gambini

Mi piace leggere e scrivere da sempre. Ho iniziato a lavorare in redazione come giornalista sportivo nel 2008, poi la passione per il giornalismo e per il mondo della comunicazione in generale, mi ha permesso di ampliare notevolmente i miei interessi, arrivando negli anni a collaborare con le più svariate testate giornalistiche online. Mi sono poi avvicinato alla stampa 3D, colpito dalle grandissime potenzialità di questa nuova tecnologia, che giorno dopo giorno mi hanno spinto a informarmi sempre più su quella che considero una vera rivoluzione che si farà presto sentire in tantissimi campi della nostra vita quotidiana.

Articoli Correlati

Back to top button

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Tracciamo le informazioni anonime degli utenti per migliorare il nostro sito web.
  • _ga
  • _gid
  • _gat

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!