Automotive

Più di 500 stazioni Tesla Destination Charging attive in Italia

Viaggiare in Italia con un’auto totalmente elettrica non è mai stato così semplice grazie alle oltre 500 strutture partner Tesla Destination Charging ora disponibili e a più di 200 colonnine Supercharger distribuite presso le 27 stazioni di ricarica Tesla. Se la ricarica domestica risulta essere il modo più semplice per caricare Model S e Model X ogni giorno, queste due modalità di ricarica rappresentano la soluzione per ulteriori bisogni: effettuare viaggi di lunga distanza e ricaricare comodamente una volta arrivati a destinazione.

La rete Supercharger è in grado di fornire una ricarica in pochi minuti (circa metà della carica in 30 minuti), consentendo ricariche veloci durante brevi soste lungo il tragitto. I 200 Supercharger sono distribuiti in 27 stazioni di ricarica presso le principali reti autostradali. L’ultima stazione di ricarica inaugurata è quella di Piacenza, che presenta 8 colonnine, facilitando ulteriormente il percorso tra Milano e Roma. Nel 2017 l’apertura delle stazioni di Cerignola (FG), Mercato San Severino (SA), Morano Calabro (CS) e Palmi (RC) ha permesso di raggiungere comodamente anche il Sud del Paese.

Tesla Destination Charging

Lanciato nella primavera 2016 in Europa, il programma Tesla Destination Charging è cresciuto in modo esponenziale includendo oltre 3.000 siti in Europa. L’Italia rappresenta uno dei primi mercati europei per numerosità di siti disponibili con più di 500 partner che offrono questo servizio ai proprietari di vetture Tesla. Il programma Tesla Destinantion Charging replica la comodità per i proprietari di Model S e Model X di ricaricare a casa, grazie alla fornitura ad hotel, ristoranti e centri commerciali degli stessi connettori che frequentemente vengono installati nelle abitazioni. Questi connettori a muro sono in grado di caricare fino a 74 km di autonomia in un’ora.

Research 2020
Composites AM Market Opportunities

This 170-page study from 3dpbm Research provides an in-depth analysis of each major sub-segment in composites...

Davide Sher

Sono un giornalista professionista iscritto all'ODG dal 2002 e mi sono sempre occupato di comunicazione trade. Per 10 anni ho redatto una testata dedicata al mercato dei videogiochi e successivamente ho partecipato alla creazione del primo iPad magazine dedicato all'elettronica di consumo. Dal 2012, mi occupo esclusivamente di stampa 3D/manifattura additiva, che vedo come la più affascinante e reale delle tecnologie oggi agli albori ma che plasmeranno il nostro futuro. Ho fondato Replicatore.it nel 2013 e ho scritto come blogger per diversi siti internazionali. Nel 2016 ho fondato la mia società 3dpbm (www.3dpbm.com), con base a Londra, che offre servizi di supporto alle aziende che vogliono comunicare, sia in Italia che nel mondo, i loro prodotti legati alla manifattura additiva. Oggi pubblichiamo diverse testate internazionali tra cui 3D Printing Media Network (il nostro sito editoriale internazionale), 3D Printing Business Directory (la più grande directory al mondo di aziende legate alla stampa 3D), Replicatore.it, Replicador.es e 3D Printing Media Network Chinese Version. Inoltre sono Senior Analyst di SmarTech Analysis, una delle più importanti realtà al mondo attive nella rilevazione di dati e previsioni di mercato relative ai vari segmenti verticali dell'industria della manifattura additiva.

Articoli Correlati

Back to top button
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!