AbbigliamentoArte & DesignConsumerNotizie - ultima oraProdotti di consumoPrototipazioneStampa 3D - Processi

Mojito shoes: le scarpe stampate in 3D per tutti sono realtà

L’architetto inglese Julian Hakes, quarantadue anni e intuizione da vendere, stava bevendo il suo mojito dopo una lunga e faticosa giornata in ufficio mentre rifletteva sul fatto che molte cose nel mondo del design non si sono evolute negli ultimi anni. In particolare il mondo delle scarpe, notava Hakes, era privo di qualsivoglia intuizione o tecnologia che mostrasse delle novità veramente differenti rispetto ai modelli sul mercato. Questo finchè non sono nate le Mojito Shoes, scarpe create esclusivamente con la tecnologia delle stampanti 3D.

youtube https://www.youtube.com/watch?v=Cj6rshClOEY

Mentre pensava a come progettare le nuove scarpe, Julian camminava sulla sabbia. E si rese conto, osservando le sue impronte, che la maggior parte del peso viene scaricato sulla parte anteriore e posteriore della pianta: dunque perché le scarpe devono essere piatte? Forse questo assunto è sbagliato. Su questa ipotesidunque ha impostato il suo modello: ha creato un design che avrebbe protetto la parte anteriore del piede e contemporaneamente avrebbe protetto il tallone.

Per la realizzazione del prototipo, Hakes ha scelto di usare una Ultimaker 2 per diversi motivi: la grandezza, la qualità e la velocità di stampa. Il modello finale delle scarpe è stato stampato a 45mm/s, a 220°C e con uno spessore di 120 micron. All’inizio non era questo lo scopo della stampante, ma infine è riuscita veramente bene in quest’obiettivo grazie ai materiali utilizzati e al suo reale processo.

img65677405

Le Mojito Shoes sono entrate nel mondo della moda con impeto, grazie a segnalazioni in riviste autorevoli come Vogue o Elle, attirando l’attenzione dei distributori locali che si sono offerti di distribuire il prodotto nel mercato globale, portando al successo gli uffici di Londra e Hong Kong di Hakes.

Se proprio vi piacciono molto, potete comprarle su Amazon per meno 200€.img65677405

Ora Hakes deve lavorare duro per fronteggiare la domanda. E tutto ha avuto inizio con un bicchiere di Mojito alla fine di una lunga e faticosa giornata in ufficio.

Tags
Supporta la qualità
Aiutaci a portarti le informazioni che servono al tuo business

Articoli Correlati

Back to top button
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!