Arte & DesignStampa 3D - Processi

Pjotr presenta Spica Virginis, penna stilografica e pennino in titanio stampati in 3D

Il designer ed esperto di tecnologia olandese Pjotr (nota anche come Rein van der Mast) sta per presentare una modalità di produzione dirompente delle penne stilografiche. Invece di affidarsi a una tecnologia collaudata come quella della tornitura, un paio di anni fa ha iniziato a stampare penne stilografiche in titanio in 3D e ora ne stampa anche i pennini completamente funzionali. Questo gli consente di creare design dalle caratteristiche complesse e addirittura assemblaggi meccanici in una singola stampa in 3D. All’inizio del 2013 è stata presentata la prima penna stilografica stampata in 3D da Pjotr. Dopo più di tre anni, nel corso dei quali ha dovuto superare diverse sfide tecniche, ecco Spica Virginis, che ricorda una spiga di grano e porta il nome di una delle stelle più luminose della costellazione della Vergine, la cui figura tiene in mano un mazzo di spighe.pjotr_spicavirginis_side1_690w

Propietà di SOLide/Pjotr – Tutti i diritti riservati – Copyright © 2016

Aerospaziale e automotive
Poco dopo che Van der Mast ha presentato la prima penna stilografica mai stampata in 3D, è diventato il Manager Design & Engineering di una start-up olandese di nome Additive Industries. Oggi la sua compagnia ha venduto diversi macchinari notevoli e tra i suoi clienti spiccano ben note compagnie aerospaziali e di automotive. In questo modo è riuscito ad espandere le sue competenze nella produzione additiva. Van der Mast: “Nel caso di Spica Virginis, il design ha la priorità sulla tecnologia. Nel 2013 invece le cose erano al contrario.” Oggi il suo obiettivo è quello di creare piccole serie e dogni pezzo ha un suo numero di serie unico stampato in 3D.

Property of SOLide/Pjotr - All rights reserved - Copyright © 2016

Propietà di SOLide/Pjotr – Tutti i diritti riservati – Copyright © 2016

Il pennino

Van der Mast ha stampato in 3D anche il pennino. “È straordinario quello che si può creare con il 3D printing. Il pennino è stampato in titanio con tanto di alimentatore. In questo modo è possibile creare canali d’inchiostro molto complessi, influenzando in maniera precisa il modo in cui il pennino interagisce con il foglio e con chi usa la penna. Ovviamente, in questo modo si posso creare anche forme complesse ai fini estetici.” I risultati hanno spinto il designer a tramutare il suo lavoro in un’applicazione brevettata. Anche la custodia della penna è straordinaria. La sua struttura è molto complessa ed è denominata “lattice”. Strutture del genere possono essere realizzate solo con la stampa 3D, con vantaggi in termini di rapporto rigidità-peso.

 

Research 2020
Composites AM Market Opportunities

This 170-page study from 3dpbm Research provides an in-depth analysis of each major sub-segment in composites...

Articoli Correlati

Back to top button
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!