Supporta la qualità
Aiutaci a portarti le informazioni che servono al tuo business
AmbienteDistributed ManufacturingMakersModellazione 3DNotizie - ultima oraProduzioneStampa 3D - Processi

FarmTools3D usa la stampa 3D per portare a tutti un’agricoltura migliore

L’uso della stampa 3D per produrre parti di ricambio che chiunque può usare per aggiustare e costruire oggetti utili è probabilmente una delle “killer application” che renderanno mainstream questa tecnologia. La strada è lunga e passa attraverso progetti affascinanti come FarmTools3D, una piattaforma collaborativa che cerca di rendere le tecnologie di stampa 3D accessibili per migliorare l’agricoltura in tutto il mondo.

Il progetto è stato fondato da Andrea Cruciani e Alex Paiella insieme ad altri progetti incentrati sull’idea di “agricoltura di precisione”. Cruciani è il fondatore e CEO della società TeamDev situata in Umbria.

“Siamo stati letteralmente travolti dalla risposta che alcuni di questi progetti hanno ricevuto dagli incubatori e dagli investitori,” dice Alex Paiella, EU project manager presso Teamdev. “Saremo presenti al Mobile World Congress di Barcellona per un progetto sponsorizzato da Telefonica e abbiamo appena partecipato al meeting a Bilbao per il fondo europeo FABulous che ha finanziato FarmTools3D.”

L’idea che guida FarmTools 3D è quella di una piattaforma web che miri a fornire un ambiente collaborativo dove maker e utenti finali possono condividere la conoscenza, dare dei feedback e stampare 3D strumenti per prove o anche per le reali attività giornaliere.

“Sarà come una sorta di mercato virtuale che faciliterà i contatti e gli scambi tra tutte le parti coinvolte, per il beneficio di molti,” continua Alex Paiella. “Abbiamo pianificato il lancio commerciale della piattaforma a settembre e stiamo seguendo tutti i passi per il processo di finanziamento di FABulous.”

farmtools3d2

FarmTools 3D unisce una piattaforma di crowdfunding a una di crowdtesting. Queste permetteranno a Università e ad altri istituti di ricerca di competere per i finanziamenti e, allo stesso tempo, basarsi sulle ONG per i test e i feedback dei prodotti. D’altro canto, le ONG beneficeranno di un’ampia gamma di modelli di strumenti per l’agricoltura stampabili in 3D e facilmente accessibili.

Specificamente, il primo aspetto è promuovere rapide sperimentazioni sul campo di nuovi attrezzi agricoli prima che passino alla produzione di massa. Un caso di studio in questo ambito è lo sviluppo di una nuova generazione di trappole per insetti. “Ci sono parecchi tipi di trappole per insetti in agricoltura ma la ricerca per la progettazione di una trappola migliore generalmente procede molto lentamente,” dice Paiella. “FarmTools 3D vuole diventare la piattaforma di crowdtesting di riferimento per nuovi tipi di strumenti che gli utenti possono migliorare, stampare 3D e testare sul campo”.

farmtools3d

Il secondo aspetto è l’implementazione di un servizio di crowd-funding accessibile e focalizzato sugli strumenti per l’agricoltura che sarà disponibile per I centri di ricerca universitari e per i maker di tutto il mondo per raccogliere denaro per le attività di ricerca. Il terzo e ultimo aspetto è quello di fornire attrezzi agricoli alle attività agricole rurali nelle nazioni in via di sviluppo, fornendo loro prodotti semplici (come un adattatore per tubi flessibile o componenti per sistemi di irrigazione) che possono essere stampati 3D localmente e strumenti più sofisticati che possono essere stampati 3D come prototipi e portati ai fabbri locali per riprodurre le versioni finali.

Una visita veloce alla versione Beta di FarmTools3D rivela una piattaforma elegante e accessibile. Dall’homepage gli utenti possono accedere a due aree principali distinte: Sviluppo di attrezzi agricoli e supporto all’agricoltura rurale. La sezione sviluppo attrezzi conduce a campagne (per i clienti) e progetti (per i desginer) di crowdfunding e crowdtesting. La sezione agricoltura rurale, d’altro canto, porta a un mercato online dove gli utenti possono già navigare attraverso parecchi strumenti stampabili 3D. Possono anche scegliere di donare a una ONG, caricare un modello e condividerlo sui social network.

Nel corso degli ultimi anni, l’agricoltura ha preso consapevolezza di come le tecnologie possano migliorare la produzione e ridurre i costi (sia economici sia ambientali). Una grande possibilità per l’agricoltura intelligente può venire dalla stampa 3D e dall’intelligenza distribuita di migliaia di maker di tutto il mondo. L’agricoltura intensiva di massa sta rapidamente distruggendo interi ecosistemi: l’agricoltura intelligente e distribuita potrebbe aiutare a salvarli.

Davide Sher

Sono un giornalista professionista iscritto all'ODG dal 2002 e mi sono sempre occupato di comunicazione trade. Per 10 anni ho redatto una testata dedicata al mercato dei videogiochi e successivamente ho partecipato alla creazione del primo iPad magazine dedicato all'elettronica di consumo. Dal 2012, mi occupo esclusivamente di stampa 3D/manifattura additiva, che vedo come la più affascinante e reale delle tecnologie oggi agli albori ma che plasmeranno il nostro futuro. Ho fondato Replicatore.it nel 2013 e ho scritto come blogger per diversi siti internazionali. Nel 2016 ho fondato la mia società 3dpbm (www.3dpbm.com), con base a Londra, che offre servizi di supporto alle aziende che vogliono comunicare, sia in Italia che nel mondo, i loro prodotti legati alla manifattura additiva. Oggi pubblichiamo diverse testate internazionali tra cui 3D Printing Media Network (il nostro sito editoriale internazionale), 3D Printing Business Directory (la più grande directory al mondo di aziende legate alla stampa 3D), Replicatore.it, Replicador.es e 3D Printing Media Network Chinese Version. Inoltre sono Senior Analyst di SmarTech Analysis, una delle più importanti realtà al mondo attive nella rilevazione di dati e previsioni di mercato relative ai vari segmenti verticali dell'industria della manifattura additiva.

Articoli Correlati

Back to top button
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!