Supporta la qualità
Aiutaci a portarti le informazioni che servono al tuo business
DentaleEventiNotizie - ultima oraStampa 3D - Processi

Il Parlamento Europeo organizza un incontro a Bruxelles sulla stampa 3D nel settore dentale

Stampa 3D e manifattura additiva offrono nuove possibilità nel settore medico ed in particolare in quello dentale. Aprono la strada alla personalizzazione di massa ma richiedono una strategia normativa e di standardizzazione a livello UE. Se ne parla nel convegno “La rivoluzione della stampa 3D e il settore dentale. Opportunità, sfide ed applicazioni future” organizzato per mercoledì 30 novembre dal gruppo EFDD del Parlamento Europeo con la partecipazione del gruppo S&D e patrocinato dall’Associazione Italiana Odontoiatri (AIO).

Il convegno è in programma a partire dalle 9,30 presso l’hotel Leopold di Bruxelles, in rue du Luxembourg 35. Intervengono rappresentanti di Commissione Europea, Parlamento Europeo, Consiglio dei Dentisti Europei (CED), Associazione Italiana Odontoiatri (AIO), Federazione Europea dell’Industria Dentale (FIDE), imprese attive nel settore della stampa 3D e della manifattura additiva.

dental-eu-2Il parlamentare europeo Dario Tamburrano (EFDD), principale organizzatore dell’evento ed egli stesso dentista, sottolinea come “L’impiego della stampa 3D nei settori medicale e dentale è fondamentale in quanto offre significative potenzialità di riduzione dei costi, a vantaggio sia degli operatori sanitari pubblici e privati sia dei pazienti, ed una forte opportunità per la sostenibilità industriale. Tuttavia è necessario un pronto intervento delle istituzioni pubbliche per promuovere lo sviluppo di queste tecniche innovative ed eliminare gli ostacoli normativi. Bisogna semplificare le norme ed i requisiti, introducendo contemporaneamente un quadro normativo a livello europeo. Questa conferenza mira a stabilire una piattaforma per discutere e valutare queste ed altre opportunità e sfide con il contributo di tutti i soggetti che operano lungo la catena del valore della stampa 3D “.

Anche l’eurodeputata Patrizia Toia (SD), co-organizzatrice e convinta promotrice dell’innovazione digitale, è persuasa che siamo di fronte ad una potenziale rivoluzione che, in quanto tale, dev’essere favorita e gestita al meglio. “La quarta rivoluzione industriale presenta COMUNICATO STAMPA Diffusione immediata

tanti rischi, tanti cambiamenti rapidi ma anche tante opportunità. Stare a guardare non è un’opzione. Dobbiamo fare in modo di cogliere le opportunità, anche sfruttando le strategie e le risorse messe in campo dall’Unione europea” aggiunge l’onorevole, che aprirà la conferenza assieme a Tamburrano.

Mentre Pierluigi Delogu, presidente AIO, dichiara che “siamo entusiasti di questa importante iniziativa che si presenta come un progetto che sarà destinato ad influenzare sostanzialmente la professione Odontoiatrica in futuro. Per questo ringraziamo i parlamentari europei che hanno voluto credere nel progetto. Quando sarà definito e normato l’utilizzo delle nuove tecnologie della stampa 3D in ambito medico e oontoiatrico vedremo le molteplici versatilità e i nuovi scenari di applicazione terapeutica che potrà addirittura consentire la replica sintetica di tessuti con precisione vicina a quella della dimensione cellulare. Il percorso che vorremo delineare con i rappresentanti politici, le associazioni europee dei dentisti e l’industria del settore è individuare ed eventualmente proporre dei percorsi di sviluppo delle conoscenze nel settore che portino ad una proposta normativa organica ed efficace.”

dental-eu

La prima parte del convegno, di taglio più istituzionale, sarà dedicata alle relazioni tra le istituzioni dell’UE, la stampa 3D e i settori medico e dentale.

