Winsun realizza il primo muro al mondo per la protezione dei fiumi stampato in 3D

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Situata nella regione di Jiangsu, la città di Suzhou è un’antica città mineraria che è stata completamente ricostruita, attirando investimenti da alcune delle più grandi società di costruzioni del mondo. Le vecchie miniere sono state rapidamente trasformate in splendidi parchi riportando la città al suo antico splendore di quando dette alla luce diversi imperatori cinesi. Mentre la Suzhou si sposta verso il futuro, spicca un progetto particolarmente innovativo, condotto dalla società di costruzioni 3D Winsun: la prima banchina di fiume stampata in 3D, lungo oltre 500 metri, rappresenta la più grande struttura stampata in 3D mai costruita.

Nella ristrutturazione dei fiumi, nell’ingegneria fluviale o nell’ingegneria costiera, i muri di protezione sono strutture inclinate poste su sponde o scogliere in modo tale che possano assorbire l’energia dell’acqua in entrata. La parete stampata in 3D è composta da moduli separati che forniscono la protezione necessaria contro le forti correnti fluviali e la relativa erosione, proteggendo l’ambiente costiero, anche quello più interno, dalle inondazioni delle zone umide, dalla falda acquifera, dalla contaminazione del suolo agricolo.

Questa riva del fiume altamente ecologica aiuta a difendere il litorale dall’impatto delle onde e dal rischio di crollo sotto la pressione dovuta all’innalzamento del livello delle acque. Questi effetti sono causati da forze co-agenti, come l’erosione dell’acqua, la corrosione, la pressione della terra e la pressione osmotica subacquea.

I progetti tradizionali di riparazione delle sponde di un fiume richiedono spesso materiali da costruzione costosi o mattoni progettati su misura per la costruzione di solidi muri e dighe. Sebbene queste soluzioni siano stabili e forniscano la protezione necessaria, sono anche poco economiche e complicate da implementare. Inoltre, tali progetti spesso non tengono conto degli ecosistemi esistenti. D’altro canto, l’uso delle tecnologie di stampa 3D per l’edilizia consente di migliorare la protezione dei fiumi creando rapidamente ed efficacemente una riva artificiale che ricalca fedelmente le sue forme originali. Ciò offre maggiori opportunità per proteggere la flora e la fauna locali.

Protezione dei fiumi

I moduli si collocano sopra la riva del fiume e forniscono così un habitat naturale per le piante su cui crescere, proteggendole allo stesso tempo dalle inondazioni. Questa parete di rivestimento stampata in 3D alla fine offre un’area ricreativa sicura e verde, regalando un’estetica piacevole a residenti e visitatori costieri.

Lo scorso ottobre una delegazione di alto livello di direttori delle più grandi società di costruzioni cinesi hanno supervisionato il progetto di Winsuns e hanno concordato all’unanimità sull’impatto positivo che la stampa 3D può avere sui muri di protezione fluviali, così come molti altri progetti di costruzione che richiedono qualità, velocità e precisione.

Autore Andrea Gambini

Mi piace leggere e scrivere da sempre. Ho iniziato a lavorare in redazione come giornalista sportivo nel 2008, poi la passione per il giornalismo e per il mondo della comunicazione in generale, mi ha permesso di ampliare notevolmente i miei interessi, arrivando negli anni a collaborare con le più svariate testate giornalistiche online. Mi sono poi avvicinato alla stampa 3D, colpito dalle grandissime potenzialità di questa nuova tecnologia, che giorno dopo giorno mi hanno spinto a informarmi sempre più su quella che considero una vera rivoluzione che si farà presto sentire in tantissimi campi della nostra vita quotidiana.

Da non perdere

La tecnologia di stampa 3D in metallo SPEE3D sarà implementata dalla Royal Australian Navy

Il governo australiano ha annunciato recentemente un investimento da 1,5 milioni di dollari in un …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *