AerospazialeMateriali

Materialise ed EOS forniscono ad Airbus parti ignifughe pronte per il volo

Materialise stampa attualmente 26.000 parti all'anno nell'ecosistema A350

0 Condivisioni

Materialise è ora qualificato da Airbus per la produzione di parti pronte per il volo utilizzando la tecnologia di sinterizzazione laser. Il materiale utilizzato nel processo, prodotto da EOS, è una poliammide ignifuga (PA 2241 FR). Con questo sviluppo, Materialise ed EOS diventano i primi fornitori ad essere qualificati da Airbus per la produzione di parti sinterizzate al laser secondo la specifica di processo Airbus AIPS 03-07-022. Materialise offre ora due tecnologie di stampa 3D approvate da Airbus per parti pronte per il volo.

La qualifica è valida in Airbus e segna una pietra miliare significativa per la più ampia adozione della stampa 3D polimerica nel settore aerospaziale. PA 2241 FR offre ad Airbus e ai suoi fornitori un complemento economico al materiale di stampa 3D Ultem 9085, inizialmente convalidato, utilizzato anche da Materialise. Portando la sinterizzazione laser a bordo, Airbus amplia il suo utilizzo della stampa 3D con la seconda tecnologia di stampa 3D più comunemente utilizzata al mondo. Oltre al materiale PA 2241 FR, la qualifica comprende anche i rispettivi processi per la stampa 3D del materiale sui sistemi EOS. In particolare, Materialise farà leva sui sistemi EOS, incluso EOS P 770, per produrre parti PA 2241 FR per Airbus.

Materialise è ora qualificato da Airbus per la produzione di parti pronte per il volo utilizzando la tecnologia di sinterizzazione lase
PA-2241-FR

Bart Van der Schueren, CTO di Materialise, ha commentato: “Questo risultato consolida la nostra partnership a lungo termine con Airbus e apre anche ulteriori applicazioni di stampa 3D ad Airbus e ai suoi fornitori. La sinterizzazione laser è una delle tecnologie di stampa 3D più utilizzate e consente funzionalità di progettazione complesse come i meccanismi di interblocco. È un onore per Materialise essere il primo produttore di Airbus per la tecnologia”.

EOS PA 2241 FR, il materiale appena qualificato, è un materiale ignifugo a base di poliammide 12 utilizzato per la lavorazione nei sistemi di sinterizzazione laser. Grazie alla sua elevata frequenza di aggiornamento, il PA 2241 FR consente una produzione conveniente rispettando i severi standard di qualità richiesti per le parti pronte per il volo. Le applicazioni aerospaziali tipiche includono parti interne di aeromobili come condotti d’aria e staffe. Il materiale è adatto per parti che devono soddisfare i requisiti di fuoco, fumo e tossicità (FST), senza l’uso di primer e rivestimento superiore.

Markus Glasser, Senior Vice President EMEA, EOS, ha dichiarato: “Siamo molto orgogliosi che, dopo un ampio programma di test, Airbus abbia qualificato il materiale e i processi EOS PA 2241 FR per l’utilizzo a livello globale da parte dell’azienda. Sottolinea l’elevata maturità e la qualità costante della polvere e dei sistemi EOS e continua a sottolineare l’importanza della stampa 3D industriale sia nei polimeri che nei metalli”.

La qualificazione è un’importante pietra miliare nell’implementazione delle tecnologie Polymer AM in Airbus. Materialise ha iniziato il suo viaggio con Airbus diversi anni fa, quando la tecnologia FDM è stata introdotta sul sistema A350. Questa nuova capacità consentirà un aumento delle applicazioni sugli aerei commerciali e, inoltre, sui prodotti sviluppati dalle altre Divisioni Airbus.

Materialise stampa attualmente circa 100 diversi numeri di parte per l’Airbus A350, per un totale stimato di 26.000 parti all’anno nell’ecosistema A350. Inoltre, la società fornirà anche parti per altre piattaforme aeree Airbus, tra cui A320, A330 e A340. Per questo, la tecnologia di stampa 3D industriale EOS gioca e giocherà un ruolo chiave.

0 Condivisioni
Tags
Research 2021
Metal AM Market Opportunities and Trends

This market study from 3dpbm Research provides an in-depth analysis and forecast of the three core segments...

Andrea Gambini

Mi piace leggere e scrivere da sempre. Ho iniziato a lavorare in redazione come giornalista sportivo nel 2008, poi la passione per il giornalismo e per il mondo della comunicazione in generale, mi ha permesso di ampliare notevolmente i miei interessi, arrivando negli anni a collaborare con le più svariate testate giornalistiche online. Mi sono poi avvicinato alla stampa 3D, colpito dalle grandissime potenzialità di questa nuova tecnologia, che giorno dopo giorno mi hanno spinto a informarmi sempre più su quella che considero una vera rivoluzione che si farà presto sentire in tantissimi campi della nostra vita quotidiana.

Articoli Correlati

Back to top button

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Tracciamo le informazioni anonime degli utenti per migliorare il nostro sito web.
  • _ga
  • _gid
  • _gat

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!