Automotive

Aptera lancia il primo veicolo elettrico solare senza ricarica

L'EV, che integra parti metalliche stampate in 3D, può ora essere ordinato

0 Condivisioni

Nonostante un inizio promettente a metà degli anni 2000, la società californiana di veicoli a basso consumo di carburante Aptera Motors ha chiuso i battenti nel 2011, non riuscendo a fornire più di un prototipo di un’auto in grado di percorrere 100 miglia con una singola carica. Ora, chi ha riposto fiducia in Aptera Motors può vedere quella visione finalmente realizzata da quando la società ha lanciato ufficialmente il primo veicolo elettrico solare (sEV) senza necessità di ricarica. Sfruttando le parti metalliche stampate in 3D, Aptera ha anche risolto le sfide chiave consentendo una produzione di veicoli rapida, ad alto volume ed economica, con solo quattro pezzi principali.

Aptera sEV non richiede ricarica per la maggior parte dell’uso quotidiano e vanta un’autonomia fino a 1.000 miglia per carica completa, sconvolgendo i risultati delle prestazioni del settore fino ad oggi. Aptera sfrutta le scoperte in strutture leggere, aerodinamica e raffreddamento a bassa resistenza, scienza dei materiali e processi di produzione per fornire il veicolo più efficiente mai messo a disposizione dei consumatori.

“Con la tecnologia Never Charge di Aptera, sei guidato dalla potenza del sole. Il nostro impianto solare integrato mantiene la batteria carica e ovunque tu voglia andare, basta andare”, ha affermato il co-fondatore Chris Anthony. Never Charge è integrato in ogni Aptera ed è progettato per raccogliere abbastanza luce solare per viaggiare per oltre 11.000 miglia all’anno nella maggior parte delle regioni. Il veicolo Aptera è realizzato con materiali compositi leggeri che sono molte volte più resistenti dell’acciaio, consentendo alla sua forma del corpo unica di scivolare nell’aria con un inaudito coefficiente di resistenza (Cd) di 0,13.

La bassa resistenza aerodinamica di Aptera gli conferisce la più lunga autonomia di qualsiasi veicolo di produzione mai creato, raggiungendo fino a 1.000 miglia per carica e alleggerendo i conducenti dall’ansia frustrante dell’autonomia. Il solare integrato può essere configurato per fornire fino a 45 miglia di autonomia al giorno con oltre 3 metri quadrati e 180 celle solari efficienti progettate nella struttura del corpo. Questo rende Aptera il primo veicolo in grado di soddisfare la maggior parte delle esigenze di guida quotidiane utilizzando solo l’energia solare.

 

I motori elettrici raffreddati a liquido spingono Aptera da 0-60 in appena 3,5 secondi, con una velocità massima di 110 mph. La trazione integrale e il controllo della coppia vettorizzato conferiscono ad Aptera comfort, controllo della stabilità e capacità di affrontare condizioni meteorologiche avverse. Le impostazioni regolabili integrate nell’interfaccia utente di Aptera mantengono i driver aggiornati con i modi in cui possono risparmiare energia ed estendere la portata in tempo reale.

Aptera può essere preordinato su www.aptera.us a partire dalle 16:00 PST del 4 dicembre. Per una tariffa rimborsabile di 100 dollari, i clienti possono prenotare uno dei un numero limitato di veicoli Paradigm e Paradigm + in edizione speciale, che saranno i prodotto per la prima volta nel 2021. Possono anche progettare e personalizzare i propri Aptera e scegliere autonomia di 250, 400, 600 o 1.000 miglia in entrambi i pacchetti AWD e FWD. Il prezzo è compreso tra 25.900 e 46.900 dollari.

3dpbm ha coperto per la prima volta il ritorno in attività dell’azienda nel 2019, quando Aptera è risorto e ha presentato il concetto di un veicolo che potrebbe raggiungere 1.000 miglia di autonomia con una singola carica.

Il veicolo, caratterizzato dalla sua struttura a tre ruote, ha sfruttato una serie di nuove tecnologie, che non hanno svolto un ruolo significativo nel primo veicolo pianificato dell’azienda. Tra queste tecnologie c’è la stampa 3D in metallo, che consentirà alla casa automobilistica di mantenere basso il peso del veicolo elettrico (EV), aumentandone così l’efficienza.

La rinascita di Aptera è stata resa possibile dagli stessi partner che hanno originariamente lanciato l’azienda, ma si sono posti obiettivi molto più alti. Cioè, mentre il primo Aptera EV poteva percorrere 100 miglia con una singola carica della batteria, il nuovo Aptera era impostato per avere un’autonomia 10 volte maggiore. Questo lo rende il veicolo più efficiente dal punto di vista energetico sul mercato.

La maggiore autonomia è consentita da un pacco batterie più grande (da 40 kWg a 100 kWh) rispetto al veicolo originale. Nonostante questa maggiore capacità della batteria, tuttavia, il veicolo elettrico è progettato per essere il più leggero possibile. Secondo Aptera, ad esempio, il veicolo da 60 kWh peserà solo circa 800 kg (in prospettiva, si dice che l’auto media peserà circa 1.300 kg).

Il nuovo EV di Aptera integra anche i motori sulle ruote (prima sulla ruota anteriore e infine su tutte e tre). Una parte fondamentale per l’efficienza del veicolo elettrico è il suo peso, che sarà mantenuto il più basso possibile grazie a una struttura realizzata con compositi plastici sandwich-core infusi di resina e produzione additiva, che verrà utilizzata per produrre parti metalliche strutturali ottimizzate per un peso minimo.

Dopo otto anni fuori dalla rete, Aptera è stata in grado di raccogliere fondi, che le hanno permesso di produrre prototipi del nuovo EV. L’azienda ha raggiunto l’obiettivo di svelare i prototipi entro il 2020. La società ha anche lanciato una campagna di crowdfunding per offrire agli acquirenti interessati un modo per prenotare il loro veicolo Aptera.

“La nostra filosofia di design ci distingue da tutti gli altri produttori di veicoli, poiché rispettiamo l’elevato costo economico e ambientale che paghiamo per il trasporto”, ha scritto Aptera sulla sua pagina Wefunder. “Abbiamo cambiato i criteri fondamentali di progettazione dei veicoli. Invece di progettare per lo stile o l’estetica lifestyle, Aptera enfatizza l’efficienza e la sicurezza. In tal modo, Aptera ha vantaggi distinti rispetto a qualsiasi veicolo passeggeri attualmente in produzione”.

È incoraggiante sapere che i fondatori dell’azienda, Chris Anthony, Steve Fambro e Michael Johnson non hanno rinunciato al loro sogno di sviluppare un veicolo elettrico più efficiente. Seguiremo da vicino i progressi dell’azienda.

Questo articolo è stato pubblicato per la prima volta il 29 agosto 2019 ed è stato aggiornato per il lancio ufficiale di Aptera

 

0 Condivisioni
Tags
Research 2021
Metal AM Market Opportunities and Trends

This market study from 3dpbm Research provides an in-depth analysis and forecast of the three core segments...

Articoli Correlati

Back to top button

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Tracciamo le informazioni anonime degli utenti per migliorare il nostro sito web.
  • _ga
  • _gid
  • _gat

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!