Programmato un nuovo esperimento bioprinting a bordo della ISS

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Arrivano nuovi aggiornamenti dallo spazio: a bordo della Stazione Spaziale Internazionale (ISS) sono già stati programmati una serie di esperimenti legati al campo del bioprinting. Un gruppo di scienziati russi, israeliani e statunitensi, invierà il prossimo settembre dei biomateriali muscolari alla per eseguire un esperimento di stampa dei tessuti complessi. E per portare a termine questo test sarà utilizzata la stampante Organ-Aut di Bio Bio, installata a bordo della ISS lo scorso 3 dicembre.

L’esperimento è stato ideato da 3D Bioprinting Solutions, un laboratorio di ricerca sussidiario della società Invitro, il quale si avvarrà della collaborazione di scienziati israeliani e americani per portare a termine questo test nello spazio. Lo scopo principale è quello di studiare l’influenza delle condizioni dello spazio esterno sugli organismi viventi durante i voli lunghi, così da poter migliorare col tempo la permanenza nello extraorbitale degli astronauti.

A settembre invieremo cellule muscolari“, ha affermato Yusef Khesuani, un socio amministratore del laboratorio di biotecnologia di 3D Bioprinting Solutions. “Ci impegniamo in questo progetto insieme a due laboratori statunitensi e uno israeliano. I colleghi israeliani condivideranno con noi i loro biomateriali per il bestiame. I nostri colleghi statunitensi ci forniranno biomateriali di pesce, estratti da diversi tipi di pesce“.

Gli altri esperimenti programmati a bordo della ISS sono differenti e comprendono la stampa sia di strutture muscolari articolate che di tessuto osseo. Inoltre, nel 2020 è già stato pianificato un aggiornamento della Organ-Aut, che permetterò agli scienziati di stampare strutture tubulari complesse, come per esempio il condotto renale, l’uretra o i vasi sanguigni.

Autore Matteo Maggioni

Laureato in Scienze Giuridiche presso l’Università degli Studi di Milano, nel corso degli anni Matteo si è specializzato nel mercato delle New Technologies, concentrandosi particolarmente sul mercato della stampa 3D e sulle sue possibili applicazioni nel mondo dell'Industria 4.0.

Da non perdere

Sistema di controllo stampato in 3D permette a pilota disabile di ottenere la licenza di volo

Mattia Negusanti, un giovane carabiniere, a causa di un incidente stradale, ha subito gravi danni …

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!