Prodotti di consumoProduzione

Apple sta utilizzando il binder jetting metallico per la produzione di Apple Watch 9

0 Condivisioni

Numerosi rapporti, incluso uno di Reuters, indicano che Apple sta testando la tecnologia di binder jetting metallico per la produzione in serie della custodia dell’Apple Watch Series 9, che sarà presentato il 12 settembre. Il colosso di Cupertino produrrebbe le custodie in acciaio, poiché il materiale di alluminio attualmente utilizzato non può essere stampato in 3D utilizzando il binder jetting (poiché non può essere sinterizzato abilmente in un forno). Alcune parti possono essere prodotte anche in titanio. Ci sono diversi candidati che potrebbero fornire la tecnologia. Vediamo chi, cosa, quando, come e, forse ancora più importante, dove.

Ma andiamo con ordine.

Un paio di mesi fa abbiamo riferito che Apple stava anche testando la tecnologia L-PBF in metallo (che può lavorare l’alluminio) utilizzando sistemi e materiali più convenienti di fabbricazione cinese, per vari componenti di precisione di Apple Watch Ultra. I fornitori delle stampanti sono stati identificati come Farsoon e BLT. I componenti potrebbero includere la corona digitale, il pulsante laterale e di azione, poiché queste sono le uniche parti meccaniche dell’‌Apple Watch Ultra‌. Queste sono le parti in titanio attualmente lavorate a CNC. Il cambiamento ha il potenziale per migliorare i tempi di produzione e ridurre i costi. D’altra parte Apple potrebbe considerare L-PBF solo per i componenti in alluminio.

Il sistema Serie X di Desktop Metal

Per quanto riguarda le casse degli orologi, i rapporti indicano che Apple è disposta a passare all’uso di acciaio e titanio (che possono già essere stampati in 3D e sinterizzati mediante getto di legante). La cassa in acciaio sarebbe per l’Apple Watch Serie 9 standard e quella in titanio sarebbe per la versione Ultra che, però, uscirà nel 2024.

Poiché i rapporti, sui quali i portavoce di Apple non hanno commentato, indicano che “Apple e i suoi fornitori hanno investito risorse significative nell’industrializzazione del processo negli ultimi tre anni”, sono emerse molteplici speculazioni su quale azienda di binder jetting metallici avrebbe fornito la tecnologia hardware.

Soluzione di stampa 3D Metal Jet sS100 di HP

Esistono molteplici possibilità, a seconda che gli Apple Watch verranno eventualmente prodotti negli Stati Uniti o, come avviene ora ed è più probabile, in Asia, in particolare in Cina o Vietnam. Apple potrebbe anche prendere in considerazione la possibilità di testare diverse configurazioni per vedere quale sia più conveniente. Se gli Apple Watch venissero prodotti negli Stati Uniti, i candidati più probabili sarebbero HP o Desktop Metal. Desktop Metal, soprattutto attraverso i sistemi X-Series offerti attraverso l’acquisizione di ExOne, ha una tecnologia più consolidata e potrebbe offrire una soluzione ideale per le custodie in titanio (il titanio è un materiale collaudato per le macchine X-Series).

HP, d’altra parte, si è concentrata specificamente sull’acciaio per la sua tecnologia metal jet. Considerando che Desktop Metal è attualmente coinvolta in una complicata discussione sulla fusione con Stratasys, HP potrebbe essere vista come un partner più affidabile per la produzione in serie di grandi lotti di parti. L’azienda ha sviluppato una soluzione di produzione completa e ha collaborato con grandi aziende del segmento automobilistico (tra cui GKN e Volkswagen) per industrializzare le applicazioni di produzione. in termini di geometria, le custodie sembrano una parte relativamente facile da stampare e sinterizzare in 3D.

Il nuovo AMCELL Jet sviluppato da Triditive e Foxconn

Se Apple farà affidamento sui suoi partner in Asia, la società potrebbe collaborare con i produttori locali di stampanti 3D a binder jetting metallico. EasyMFG, un produttore cinese di stampanti 3D, ha mostrato le custodie degli smartwatch stampate in 3D in titanio utilizzando la sua tecnologia binder jetting (mostrata nell’immagine nella parte superiore della pagina). L’azienda afferma di essere in grado di “creare casse di orologi in titanio durevoli e robuste. La tecnologia MBJ ci offre diverse possibilità di design, consentendo alle casse dei tuoi orologi di distinguersi. Con le casse degli orologi in titanio stampate MBJ, puoi goderti una qualità di fascia alta e design futuristici”.

Un’altra possibilità molto interessante potrebbe arrivare dall’attuale partner produttivo di Apple in Asia, Foxconn. La gigantesca azienda di produzione a contratto collabora con la startup spagnola Triditive allo sviluppo di una tecnologia di binder jetting metallici (che abbiamo visto in prima persona alla fiera TCT di Birmingham all’inizio di quest’anno) dal 2022. Il sistema abinder jetting metallico di medie dimensioni, denominato AMCELL Jet, è stato sviluppato appositamente per utilizzare un legante a base acqua per la stampa ad alta velocità di parti metalliche, con il supporto del colosso Foxconn, che si prevede sarà uno dei principali adottanti. Foxconn ha affermato che intende utilizzarlo per la produzione in serie su larga scala di componenti industriali piccoli e precisi. Questo descrive praticamente una custodia per Apple Watch.

0 Condivisioni
Tags
Research 2024
Composites AM 2024

746 composites AM companies individually surveyed and studied. Core composites AM market generated over $78...

Davide Sher

Sono un giornalista professionista iscritto all'ODG dal 2002 e mi sono sempre occupato di comunicazione trade. Per 10 anni ho redatto una testata dedicata al mercato dei videogiochi e successivamente ho partecipato alla creazione del primo iPad magazine dedicato all'elettronica di consumo. Dal 2012, mi occupo esclusivamente di stampa 3D/manifattura additiva, che vedo come la più affascinante e reale delle tecnologie oggi agli albori ma che plasmeranno il nostro futuro. Ho fondato Replicatore.it nel 2013 e ho scritto come blogger per diversi siti internazionali. Nel 2016 ho fondato la mia società 3dpbm (www.3dpbm.com), con base a Londra, che offre servizi di supporto alle aziende che vogliono comunicare, sia in Italia che nel mondo, i loro prodotti legati alla manifattura additiva. Oggi pubblichiamo diverse testate internazionali tra cui 3D Printing Media Network (il nostro sito editoriale internazionale), 3D Printing Business Directory (la più grande directory al mondo di aziende legate alla stampa 3D), Replicatore.it, Replicador.es e 3D Printing Media Network Chinese Version.

Articoli Correlati

Back to top button

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online e per la personalizzazione degli annunci, per informazioni visita la pagina privacy e termini di Google.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Per utilizzare questo sito Web utilizziamo i seguenti cookie tecnicamente necessari
  • PHPSESSID
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!