AziendeEventiMateriali

CRP Technology festeggia 25 anni di attività

Un breve sguardo alla storia dell'azienda che ha cambiato AM con i suoi materiali Windform

0 Condivisioni

CRP Technology ha cambiato le regole della produzione dalla metà degli anni ’90 e quest’anno l’azienda celebra 25 anni di progressi nella stampa 3D.

Il pubblico più ampio potrebbe aver scoperto la produzione additiva solo nell’ultimo decennio, ma CRP Technology ha familiarità con questa tecnologia dal 1996. A quel tempo Roberto Cevolini (proprietario di Roberto Cevolini & Co. servizio all’avanguardia di lavorazione CNC ad alta precisione con radici nell’alta end automotive/racing world) ha deciso di analizzare i processi di stampa 3D con un’idea chiara in mente: essere in grado di risolvere in anticipo le problematiche dei clienti e offrire loro soluzioni tecnologiche mai viste prima.

Il figlio di Roberto Cevolini, l’ingegnere Franco Cevolini – VP, CTO di CRP Technology – ha commentato: “Mio padre aveva una forte spinta all’innovazione audace, una predisposizione naturale a pensare oltre che lo ha portato a inventare soluzioni dure per i settori industriali più esigenti”.

Franco Cevolini: CEO di CRP Technology, fornitore leader e pionieristico di servizi AM e produttore di componenti per autoveicoli, sviluppatori della famiglia Windform di polveri di materiali compositi per tecnologie di fusione a letto di polvere.
Franco Cevolini, CRP Technology.

Così, nel 1996, Roberto Cevolini investe in una “sinterstazione” per la Sinterizzazione Laser Selettiva; all’epoca nessun’altra azienda in Italia ne aveva uno. Per rafforzare il loro contributo ingegneristico, Roberto Cevolini e suo figlio Franco fondano CRP Technology, una filiale di Roberto Cevolini & C.

CRP Technology includeva un reparto di ricerca e sviluppo per lo sviluppo dei materiali. Franco Cevolini, ha spiegato: “Acquistare una stampante 3D industriale non ci è bastato, volevamo dare un contributo importante e più forte: abbiamo deciso di creare una famiglia di materiali di stampa 3D adatti a realizzare parti e applicazioni ad alte prestazioni, che potessero soddisfare le esigenze dei nostri clienti di F1”.

Alla fine degli anni ’90, divenne evidente che la Sinterizzazione Laser Selettiva era una tecnologia eccellente con i limiti imposti dai materiali “lavorabili” che erano limitati nell’uso per la prototipazione tradizionale non funzionale. La vocazione di CRP Technology per innovazioni tecnologiche audaci ha sviluppato qualcosa fuori dal comune: la gamma di materiali compositi Windform per la stampa 3D professionale.

Nel 1999, Windform (il nome deriva dal suo scopo principale come materiale di prova nella galleria del vento), ha rappresentato il primo composito ibrido polimero-metallo (riempito con alluminio) da utilizzare per la prototipazione funzionale. Si è rivelato ottimo per soddisfare quasi tutte le esigenze di modellazione in galleria del vento e ha permesso agli aerodinamici di avere a disposizione un nuovo potente strumento per effettuare prove funzionali, fluido-aerodinamiche, di fitting e assemblaggio. Inoltre, si è dimostrato eccellente per applicazioni dirette “in auto da corsa”.

Strategia commerciale CRP Technology Windform

La famiglia Windform è stata lanciata ufficialmente, aprendo la strada alla trasformazione della prototipazione rapida in produzione rapida.

Franco Cevolini, che è anche l’ideatore di Windform, ha ricordato quegli anni: “La nostra attitudine a creare soluzioni pionieristiche e ad alta tecnologia ci ha permesso di essere i primi a soddisfare le esigenze più estreme dell’industria della F1.

Le elevate proprietà meccaniche e termiche dei materiali Windform hanno permesso di passare dalla produzione di semplici modelli concettuali a prototipi e parti di produzione di fascia alta, grazie alle loro prestazioni di lunga durata, rigidità, leggerezza.

Sono stati prodotti e lanciati nuovi materiali Windform e nuove soluzioni ad alto contenuto tecnologico. Tra questi Windform XT, il primo materiale composito a base di poliammide per la stampa 3D, caricato con fibra di carbonio, destinato a rivoluzionare ulteriormente il mercato AM. Nel frattempo la famiglia Cevolini si allarga al mercato americano. Era il 2008 e fondarono CRP USA a Mooresville, nella Carolina del Nord, il cuore del polo industriale e manifatturiero meridionale, circondato da comunità aerospaziali e motoristiche.

