3D Finisher, una finishing box sul mercato entro Natale

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Sebbene permetta di trasformare in oggetti reali qualsiasi progetto virtuale, o quasi, la stampa 3D richiede molto lavoro: per prima cosa va creato il modello digitale, procedura tutt’altro che immediata e che richiede una notevole conoscenza di programmi specifici, e solo una volta completato questo aspetto si può avviare la stampa vera e propria. Infine, c’è una terza fase, quella della “rifinitura” dell’oggetto stampato; già, perchè in molti casi (anche se non in tutti) il risultato finale necessità di una serie di trattamenti per levigarne la superficie ed eliminare tutto il materiale di scarto presente sulla sua struttura.

3d finisher

Un lavoro che, ovviamente, viene fatto a mano, in maniera artigianle e che necessità di parecchio tempo per essere ultimato. Ma come per tutto quello che riguarda l’intero universo del 3D printing (per natura in continua evoluzione), anche la fase di “post produzione” sta per subire una svolta, grazie a uno strumento che la renderà automatizzata. 3D Finisher, un macchinario capace fare in automatico tutte quelle azioni di perfezionamento di un oggetto stampato che prima toccavano ai makers: sfrutta le rezioni chimiche dell’acetone, lo stesso principio utilizzato nella rifinitura a mano, solo che l’intero procedimento si svolge in maniera meccanica, senza quindi il bisogno dell’intervento umano – se non per l’impostazione del programma desiderato.

feature

3D Finisher è frutto del lavoro di T3D (TechnoDeal Srl), una sorta di spino-ff dell’Università Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, e ha un volume interno di 30x30x30, il tutto racchiuso da un vetro praticamente indistruttibile. Cosa ancora più interessante, potrebbe arrivare entro Natale e ad un prezzo contenuto: il prototipo è stato mostrato, infatti, al Maker Faire di Roma e i suoi creatori hanno manifestato ottimismo sulla possibilità di commercializzare 3D Finisher entro la fine dell’anno. Fossi in voi inzierei a segnarlo nella lista dei desideri da trovare sotto l’albero.

Autore replicatore

Da non perdere

La stampa 3D avrà un ruolo nella decolonizzazione dei musei?

Negli ultimi anni, la scansione e la stampa 3D hanno assunto ruoli sempre più importanti …