HardwareLancio nuovo prodottoProduzione

Eplus3D ha introdotto EP-M2050 con un massimo di 64 laser

Abilitazione della produzione di parti su volumi di costruzione di 2050 x 2050 x 1100 mm (con asse Z fino a 2000 mm)

0 Condivisioni

Mentre la concorrenza nel PBF in metallo accelera, il produttore cinese di hardware Eplus3D sta introducendo il sistema AM multi laser in metallo di grande formato EP-M2050 per ridefinire gli standard di produttività, versatilità ed efficienza con 36 laser nella configurazione standard e la possibilità di personalizzarlo a 49 o addirittura 64 laser. Il sistema consente inoltre di realizzare parti di grandi dimensioni (e lotti di parti) con un volume di costruzione di 2050 x 2050 x 1100 mm (e un asse Z personalizzabile fino a 2000 mm).

L’azienda cinese fondata nel 1993, oggi leader nella produzione di apparecchiature per la produzione additiva in metallo, ha costantemente dimostrato il suo impegno nell’esplorare le frontiere della tecnologia Metal Laser Powder Bed Fusion (Metal L-PBF). Con un focus costante sulla trasformazione della produzione additiva in metallo da uno strumento di prototipazione a una soluzione di produzione diretta, Eplus3D rimane dedito alla sua missione di rivoluzionare il settore.

Eplus3D sta introducendo il sistema AM multi laser in metallo di grande formato EP-M2050 per ridefinire gli standard di produttività

L’EP-M2050 rappresenta un’aggiunta rivoluzionaria alla gamma di sistemi AM multilaser in metallo di grande formato. Dotata di un’esclusiva matrice laser sei per sei dotata di trentasei galvanometri, questa macchina garantisce il funzionamento continuo di tutti i laser in perfetta sincronia.

EP-M2050 offre la flessibilità di scegliere tra laser a fibra da 500 W o 700 W, consentendogli di lavorare diversi materiali tra cui lega di titanio, lega di alluminio, acciaio inossidabile e acciaio per utensili. Con un intervallo di spessore dello strato compreso tra 20 e 120 µm, EP-M2050 eccelle nella produzione di componenti di alta precisione e su larga scala, rendendolo la scelta ideale per l’aerospaziale e altri settori esigenti che danno priorità alla qualità e alla precisione della produzione. Come tutte le stampanti PBF in metallo di grandi dimensioni di Eplus3D, la EP-M2050 può essere collegata alla torre di setacciatura a circuito chiuso di Eplus3D, garantendo la massima sicurezza dell’utente, tempi di fermo ridotti e ridotti sprechi di materiale.

Eplus3D sta introducendo il sistema AM multi laser in metallo di grande formato EP-M2050 per ridefinire gli standard di produttività
36 laser che operano contemporaneamente sulla piattaforma di costruzione EP-M2050.

Basandosi sul lancio di successo di EP-M1550 con 16 laser nel 2023 e sull’installazione di successo presso i siti dei clienti, EP-M2050 rappresenta un’altra pietra miliare significativa nei 30 anni di esperienza di Eplus3D nella produzione additiva. Lo sviluppo del sistema LPBF più grande al mondo si basa ancora una volta sulle esigenze dei clienti che rivoluzionano il modo in cui vengono realizzate le cose oggi. La nostra dedizione all’esplorazione e all’innovazione garantisce che i nostri clienti abbiano accesso alle soluzioni AM in metallo più avanzate ed eccezionali sul mercato.

Eplus3D ha quattro strutture a Pechino, Hangzhou, Stoccarda e Houston, con un investimento annuale nella ricerca scientifica superiore al 20% delle entrate con brevetti di invenzione completi, brevetti per modelli di utilità, diritti d’autore sul software e brevetti sull’aspetto. Ha ottenuto grandi risultati nella progettazione, nel processo, nel software, nei materiali e nello sviluppo post-elaborazione per la produzione additiva e ha implementato con successo soluzioni AM presso la sede del cliente in più di 40 paesi e regioni come Europa, Americhe, Medio Oriente, Asia orientale e Sud-est asiatico.

0 Condivisioni
Tags
Research 2024
Composites AM 2024

746 composites AM companies individually surveyed and studied. Core composites AM market generated over $78...

Davide Sher

Sono un giornalista professionista iscritto all'ODG dal 2002 e mi sono sempre occupato di comunicazione trade. Per 10 anni ho redatto una testata dedicata al mercato dei videogiochi e successivamente ho partecipato alla creazione del primo iPad magazine dedicato all'elettronica di consumo. Dal 2012, mi occupo esclusivamente di stampa 3D/manifattura additiva, che vedo come la più affascinante e reale delle tecnologie oggi agli albori ma che plasmeranno il nostro futuro. Ho fondato Replicatore.it nel 2013 e ho scritto come blogger per diversi siti internazionali. Nel 2016 ho fondato la mia società 3dpbm (www.3dpbm.com), con base a Londra, che offre servizi di supporto alle aziende che vogliono comunicare, sia in Italia che nel mondo, i loro prodotti legati alla manifattura additiva. Oggi pubblichiamo diverse testate internazionali tra cui 3D Printing Media Network (il nostro sito editoriale internazionale), 3D Printing Business Directory (la più grande directory al mondo di aziende legate alla stampa 3D), Replicatore.it, Replicador.es e 3D Printing Media Network Chinese Version.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online e per la personalizzazione degli annunci, per informazioni visita la pagina privacy e termini di Google.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Per utilizzare questo sito Web utilizziamo i seguenti cookie tecnicamente necessari
  • PHPSESSID
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!