MaterialiMetalli

Alloy Wire International ha lanciato il filo in lega Exotic per WAAM

L'azienda britannica ha presentato le leghe di nichel e altri materiali al Farnborough International Airshow

0 Condivisioni

Alloy Wire International (AWI), con sede nel Regno Unito, punta a nuove opportunità di produzione additiva per la sua gamma di fili Exotic che possono essere utilizzati nelle tecnologie WAAM. L’azienda, uno dei principali produttori del Regno Unito di filo tondo, piatto e profilato, ha presentato la nuova gamma di materiali al Farnborough International Airshow (FIA) dello scorso anno ed è ora pronta a commercializzarli.

Alloy Wire International (AWI), che è stata accreditata AS9100 dal 2013, sta ora vendendo il suo filo Exotic in lega di nichel all’industria AM poiché sempre più fornitori attingono al desiderio di una produzione rapida di parti economicamente vantaggiosa.

L’azienda può produrre il suo filo per Wire Arc Additive Manufacturing (WAAM), un processo che produce componenti di forma quasi netta che richiedono meno lavorazioni e sprecano meno materiale rispetto ai metodi convenzionali. Può anche fornire tempi di consegna più rapidi rispetto alla forgiatura o fusione convenzionale senza la necessità di attrezzature, stampi o matrici complessi.

Angus Hogarth, Direttore R&S di AWI, ha commentato: “Si tratta di scoprire che la differenza di produzione e la produzione additiva sono una disciplina in cui i produttori aerospaziali stanno investendo sempre più”.

“Eravamo fiduciosi di poter svolgere un ruolo nella stampa 3D e, dopo mesi di ricerca e sviluppo e revisioni tecniche, riteniamo che la nostra attività sia un forte fornitore di filo in lega di nichel esotico per il crescente settore della produzione additiva. Questo è qualcosa che promuoveremo sicuramente a Farnborough con clienti nuovi ed esistenti”.

Espositore alla FIA come parte del cluster Midlands Aerospace Alliance, Alloy Wire International tende ad essere un fornitore di 4° livello per il mercato aerospaziale, con il suo materiale prodotto in componenti che sono parte integrante delle strutture degli aeromobili, nella strumentazione e nei motori ad alte prestazioni.

AWI punta a nuove opportunità AM per la sua gamma di fili Exotic che possono essere utilizzati nelle tecnologie WAAM

Il filo e le barre diritte dell’azienda, che vengono prodotti nel suo stabilimento all’avanguardia nelle West Midlands, vengono trasformati in molle, filo di rivelazione incendio, elementi di fissaggio e strumenti elettrici, tutti prodotti in modo che funzionino ad alte temperature e/ o in gas o liquidi corrosivi.

I visitatori della fiera hanno avuto l’opportunità di parlare con il personale di ricerca e sviluppo e di vendita di AWI per discutere di nuovi progetti, prototipi e agilità della catena di fornitura, con ordini che possono essere realizzati in bobine, bobine o barre diritte entro un intervallo di 0,025 mm (0,001 ” ) a 21 mm (0,827″).

Paul Chatterley, Sales Executive di Alloy Wire International, ha aggiunto: “Esporremo alcune leghe comunemente utilizzate per il settore aerospaziale, tra cui Inconel, Nimonic, Monel, Nitronic, Phynox e Waspaloy.

“Solo per la seconda volta, i delegati potranno anche esplorare la recente introduzione di INCONEL: 617, una lega di nichel-cromo-cobalto-molibdeno con l’aggiunta di alluminio. Questa è la nostra ultima aggiunta a una gamma di oltre 60 leghe e offre una combinazione di maggiore resistenza e stabilità a temperature elevate (fino a 1100°C/2012°F), pur mantenendo la resistenza alle alte temperature della lega INCONEL 601. Il suo alto contenuto di nichel e cromo rende INCONEL: 617® resistente a una varietà di agenti sia riducenti che ossidanti, per non parlare del raggiungimento di una resistenza alla corrosione paragonabile a INCONEL 625″”

AWI è un membro di lunga data della Midlands Aerospace Alliance e, con livelli di esportazione che si avvicinano al 65% del suo fatturato di 12 milioni di sterline.

0 Condivisioni
Tags
Research 2022
Polymer AM Market Opportunities and Trends

741 unique polymer AM companies individually surveyed and studied. Core polymer AM market generated $4.6 bi...

Andrea Gambini

Mi piace leggere e scrivere da sempre. Ho iniziato a lavorare in redazione come giornalista sportivo nel 2008, poi la passione per il giornalismo e per il mondo della comunicazione in generale, mi ha permesso di ampliare notevolmente i miei interessi, arrivando negli anni a collaborare con le più svariate testate giornalistiche online. Mi sono poi avvicinato alla stampa 3D, colpito dalle grandissime potenzialità di questa nuova tecnologia, che giorno dopo giorno mi hanno spinto a informarmi sempre più su quella che considero una vera rivoluzione che si farà presto sentire in tantissimi campi della nostra vita quotidiana.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online e per la personalizzazione degli annunci, per informazioni visita la pagina privacy e termini di Google.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Per utilizzare questo sito Web utilizziamo i seguenti cookie tecnicamente necessari
  • PHPSESSID
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!