I discorsi di apertura saranno affidati ai parlamentari europei Dario Tamburrano, EFDD, e Patrizia Toia, S&D. Seguiranno l’intervento di Jerzy Buzek, presidente della commissione ITRE (industria e ricerca) del Parlamento Europeo, e le relazioni introduttive di Marco Landi, presidente del Consiglio dei Dentisti Europei (CED), di Pierluigi Delogu, presidente dell’Associazione Italiana Odontoiatri (AIO) e di Alessandro Gamberini della Federazione Europea dell’Industria Dentale (FIDE).

Il convegno entrerà nel vivo con gli interventi di quattro funzionari della Commissione Europea: Colette Maloney, capo dell’unità “Fotonica” in DG Connect, parlerà di innovazione digitale; Tapani Piha, capo dell’unità “Sanità transfrontaliera ed elettronica” in DG Sante, accennerà all’importanza dell’innovazione digitale in campo sanitario, con particolare riferimento alla sanità elettronica; Salvatore Scalzo, assistente giuridico nell’unità “Tecnologie sanitarie e cosmetici” in DG GROW si concentrerà sul quadro legislativo in merito agli apparecchi medici; Jose-Lorenzo Valles, capo dell’unità “Sistemi avanzati di produzione e biotecnologie” in DG RTD parlerà di come Orizzonte2020 stia dando supporto alla ricerca e all’innovazione in questi settori.

Nella seconda parte del convegno si svolgerà una tavola rotonda dedicata alle “Sfide ed opportunità per la stampa 3D applicata al settore dentale”, cui prenderanno parte: Peter Mercelis, co-fondatore e direttore per le tecnologie applicate di 3D Systems; Maurizio Costabeber, direttore generale di DWS; Martin Bullemer, direttore generale per lo sviluppo del settore medicale di EOS; Philip Oris, direttore dello sviluppo aziendale in campo medico e dentale di SLM Solutions; Eric Erickson, direttore generale area EMEA per il settore dentale di Stratasys; Vittorio Gaudino, direttore generale di Sisma. Modera Giorgio Magistrelli, consulente per la manifattura additiva del gruppo EFDD al Parlamento Europeo.

Il convegno sarà trasmesso in streaming (solo in italiano) su internet all’indirizzo https://youtu.be/Nlf3oGE6ehE.

Quando: Mercoledì 30 novembre, dalle ore 09.30 alle ore 13.00

(L’accredito sarà disponibile dalle ore 09.00)

Dove: Leopold Hotel Brussels EU, rue du Luxembourg 35,

1050 Bruxelles

Lingue: IT-EN

Streaming (IT) https://youtu.be/Nlf3oGE6ehE

Registrazione: completare il formulario al seguente link https://goo.gl/86N8JK

Davide Sher

Sono un giornalista professionista iscritto all'ODG dal 2002 e mi sono sempre occupato di comunicazione trade. Per 10 anni ho redatto una testata dedicata al mercato dei videogiochi e successivamente ho partecipato alla creazione del primo iPad magazine dedicato all'elettronica di consumo. Dal 2012, mi occupo esclusivamente di stampa 3D/manifattura additiva, che vedo come la più affascinante e reale delle tecnologie oggi agli albori ma che plasmeranno il nostro futuro. Ho fondato Replicatore.it nel 2013 e ho scritto come blogger per diversi siti internazionali. Nel 2016 ho fondato la mia società 3dpbm (www.3dpbm.com), con base a Londra, che offre servizi di supporto alle aziende che vogliono comunicare, sia in Italia che nel mondo, i loro prodotti legati alla manifattura additiva. Oggi pubblichiamo diverse testate internazionali tra cui 3D Printing Media Network (il nostro sito editoriale internazionale), 3D Printing Business Directory (la più grande directory al mondo di aziende legate alla stampa 3D), Replicatore.it, Replicador.es e 3D Printing Media Network Chinese Version. Inoltre sono Senior Analyst di SmarTech Analysis, una delle più importanti realtà al mondo attive nella rilevazione di dati e previsioni di mercato relative ai vari segmenti verticali dell'industria della manifattura additiva.

Articoli Correlati

Back to top button
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!