AziendeComunicati stampaRisorseStampanti 3D

Arriva New Lumifold TB e i tablet diventano stampanti 3D

The New Lumifold è una nuova linea di dispositivi super compatti per la stampa 3D basati su un sistema meccanico originale creato da Lumi Industries, che li rende più piccoli del loro attuale volume di stampa.

New Lumifold TB, la prima della famiglia, è una stampante 3D a resina che utilizza lo schermo di un tablet per polimerizzare speciali resine a luce visibile.

Come spiega Davide Marin, fondatore e CEO di Lumi Industries: “La facilità d’uso, il prezzo accessibile e soprattutto la compattezza sono sempre stati i principi chiave alla base dei nostri prodotti. In effetti, siamo stati i primi, nel 2013, proprio alla prima Maker Faire di Roma, a introdurre l’idea della portabilità nella stampa 3D a resina con LumiFold, un progetto di maker, per una stampante che era addirittura pieghevole!”.

Il nuovo sistema meccanico rivoluzionario di Lumifold, che consente alla stampante 3D di essere molto sottile e salva-spazio quando richiusa e spenta, ma di crescere in altezza, quando è in stampa, è stato lanciato per la prima volta nel 2015.

Lumi Industries ha continuato a lavorarci da allora, rifinendo il sistema per raggiungere un livello di precisione professionale fino a 25 micron su assi XY, sviluppare una scheda elettronico potente, ma altrettanto compatta, trovare un design da una parte minimale, funzionale, ma anche fresco e simpatico.

Il sistema può essere applicato a diverse tecnologie di stampa 3D, come il filamento o le diverse versioni a resina (SLA, DLP, LCD).

L’azienda ama sperimentare, quindi ha scelto di usare lo schermo di un tablet come fonte di luce per questo primo modello. L’opzione migliore per mostrare l’estrema compattezza che questa linea di stampanti 3D può raggiungere, assieme alla possibilità di dare nuova vita al proprio iPad come protagonista nel processo di stampa 3D. A differenza di progetti già visti che utilizzano uno smartphone, stanno impiegando un iPad Mini modello 3 o 4 (una risoluzione sull’asse XY di 78 micron), per garantire un’area di stampa più ampia fino a 10 *10* h.10 cm, senza le complicazioni di un telefono cellulare (chiamate/messaggi).

Il tablet viene inserito sotto la vaschetta della resina, coperto da un sottile foglio di Fep. Un’app proprietaria affetta ed elabora il file 3D. Una volta che il file è pronto per la stampa, è sufficiente cliccare “start”: la stampante 3D, connessa tramite Bluetooth all’iPad, si alza ogni volta che un layer è stato polimerizato grazie alla luce emessa dallo schermo del tablet stesso.

Quando è spenta e chiusa l’ingombro della stampante è solo di 18*28*h.8 cm quando è completamente aperta può raggiungere circa 18 cm, garantendo un’altezza di 10 cm per le parti stampate in 3D.

La resina utilizzata non è la solita resina UV, ma una formula speciale molto più reattiva alla luce visibile, chiamata daylight: è un po’ più lenta delle resine UV, ma il risultato è eccellente.

Specifiche tecniche:

  • Dimensioni della stampante: 28 * 18 * h.8 cm da spenta
  • Dimensioni della stampante quando completamente aperta: 28 * 18 * circa. 18 cm
  • Volume di stampa: 10*10*h.10cm
  • Risoluzione X/Y: 78 microns
  • Risoluzione Z: fino a 25 microns.
  • Resine: resine daylight a luca visibile
  • Sorgente di luce: iPad mini 3/4 (è possibile utilizzare anche altri tablet e persino telefoni, tuttavia il dispositivo attuale è stato specificamente progettato per iPad mini 3/4) assieme ad un’app progettata per funzionare su iOS.
  • Connessione: Bluetooth tra tablet e stampante
  • Design e sistema meccanico brevettato

“L’idea di questo sistema è stata per anni un’idea fissa” ammette Davide Marin. “Finalmente, nel 2015 sono riuscito a depositare una richiesta di brevetto e a lanciare ufficialmente l’idea di New LumiFold. Negli scorsi anni abbiamo iniziato a lavorare allo sviluppo di un progetto di Open Innovation per un’azienda multinazionale, e ho potuto continuare a lavorare a questo progetto solo nel tempo libero. Ma alla fine, eccolo qui e funziona proprio come lo avevo immaginato. Il passo successivo è quello di applicare il sistema su una versione LCD e magari anche su una versione a filamento, compatibilmente con tutti gli altri progetti, quindi siamo aperti a collaborazioni per velocizzare il processo, qualcuno interessato?! “

LumiFold TB sarà in mostra a Maker Faire Roma dal 12 al 14 ottobre, a Smau Milano dal 23 al 25 ottobre a FormNext Francoforte dal 13 al 16 novembre, e presto disponibile in prevendita nel loro store on line.

Tags
Supporta la qualità
Aiutaci a portarti le informazioni che servono al tuo business

Articoli Correlati

Back to top button
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!