Tendenze

Hubs pubblica il rapporto 2021 sulla resilienza della catena di approvvigionamento

0 Condivisioni

Secondo il rapporto 2021 sulla resilienza della catena di approvvigionamento di Hubs, pioniere nella produzione distribuita, il 56% delle aziende ha subito più interruzioni della catena di approvvigionamento quest’anno rispetto allo scorso.

L’anno passato è stato caratterizzato da una serie di sfide, tra cui la carenza di chip per computer, la congestione dei porti, gli impatti in corso del COVID-19, gli impedimenti logistici e le crisi energetiche, anche se con ogni ostacolo affrontato si cercano soluzioni. È sempre più chiaro che mentre alcuni rischi sono difficili da prevedere e da pianificare, è possibile mitigare gli effetti delle interruzioni della catena di approvvigionamento stabilendo una catena di approvvigionamento robusta e agile.

Oltre il 98% delle aziende globali sta ora pianificando di aumentare la resilienza delle proprie catene di approvvigionamento manifatturiero, tuttavia, il 37% deve ancora attuare alcuna misura. Mentre le aziende sviluppano strategie a lungo termine, oltre il 57% delle aziende afferma che la diversificazione delle proprie catene di approvvigionamento è il modo più efficace per costruire la resilienza. Questo rapporto esplora gli eventi più dirompenti di quest’anno, come le interruzioni sono cambiate nel tempo, le tendenze del settore e le strategie per rafforzare le catene di approvvigionamento manifatturiere.

L’Hubs Supply Chain Resilience Report 2021 include approfondimenti da un sondaggio del 2021 su 437 professionisti, un sondaggio di settore del 2020 su 1.281 professionisti, un proprio database di oltre 36.000 aziende e 240 partner di produzione globali.

I risultati chiave includono:

  • La carenza di materiale ha superato il COVID-19 come principale interruzione della catena di approvvigionamento nel 2021
  • Il 75% delle aziende ha subito interruzioni esterne nell’ultimo anno e il 56% afferma che quest’anno ha registrato più interruzioni rispetto allo scorso anno.
  • Il 98% delle aziende ritiene che dovrebbero essere adottate misure per evitare future interruzioni delle forniture, ma solo il 63% lo ha fatto fino ad oggi.
  • Oltre il 57% delle aziende ritiene che diversificare l’offerta di produzione sia il modo migliore per prevenire interruzioni future. Creare maggiore autonomia investendo nell’automazione e sviluppando una maggiore trasparenza lungo tutta la catena di approvvigionamento può anche aiutare le aziende a costruire la resilienza.
0 Condivisioni
Tags
Research 2021
Ceramic AM Market Opportunities and Trends

This market study from 3dpbm Research provides an in-depth analysis and forecast of the ceramic additive ma...

Andrea Gambini

Mi piace leggere e scrivere da sempre. Ho iniziato a lavorare in redazione come giornalista sportivo nel 2008, poi la passione per il giornalismo e per il mondo della comunicazione in generale, mi ha permesso di ampliare notevolmente i miei interessi, arrivando negli anni a collaborare con le più svariate testate giornalistiche online. Mi sono poi avvicinato alla stampa 3D, colpito dalle grandissime potenzialità di questa nuova tecnologia, che giorno dopo giorno mi hanno spinto a informarmi sempre più su quella che considero una vera rivoluzione che si farà presto sentire in tantissimi campi della nostra vita quotidiana.

Articoli Correlati

Back to top button

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online e per la personalizzazione degli annunci, per informazioni visita la pagina privacy e termini di Google.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Per utilizzare questo sito Web utilizziamo i seguenti cookie tecnicamente necessari
  • PHPSESSID
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!