DistribuzioneMakersMaterialiNotizie - ultima oraStampa 3D - Processi

Grande successo per la campionatura di filamenti 3D Filo, disponibile ancora per poco

Avere diversi filamenti con cui “giocare” è un po’ come avere tanti diversi videogiochi per la Playstation. Ognuno offre esperienze diverse e permette di realizzare applicazioni differenti ma come si fa a capire qual è quello più adatto alle proprie esigenze?

Con la Playstation basta scaricare o acquistare le versioni demo dei giochi da PlayStation Network. Per i filamenti, invece, ora c’è l’offerta speciale di Campionatura di 3D Filo, che vi offre la possibilità di ottenere 10 metri di 4 filamenti diversi pagando solo €8,50 e la spedizione è gratis.

Lanciata il mese scorso, questa offerta ha avuto un successo notevole, portando tantissime aziende, maker e anche singoli utenti a provare i vari filamenti, che vanno dall’ABS e PLA classico, fino a polimeri tecnici come TPU e nylon.

La zucca di Halloween stampata con PLA Glow in the Dark e il polipetto in TPU

Nel pacchetto campionatura è incluso un lotto di 4 materiali a scelta tra ABS e PLA della linea EASY (incluso il traslucido), ABS e PLA della linea Silver (sia da 1,75 che da 2,85 mm), HIPS (polistirene), Nylon (poliammide), PETG (ideale per utilizzo alimentare), PLA Glow in the Dark, e TPU (gomma).

“In generale, tra le osservazioni che possiamo effettuare sul successo della campionatura è che i maker generalmente tendono a provare più filamenti a basso costo,” spiega il team di 3D Filo. “Diversi hanno comprato 2 lotti di campioni in un unico ordine proprio per ‘divertirsi’ a sperimentare 8 materiali diversi. Molte aziende invece hanno provato i materiali delle linee top di gamma, come la Silver e gli Speciali come TPU, PETG, PA, PLA GLOW IN THE DARK.”

Un altro polipetto stampato con il TPU, sempre usando una semplice Wanhao DUplicator i3
Il polipetto stampato con il TPU, sempre usando una semplice Wanhao DUplicator i3

Anche noi del Replicatore non ci siamo fatti sfuggire l’occasione e li abbiamo provati. Nel nostro “Pacchetto Campionatura” abbiamo incluso TPU bianco, PLA Glow in the Dark e ABS nero. Poi abbiamo voluto sfidare la sorte e, nonostante avessimo a disposizione solo una Wanhao Duplicator (Prusa) i3 – con piano riscaldato ma completamente aperta – per i test, abbiamo anche voluto provare il nylon.

3dfilo17
Con il nylon abbiamo fatto decisamente molta fatica ma anche questa è esperienza

Abbiamo stampato il PLA Glow in the Dark senza alcun problema. Per altro era ancora Halloween quindi abbiamo colto l’occasione per stampare una zucca “Jack o’ Lantern” in tema con il periodo. Per il TPU abbiamo invece provato a stampare un classico polipo e anche lì non abbiamo incontrato particolari difficoltà e l’abbiamo stampato al primo colpo. Anche l’ABS, che abbiamo usato per stampare il modello OK della mano, si è dimostrato facilmente utilizzabile.

L’unica vera difficoltà l’abbiamo incontrata con il nylon, che naturalmente era davvero difficile da mantenere attaccato al piano. Il nylon tradizionale, infatti, è praticamente impossibile da stampare con un’architettura aperta, anche con tonnellate di lacca e un piano riscaldato.

In generale, però, la possibilità di scoprire le possibilità offerte da quattro diversi materiali a un costo praticamente irrisorio ci è sembrato un grande valore aggiunto. Anche solo per stampare in 3D qualche regalino un po’ speciale.

L'ABS nero è venuto molto bene
L’ABS nero è venuto molto bene

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tags
Supporta la qualità
Aiutaci a portarti le informazioni che servono al tuo business

Articoli Correlati

Back to top button
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!