Spider, il super-scanner 3D di Artec

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

ARTECC’è Kinect, c’è Sense e ci sono gli scanner di oggetti alla Makerbot: vi costeranno tra i 100 e i 1.500 euro e stanno migliorando continuamente. Alcuni, come il Sense di PrimeSense e 3D Systems, o quello di Fuel 3D, possono essere usati come macchine fotografiche per ottenere scansione 3D di buona qualità e facilmente ristampabili. Kinect costa pochissimo e oggi, grazie ai continui miglioramento di 123D Catch di Autodesk, persino l’iPhone e l’iPad diventano dei buoni scanner 3D.

Tutti questi sistemi però impallidiscono di fronte allo Spider di Artec, uno scanner 3D in grado di catturare immagini con un’accuratezza di 30 micron (!) e di ricrearle digitalmente con una risoluzione di 100 micron, con colori a 24 bit per pixel e risoluzione di 1,3 megapixel. L0 Spider non è un giocattolo o uno strumento per divertirsi ma uno degli scanner 3D handheld – che si usano, cioè, più o meno come una macchina fotografica – più potenti in circolazione e il prezzo, 15.700 dollari euro senza includere il software, lo dimostra.

artec2L’Artec Spider può essere usato per il reverse engineering e per il product design di altissimo livello, o anche per i controlli di qualità nella produzione di massa. Ideale per qualsiasi applicazione CAD, dà il meglio di sé con oggetti intricati, dettagliati e di piccole dimensioni e può facilmente essere utilizzato anche per creare rapidamente scene in CG dettagliatissime, anche per videogiochi e animazione, partendo dalla digitalizzazione di piccoli oggetti reali.

Ecco un video che mostra cosa l’Arte Spider è in grado di fare

Autore replicatore

Da non perdere

WASP condivide processi open source per la produzione di maschere e caschi protettivi personalizzati

In ottemperanza alle norme imposte dal governo italiano per la salute dei lavoratori e la …