Biostampa

Fluicell lancia Biopixlar AER per la biostampa compatta a cella singola

Il nuovo sistema hardware spinge i limiti della biofabbricazione ad alta risoluzione con una maggiore accessibilità

0 Condivisioni

La società svedese di bioprinting Fluicell ha lanciato la sua seconda biostampante 3D unicellulare: la nuova Biopixlar AER è una biostampante 3D compatta che consente agli utenti di creare tessuti biologici dettagliati con alta precisione. È la prima biostampante microfluidica ad alta precisione al mondo che si inserisce all’interno di una cappa a flusso standard o di un armadio di biosicurezza. Fluicell lo ha progettato per un’elevata automazione e una facile integrazione del flusso di lavoro, con l’obiettivo di portare la tecnologia Biopixlar a nuovi segmenti di clienti.

Biopixlar AER offre la stessa tecnologia di bioprinting Biopixlar ad alta risoluzione con risoluzione a cella singola a cui sono abituati i clienti dell’azienda, ma in un formato compatto e portatile che soddisfa la domanda del mercato di piattaforme personalizzabili, su misura per l’ambiente di laboratorio odierno.

“Con Biopixlar AER, abbiamo raggiunto un nuovo importante traguardo e ora possiamo offrire un prodotto pionieristico, completamente su misura per soddisfare le esigenze attuali e future nel settore delle scienze biologiche e della ricerca in rapida accelerazione”, ha affermato il CEO Victoire Viannay. “Biopixlar AER è stato sviluppato dal dipartimento di ricerca e sviluppo di Fluicell sotto la guida del CTO Gavin Jeffries ed è il risultato del nostro lavoro di innovazione mirato incentrato sul desiderio dei ricercatori di una piattaforma di bioprinting compatta e facilmente integrabile in grado di offrire la stessa alta risoluzione delle altre nostre Strumenti Biopixlar. Con questa nuova piattaforma all’interno della famiglia Biopixlar, ora abbiamo una gamma di prodotti in grado di soddisfare le esigenze future nel settore sanitario e allo stesso tempo ci consente di rivolgerci a nuovi ed entusiasmanti segmenti di clienti”.

Fluicell lancia Biopixlar AER per la biostampa compatta a cella singola, spingendo i limiti della biofabbricazione ad alta risoluzione e dell'accessibilitàFluicell ha sviluppato Biopixlar AER in linea con la strategia a lungo termine dell’azienda per spingere i confini di ciò che è possibile nella ricerca medica e nello sviluppo di farmaci combinando bioprinting ad alte prestazioni con flessibilità e adattabilità. Lo strumento è dotato di numerose funzioni di facile utilizzo che lo rendono facile da integrare nei flussi di lavoro di laboratorio in combinazione con altre pratiche biologiche e mediche. La combinazione di compattezza, facilità d’uso e controllo remoto rende la piattaforma attraente per l’uso in ambienti difficili, ad esempio nell’industria spaziale e nella ricerca in acque profonde.

Nell’ambito del lavoro di sviluppo, le prestazioni e l’esperienza utente di Biopixlar AER sono state testate, tra gli altri, nei laboratori di ricerca del Karolinska Institutet.

Oscar Jungholm, Joseph Bruton e Kent Jardemark del Dipartimento di Fisiologia e Farmacologia del Karolinska Institutet hanno dichiarato congiuntamente di “considerare Biopixlar AER un’innovazione davvero notevole, facile da installare e gestire grazie al suo sistema di controllo multimodale. Questa nuova piattaforma consente un ampio spettro di nuovi approcci sperimentali, come studi sull’assorbimento molecolare nelle cellule, registrazioni elettrofisiologiche avanzate tramite imaging del calcio e studi sulla comunicazione e segnalazione cellulare. In effetti, Biopixlar AER è anche ben adattato per la somministrazione precisa o locale di farmaci alle cellule, consentendo studi farmacologici avanzati”.

 

0 Condivisioni
Tags
Research 2021
Ceramic AM Market Opportunities and Trends

This market study from 3dpbm Research provides an in-depth analysis and forecast of the ceramic additive ma...

Davide Sher

Sono un giornalista professionista iscritto all'ODG dal 2002 e mi sono sempre occupato di comunicazione trade. Per 10 anni ho redatto una testata dedicata al mercato dei videogiochi e successivamente ho partecipato alla creazione del primo iPad magazine dedicato all'elettronica di consumo. Dal 2012, mi occupo esclusivamente di stampa 3D/manifattura additiva, che vedo come la più affascinante e reale delle tecnologie oggi agli albori ma che plasmeranno il nostro futuro. Ho fondato Replicatore.it nel 2013 e ho scritto come blogger per diversi siti internazionali. Nel 2016 ho fondato la mia società 3dpbm (www.3dpbm.com), con base a Londra, che offre servizi di supporto alle aziende che vogliono comunicare, sia in Italia che nel mondo, i loro prodotti legati alla manifattura additiva. Oggi pubblichiamo diverse testate internazionali tra cui 3D Printing Media Network (il nostro sito editoriale internazionale), 3D Printing Business Directory (la più grande directory al mondo di aziende legate alla stampa 3D), Replicatore.it, Replicador.es e 3D Printing Media Network Chinese Version.

Articoli Correlati

Back to top button

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online e per la personalizzazione degli annunci, per informazioni visita la pagina privacy e termini di Google.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Per utilizzare questo sito Web utilizziamo i seguenti cookie tecnicamente necessari
  • PHPSESSID
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!