CRP USA ha iniziato a produrre componenti per auto e per la galleria del vento per le squadre da corsa utilizzando materiali Windform e ha portato questa esperienza a nuovi livelli per produrre parti per i settori spaziale, dell’intrattenimento, automobilistico e dei settori più avanzati.

Nel 2015 Windform XT è stato sostituito da Windform XT 2.0, caratterizzato da miglioramenti delle proprietà meccaniche, tra cui +8% di aumento della resistenza alla trazione, +22% del modulo di trazione e +46% di aumento dell’allungamento a rottura.

Nel 2019 Windform FR1 è stato lanciato in tutto il mondo. Si trattava di un materiale ignifugo unico (classificato V-0) rinforzato con fibra di carbonio per la produzione additiva. Meno di un anno dopo, è stato introdotto Windform FR2, un materiale ignifugo caricato con fibra di vetro a base di poliammide.

Oggi la famiglia Windform comprende 12 materiali distribuiti in due linee, adeguati a soddisfare le esigenze dei settori più avanzati ed esigenti, tra cui aerospaziale e difesa, aviazione, robotica, medicale, motorsport e automotive.

Importanti progressi sono stati fatti nel settore delle tecnologie additive con lo sviluppo dei materiali Windform, come outgas test per impiego nello spazio, patch test per il settore medicale, moda e design e test di non conduttività, ampliando l’utilizzo di questi in tutti i settori in cui è richiesto un materiale altamente durevole, offrendo la possibilità di essere lavorato con lavorazioni CNC di alta precisione.

Il prototipo 0 della superbike elettrica Energica, con molte parti stampate in 3D in Windform

Seguendo la loro ossessione per l’innovazione, la famiglia Cevolini si reinventa costantemente: nel 2010 ha deciso di investire nel nuovo campo dei veicoli sostenibili e ha creato Energica, la prima moto elettrica ad alte prestazioni Made in Italy. L’ingegner Livia Cevolini, amministratore delegato di Energica, ha commentato: “Le basi della Electric Motor Valley erano state gettate e noi per primi abbiamo contribuito a crearla”.

CRP Technology e CRP Meccanica hanno agito come incubatore tecnologico e sono ancora oggi i principali investitori di Energica Motor Company, anche se è diventata un’entità indipendente. Le soluzioni high-tech di CRP hanno contribuito al successo globale di Energica. Energica è stata scelta da Dorna come unico costruttore per la FIM Enel MotoE World Cup.

Franco e Livia Cevolini, hanno concordato: “Abbiamo lavorato non solo per fare il cambiamento, ma per essere il cambiamento. Giorno dopo giorno, costruiamo il futuro”.

0 Condivisioni
Tags
Research 2021
Ceramic AM Market Opportunities and Trends

This market study from 3dpbm Research provides an in-depth analysis and forecast of the ceramic additive ma...

Davide Sher

Sono un giornalista professionista iscritto all'ODG dal 2002 e mi sono sempre occupato di comunicazione trade. Per 10 anni ho redatto una testata dedicata al mercato dei videogiochi e successivamente ho partecipato alla creazione del primo iPad magazine dedicato all'elettronica di consumo. Dal 2012, mi occupo esclusivamente di stampa 3D/manifattura additiva, che vedo come la più affascinante e reale delle tecnologie oggi agli albori ma che plasmeranno il nostro futuro. Ho fondato Replicatore.it nel 2013 e ho scritto come blogger per diversi siti internazionali. Nel 2016 ho fondato la mia società 3dpbm (www.3dpbm.com), con base a Londra, che offre servizi di supporto alle aziende che vogliono comunicare, sia in Italia che nel mondo, i loro prodotti legati alla manifattura additiva. Oggi pubblichiamo diverse testate internazionali tra cui 3D Printing Media Network (il nostro sito editoriale internazionale), 3D Printing Business Directory (la più grande directory al mondo di aziende legate alla stampa 3D), Replicatore.it, Replicador.es e 3D Printing Media Network Chinese Version.

Articoli Correlati

Back to top button

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Tracciamo le informazioni anonime degli utenti per migliorare il nostro sito web.
  • _ga
  • _gid
  • _gat

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!