AerospazialeAutomotiveIndustriaMaterialiMetalliStampa 3D - Processi

Il progetto AMATHO prende in esame i processi di AM a metallo per la produzione di un involucro di trasmissione del convertiplano

Il progetto AMATHO (A.dditive MA.nufacturing T.iltrotor HO.using) ha come obiettivo l progettazione, la valutazione e la produzione di un involucro (housing) di trasmissione del convertiplano innovativo che sfrutti le funzionalità delle tecniche di produzione additiva. In primo luogo, vengono prese in esame le peculiarità funzionali, strutturali e tecnologiche degli involucri di trasmissione principali dell’aerogiro e vengono stabiliti i principali requisiti.

Il progetto fa parte del programma UE Horizon 2020 ed è coordinato da un consorzio di cui fanno parte il Politecnico di Milano (PoliMi), la SUPSI (University of Applied Sciences of Southern Switzerland) e Prima Power, del PRIMA INDUSTRIE Group, leader mondiale nel settore dei sistemi laser per il taglio di lamiera e applicazioni di saldatura, con sede a Torino.

All’interno del progetto AMATHO, vengono esaminati processi AM sostenibili, sulla base di idoneità specifica, potenziale tecnologico e grado di maturità. In particolare, vengono considerate le tecniche a deposizione laser diretta di polveri metalliche (DLD) e quelle di fusione a letto di polvere (fusione laser selettiva – SLM e fusione a fascio di elettroni – EBM).

Vengono presi in esame anche i precursori a polvere, in termini di natura chimica (magnesio, alluminio, leghe del titano e acciaio inossidabile), granulometria e morfologia delle particelle. Inoltre, vengono effettuati test di staticità, fatica, meccanica della frattura,  tolleranza al danno, resistenza alla corrosione, compatibilità chimica, macchinabilità, saldabilità e trattabilità a caldo  per poi giungere alla fase finale di scelta dei materiali e dei processi ottimali.

Anche i metodi di caratterizzazione e le tecniche NDI vengono posti al vaglio. Oltre all’attività di test su appositi campioni, vengono prodotti anche piccoli, ma rappresentativi, componenti dell’involucro di trasmissione a grandezza naturale (da considerare quali prove di concetto) tramite le tecnologie trattate e vengono testati per verificarne la conformità con gli aspetti funzionali generali dell’involucro del sistema di trasmissione r/c. In parallelo, sono state definite le regole di progettazione e le metodologie per il design dei dettagli, ottimizzazione e verifica strutturale dei componenti AM e sono stati configurati gli strumenti di supporto numerico.

L’involucro a grandezza naturale viene realizzato e vengono effettuati i test funzionali a supporto dell’approvazione al volo sul  NextGenCTR Demonstrator e vengono inoltre esaminate le procedure (costi tecnici e valutazione della capacità industriale) per l’avvio di una produzione in grande serie.

Tags
Supporta la qualità
Aiutaci a portarti le informazioni che servono al tuo business

Articoli Correlati

Back to top button
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!