Programmato un nuovo esperimento bioprinting a bordo della ISS

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Arrivano nuovi aggiornamenti dallo spazio: a bordo della Stazione Spaziale Internazionale (ISS) sono già stati programmati una serie di esperimenti legati al campo del bioprinting. Un gruppo di scienziati russi, israeliani e statunitensi, invierà il prossimo settembre dei biomateriali muscolari alla per eseguire un esperimento di stampa dei tessuti complessi. E per portare a termine questo test sarà utilizzata la stampante Organ-Aut di Bio Bio, installata a bordo della ISS lo scorso 3 dicembre.

L’esperimento è stato ideato da 3D Bioprinting Solutions, un laboratorio di ricerca sussidiario della società Invitro, il quale si avvarrà della collaborazione di scienziati israeliani e americani per portare a termine questo test nello spazio. Lo scopo principale è quello di studiare l’influenza delle condizioni dello spazio esterno sugli organismi viventi durante i voli lunghi, così da poter migliorare col tempo la permanenza nello extraorbitale degli astronauti.

A settembre invieremo cellule muscolari“, ha affermato Yusef Khesuani, un socio amministratore del laboratorio di biotecnologia di 3D Bioprinting Solutions. “Ci impegniamo in questo progetto insieme a due laboratori statunitensi e uno israeliano. I colleghi israeliani condivideranno con noi i loro biomateriali per il bestiame. I nostri colleghi statunitensi ci forniranno biomateriali di pesce, estratti da diversi tipi di pesce“.

Gli altri esperimenti programmati a bordo della ISS sono differenti e comprendono la stampa sia di strutture muscolari articolate che di tessuto osseo. Inoltre, nel 2020 è già stato pianificato un aggiornamento della Organ-Aut, che permetterò agli scienziati di stampare strutture tubulari complesse, come per esempio il condotto renale, l’uretra o i vasi sanguigni.

Autore Matteo Maggioni

Laureato in Scienze Giuridiche presso l’Università degli Studi di Milano, nel corso degli anni Matteo si è specializzato nel mercato delle New Technologies, concentrandosi particolarmente sul mercato della stampa 3D e sulle sue possibili applicazioni nel mondo dell'Industria 4.0.

Da non perdere

British Airways sta testando componenti aeronautici stampati in 3D

British Airways ha recentemente annunciato di essere interessata all’utilizzo delle tecnologie di stampa 3D per …