Ricercastampa 3D a colori

Un nuovo rivestimento in plastica migliora la funzionalità delle parti stampate in 3D

I ricercatori dell’Università di Nottingham hanno utilizzato l’anidride carbonica supercritica per creare un processo efficiente, efficace e pulito per rivestire le particelle di polimero PA-12

0 Condivisioni

Secondo l’Università di Nottingham, scienziati e ingegneri hanno sviluppato un nuovo rivestimento per le particelle di plastica utilizzate nella stampa 3D, che aumenta significativamente la loro funzionalità e apre nuove possibilità per l’applicazione commerciale. I ricercatori della Scuola di Chimica e della Facoltà di Ingegneria dell’Università di Nottingham hanno utilizzato l’anidride carbonica supercritica per creare un processo efficiente, efficace e pulito per rivestire le particelle polimeriche PA-12 utilizzate in un processo di stampa 3D

I ricercatori hanno dimostrato che i nuovi rivestimenti plastici possono aggiungere colore e proprietà antimuffa e antifungine al processo di stampa. La ricerca è stata pubblicata su Nature Communications.

La poliammide-12 (PA12) è una plastica resistente che viene spesso utilizzata nel settore della stampa 3D per stampare parti complesse e dettagliate, comunemente impiegata nell’industria automobilistica o aerospaziale.

“Il vero vantaggio della stampa 3D o della produzione additiva è nella progettazione e produzione di oggetti unici e su misura, ma i suoi limiti risiedono nei materiali e nella gamma di proprietà disponibili che limitano lo spazio applicativo complessivo. Questo nuovo processo fornisce un percorso semplice verso lo sviluppo di un’ampia gamma di capacità dei materiali senza compromettere la lavorabilità”, ha affermato il professor Christopher Tuck, professore di ingegneria dei materiali presso il Centro per la produzione additiva della Facoltà di Ingegneria.

Due funzionalità chiave che il nuovo processo può offrire sono l’aggiunta di rivestimenti per il colore e proprietà antifungine e antimuffa. Attualmente, le uniche opzioni per i produttori quando si tratta di PBF sono le polveri grigie o bianche, con aggiunta di colore in seguito. Ora, il team ha creato una gamma di polimeri colorati che rivestono le particelle PA-12.

“Ci sono alcune sfide che il settore della stampa 3D deve affrontare a causa delle limitazioni sulla funzionalità dei polimeri utilizzati. Per affrontare alcune di queste sfide abbiamo creato un approccio semplice ma efficace per aggiungere funzionalità rivestendo le particelle. Abbiamo progettato il polimero colorato del guscio in modo che corrisponda alle proprietà meccaniche e termiche del polimero da stampa. Soprattutto, lo abbiamo dimostrato con il polimero chiave (PA-12) che è onnipresente nel settore. Le nostre nuove polveri polimeriche colorate funzionano perfettamente nelle macchine esistenti utilizzate in commercio”, ha affermato il professor Steve Howdle, preside della Scuola di Chimica.

Attualmente, gli oggetti realizzati con PA-12 non possono essere utilizzati in ambienti umidi a causa della crescita di muffe e funghi. Il nuovo rivestimento del guscio può essere utilizzato anche per sviluppare rivestimenti che impediscano che ciò accada, aprendo nuove possibilità per l’utilizzo di oggetti stampati in 3D in nuovi settori.

“Un vantaggio chiave di questo processo è che può essere facilmente incorporato negli attuali processi di stampa 3D commerciale e questo potrebbe essere potenzialmente trasformativo per il settore ampliando la portata introducendo nuove funzionalità, semplificando i processi e, soprattutto, ottenendo tutto ciò in modo sostenibile”, ha affermato Professor Howdle.

 

 

0 Condivisioni
Tags
Research 2024
Composites AM 2024

746 composites AM companies individually surveyed and studied. Core composites AM market generated over $78...

Articoli Correlati

Back to top button

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online e per la personalizzazione degli annunci, per informazioni visita la pagina privacy e termini di Google.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Per utilizzare questo sito Web utilizziamo i seguenti cookie tecnicamente necessari
  • PHPSESSID
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!