IndustriaIndustria 4.0Notizie - ultima oraStampa 3D - ProcessiStampanti 3D

Nokia, rms Company e GF Precicast puntano su 3D Systems per migliorare il workflow produttivo

Le grandi società sono sempre in cerca di nuovi flussi di produzione capaci di soddisfare le quattro esigenze imperative dei clienti: produttività, durata, ripetibilità e costi operativi totali. Da questo punto di vista 3D Systems, con le sue soluzioni per la produzione additiva di componenti in plastica e metallo, rappresenta una vera e propria sicurezza: ed è proprio per la sua comprovata affidabilità che ora Nokia (leader nelle telecomunicazioni), rms Company (fornitore accreditato dei principali produttori di dispositivi medicali) e GF Precicast (fornitore di tecnologia avanzata per l’industria aerospaziale e delle turbine a gas) hanno integrato le piattaforme Figure 4 e DMP di 3D Systems al fine di trasformare i propri workflow produttivi.

Una scelta che ha permesso a tutte e tre queste aziende di ottenere una maggiore libertà di progettazione, una completa flessibilità, una produzione scalabile e di abbattere il costo totale complessivo delle operazioni. Andando più nello specifico, Nokia ha integrato Figure 4 Standalone di 3D Systems nella sua soluzione “Factory in
a Box”, per la produzione di dispositivi mobili.  L’integrazione della produzione additiva con la realtà aumentata/realtà virtuale e la robotica, dalla connettività 4G/5G privata di Nokia, ha permesso di stabilire un
flusso di produzione semi-automatizzato e, al tempo stesso, di dimostrare come le aziende
manifatturiere siano in grado di anticipare le esigenze dell’Industria 4.0.

In seguito al feedback positivo ricevuto l’anno scorso dal nostro concetto di ‘factory in a box’, era importante raggiungere un nuovo livello con la versione 2.0“, ha detto Grant Marshall, VP Supply Network & Engineering di Nokia. “Lo abbiamo fatto a livello di connettività, perché ‘factory in a box’ 2.0 è integrata nel Nokia Worldwide IoT Network Grid e sfrutta la Nokia Digital Automation Cloud. Ma volevamo anche aggiungere nuove e avanzate tecnologie come la stampa 3D. Figure 4 Standalone di 3D Systems è stata una scelta ovvia per l’elevata produttività e la ripetibilità Six Sigma. Queste caratteristiche sono esattamente ciò che vogliamo indicare come parte della nostra soluzione di produzione consapevole in cui velocità, precisione e durata sono fondamentali“.

Rms Company, invece, ha esteso l’uso delle piattaforme DMP di 3D Systems per l’introduzione della produzione additiva di parti metalliche in nuove applicazioni, cosi da soddisfare al massimo le esigenze dei propri clienti e sviluppare nuove opportunità di business. Con un’attività principale che orbita intorno alla lavorazione di precisione e ai servizi ausiliari, rms ha acquistato tre anni fa la sua prima stampante 3D per metalli (una ProX
DMP 320 di 3D Systems): da allora, la società ha continuato ad ampliare gradualmente il suo parco macchine, acquistato altre 11 ProX DMP 320 e ordinato due DMP Flex 350.

Abbiamo deciso di integrare la produzione additiva di parti metalliche nella nostra offerta di
servizi”, ha dichiarato Lee Zachman, presidente di rms Company. “I nostri clienti richiedono prodotti
che possono essere fabbricati solo con tecnologia additiva, e noi abbiamo fatto gli investimenti
necessari per soddisfare le loro esigenze. Gli ingegneri applicativi di 3D Systems hanno
collaborato con noi per progettare e ottimizzare i flussi di lavoro e garantire una perfetta
integrazione delle macchine. Di conseguenza, siamo stati in grado di aumentare la capacità
attraverso nuove applicazioni e generare nuove fonti di reddito. Stiamo assistendo ad una
crescita continua nell’ambito della produzione additiva di parti in metallo e per questo abbiamo
messo tutto il nostro impegno in questa tecnologia“.

GF Precicast, infine, ha integrato le piattaforme DMP Factory 500 e DMP Factory 350 di 3D System per la produzione di componenti metallici, così da avere a disposizione un’alternativa efficace alla microfusione delle superleghe.

GF Precicast è stata una delle prime aziende ad adottare DMP Factory 500”, ha evidenziato Paolo Gennaro, amministratore delegato di GF Precicast Additive SA.”Abbiamo constatato l’evidente successo dell’integrazione di questo sistema nel nostro flusso di produzione di componenti strutturali. Siamo in procinto di certificare questi componenti prodotti con tecnologia additiva, utilizzando superleghe in grado di migliorare le prestazioni e ridurre i costi“.

Vista l’importanza delle partnership e l’impatto che possono avere per quanto riguarda la definizione di una nuova tipologia di workflow produttivo, 3D Systems ha deciso di mostrare queste soluzioni sia all’Additive Manufacturing User Group (AMUG) 2019, che si è svolta dal 31 marzo al 4 aprile a Chicago, sia alla Fiera di Hannover 2019 (1 – 5 aprile). Durante questi due eventi i partecipanti hanno potuto apprendere direttamente da rms Company, Nokia
e GF Precicast come stiano realizzando la scalabilità delle loro attività con le soluzioni di produzione additiva di parti metalliche di 3D Systems. Inoltre, Vyomesh Joshi e Chuck Hull (rispettivamente il Presidente e CEO di 3D Systems e Co-fondatore di 3D Systems e CTO) hanno condotto una sessione su come le tecnologie di Additive Manufacturing stanno trasformando gradualmente la produzione a livello globale.

3D Systems sta espandendo le proprie soluzioni per il flusso di produzione sulla base dei singoli casi di applicazione, grazie alla stretta collaborazione con produttori globali“, ha speigato Vyomesh Joshi, presidente e amministratore delegato di 3D Systems. “La nostra capacità unica di applicare software, hardware, materiali e servizi, appositamente studiati per settori di primaria importanza come la progettazione e la produzione di dispositivi medici, il settore aerospaziale e della difesa e i beni di consumo, sta aiutando i nostri clienti a realizzare una maggiore produttività, durata e ripetibilità e a ridurre i costi operativi totali“.

Tags
Supporta la qualità
Aiutaci a portarti le informazioni che servono al tuo business

Matteo Maggioni

Laureato in Scienze Giuridiche presso l’Università degli Studi di Milano, nel corso degli anni Matteo si è specializzato nel mercato delle New Technologies, concentrandosi particolarmente sul mercato della stampa 3D e sulle sue possibili applicazioni nel mondo dell'Industria 4.0.

Articoli Correlati

Back to top button
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!