Acquisizioni e partnershipMateriali

Materiali Loctite qualificati per Xtreme 8K di Desktop Metal

Loctite 3D IND405 Black e Loctite 3D 3843 di Henkel sono stati qualificati per l'uso sulla stampante DLP (Digital Light Processing) più grande al mondo per la produzione di grandi volumi di parti per uso finale

0 Condivisioni

Desktop Metal, leader mondiale nelle tecnologie di produzione additiva per la produzione di massa, ha ampliato la sua partnership con Henkel, sullo sviluppo di materiali fotopolimerici, iniziando con la qualificazione di Loctite 3D IND405 Black e Loctite 3D 3843 di Henkel per l’uso su Xtreme 8K, la stampante DLP (Digital Light Processing) più grande al mondo per la produzione di grandi volumi di parti di uso finale.

Entrambi i materiali di ingegneria popolari nel settore della stampa 3D in generale, Loctite 3D IND405 Black e Loctite 3D 3843 sono rigidi, resistenti e durevoli, il che li rende adatti per un’ampia gamma di parti di produzione per uso finale e beni di consumo. Le parti prodotte in IND405 hanno un’eccezionale resistenza agli urti e possono essere lavorate, maschiate e lucidate.

Loctite 3D IND405 e 3843 sono già offerti nella stampante DLP desktop ETEC Envision One, insieme a fotopolimeri ad alta temperatura (Loctite 3955 HDT 280 FST, IND 147 e IND 406), elastomeri (Loctite 475 e IND 402) e Loctite Med 413, una plastica biocompatibile utilizzata per dispositivi e apparecchiature mediche.

Ora, i clienti potranno stampare Loctite 3D IND405 e 3843 su Xtreme 8K, che presenta un’area di costruzione di 450 x 371 x 399 mm (17,72 x 14,61 x 15,71 pollici). Questa nuova combinazione di materiale e piattaforma di stampa di grandi dimensioni consentirà agli utenti di fornire dimensioni e produttività delle parti completamente nuove senza attrezzi.

“Il nostro team è lieto di collaborare con Henkel e di offrire i propri materiali Loctite sui nostri sistemi di stampa DLP veramente differenziati”, ha affermato Ric Fulop, fondatore e CEO di Desktop Metal. “Stampando Loctite 3D IND405 HDT50 High Elongation e Loctite 3D 3843 HDT60 High Toughness su ETEC Xtreme 8K, i produttori saranno in grado di produrre parti per uso finale su richiesta in dimensioni completamente nuove e con produttività più elevate. Inoltre, non dovranno pagare, o aspettare, gli strumenti per portare a termine il lavoro in modo conveniente”.

Desktop Metal ha ampliato la sua partnership con Henkel, sui materiali fotopolimerici, con Loctite 3D IND405 Black e Loctite 3D 3843

“Qualche tempo fa, ho visto l’Xtreme 8K prima del suo rilascio e sapevo che avrebbe entusiasmato lo spazio degli additivi industriali con l’ampio volume di costruzione. Sono soddisfatto del lavoro dei nostri team per portare le resine Loctite sulla piattaforma con le convalide iniziali del flusso di lavoro”, ha aggiunto Sam Bail, Head of Business Development Management and Partnerships for Loctite 3D Printing presso Henkel.

DLP sfrutta la potenza della luce di un videoproiettore per polimerizzare le resine liquide in progetti di parti strato dopo strato, un lampo rapido alla volta. È uno dei metodi più maturi di stampa 3D ed è stato utilizzato per anni per la produzione ad alto volume.

Sebbene la maggior parte delle stampanti DLP sia dotata di un videoproiettore sotto un vassoio di stampa, in cui le parti devono essere sospese da una piastra di stampa mentre vengono stampate, i produttori interessati alla produttività ad alto volume hanno iniziato ad apprezzare le sfide con questo approccio al DLP. Le parti estremamente grandi, specialmente quelle con proprietà più pesanti o elastomeriche, sono difficili da sospendere da una piastra di costruzione. Questa strategia di costruzione richiede anche più strutture di supporto che devono essere rimosse, una sfida quando si elabora un volume maggiore di parti.

ETEC Xtreme 8K, già utilizzata per la produzione di parti di uso finale per beni di consumo, è una delle poche stampanti DLP top-down disponibili in commercio nel settore della stampa 3D, con due videoproiettori industriali a soffitto. Il diverso approccio consente di stampare in 3D parti estremamente pesanti su un vassoio in una vasca con materiali a viscosità più spessa. Ciò semplifica i flussi di lavoro di produzione, poiché le parti non richiedono la rimozione meccanica dalla piastra di costruzione.

Inoltre, questo approccio consente alla luce o all’energia del proiettore di penetrare direttamente nel fotopolimero, eliminando la barriera di un vassoio che esiste nella stampa DLP dal basso verso l’alto. Ciò consente la lavorazione di diversi tipi di materiali, che possono fornire nuove proprietà.

Oltre a Loctite IND405 e 3843, l’Xtreme 8K stampa una nuovissima categoria di fotopolimeri DuraChain durevoli e altamente resilienti che offrono la resistenza del materiale in due parti in un unico vaso, come FreeFoam, Elastic ToughRubber e Soft ToughRubber. I materiali DuraChain sono disponibili esclusivamente sulle stampanti ETEC.

0 Condivisioni
Tags
Research 2022
Polymer AM Market Opportunities and Trends

This new market study from 3dpbm Research provides an in-depth analysis and forecast of the three core segm...

Articoli Correlati

Back to top button

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online e per la personalizzazione degli annunci, per informazioni visita la pagina privacy e termini di Google.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Per utilizzare questo sito Web utilizziamo i seguenti cookie tecnicamente necessari
  • PHPSESSID
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!