Produzione

1zu1 acquista EOS P 500, valutandolo come sistema più produttivo sul mercato

0 Condivisioni

EOS ha completato un test approfondito del suo sistema polimerico EOS P 500, verificando l’idoneità della produzione per applicazioni di serie insieme al suo cliente austriaco 1zu1 con sede a Dornbirn. Insieme le due aziende sono giunte alla conclusione che, per le soluzioni di produzione industriale 3D, il sistema EOS P 500 offra un’alta efficacia complessiva in termini di uptime, prestazioni e qualità. Di conseguenza, 1zu1 ha ora acquistato due sistemi polimerici EOS P 500, che consentono all’azienda di elaborare gli ordini dei clienti ancora più velocemente.

Hannes Hämmerle, CEO di 1zu1 Prototypen ha affermato: “La nostra azienda è sinonimo di produzione industriale precisa, veloce e di altissima qualità. L’EOS P 500 soddisfa tutti i requisiti per una qualità omogenea e ripetibile dei componenti, mantenendo brevi i tempi di produzione”. Hämmerle ha aggiunto: “I pezzi prodotti con questo sistema hanno una precisione dimensionale molto vicina a quella dei pezzi stampati ad iniezione, e possono anche tenere il loro passo in termini di produttività. Con l’EOS P 500 possiamo produrre un lavoro esemplare di 2.400 pezzi in 16-17 ore, cioè circa 25 secondi per pezzo. Allo stesso tempo, possiamo elaborare lavori di costruzione da un giorno all’altro, che saranno pronti per essere disimballati la mattina seguente, permettendo anche tempi di consegna molto brevi”.

EOS P 500 ha una velocità di produzione doppia rispetto al sistema di sinterizzazione laser più veloce attualmente disponibile nel settore dei polimeri (EOS P 396). Numerosi fattori contribuiscono a questo risultato, tra cui due potenti laser da 70 watt per una precisa immissione di energia nella polvere durante la fusione del materiale. L’innovativo recoater, che può essere controllato con precisione, applica un nuovo strato di polvere polimerica alla piattaforma di costruzione ad altissima velocità (fino a 600 mm/s).1zu1 acquista EOS P 500, valutandolo come sistema più produttivo sul mercato

Un altro contributo importante per un processo di costruzione ad elevata qualità è dato da un’unità di filtraggio a tre stadi che filtra il degassamento del materiale e le particelle dalla zona di costruzione di EOS P 500. A differenza dei sistemi EOS precedenti, questo porta il materiale alla temperatura di lavorazione ottimale prima dell’applicazione, riducendo così il tempo necessario per il recoating e l’esposizione.

Anche le fasi di lavoro prima e dopo il processo di costruzione vero e proprio si svolgono molto più rapidamente: Il processo di preriscaldamento e raffreddamento del telaio intercambiabile (con la parte stampata in 3D) dopo la produzione avviene opzionalmente all’esterno di EOS P 500. Gli utenti possono iniziare un nuovo processo di produzione appena quindici minuti dopo aver completato un lavoro di costruzione. Il sistema deve essere pulito meno frequentemente e sottoposto a manutenzione solo una volta all’anno, quindi il tempo di attività di EOS P 500 è fino al 75 per cento maggiore, rispetto ai sistemi precedenti.

David K. Leigh, CTO di EOS, ha commentato: “Il design modulare dell’EOS P 500 fornisce una maggiore produttività utilizzando interfacce automatizzate e accessori ottimizzati, che arriveranno presto. Queste caratteristiche danno alle aziende una tecnologia intelligente e stabile per produrre in modo flessibile, affidabile ed economico. Il sistema offre anche un riscaldamento a 6 canali che permette una migliore gestione termica del letto del pezzo. Abbiamo visto una diminuzione significativa della distorsione dei componenti critici per la deformazione. I pezzi sono ora prodotti con una migliore accuratezza dimensionale, indipendentemente dal posizionamento nella costruzione”.

L’EOS P 500 può essere integrato senza soluzione di continuità nei sistemi MES/ERP esistenti, e allo stesso tempo include una gamma di soluzioni per il monitoraggio del processo e l’integrazione del sistema. Ciò consente di garantire la qualità su scala industriale attraverso sensori estesi e dati di misura basati su telecamere (ottiche e termiche). Gli utenti ricevono importanti informazioni di sistema, ad esempio sul contenuto di ossigeno residuo o sulla temperatura nello spazio di costruzione. EOSCONNECT MachinePark permette un monitoraggio completo e user-friendly del parco macchine di un’azienda. Tutti i sistemi EOS vengono visualizzati in un dashboard intuitivo, consentendo ai clienti di raccogliere i dati delle macchine e della produzione, recuperarli in tempo reale e integrarli nelle infrastrutture IT esistenti.

 

0 Condivisioni
Tags
Research 2021
Ceramic AM Market Opportunities and Trends

This market study from 3dpbm Research provides an in-depth analysis and forecast of the ceramic additive ma...

Andrea Gambini

Mi piace leggere e scrivere da sempre. Ho iniziato a lavorare in redazione come giornalista sportivo nel 2008, poi la passione per il giornalismo e per il mondo della comunicazione in generale, mi ha permesso di ampliare notevolmente i miei interessi, arrivando negli anni a collaborare con le più svariate testate giornalistiche online. Mi sono poi avvicinato alla stampa 3D, colpito dalle grandissime potenzialità di questa nuova tecnologia, che giorno dopo giorno mi hanno spinto a informarmi sempre più su quella che considero una vera rivoluzione che si farà presto sentire in tantissimi campi della nostra vita quotidiana.

Articoli Correlati

Back to top button

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Tracciamo le informazioni anonime degli utenti per migliorare il nostro sito web.
  • _ga
  • _gid
  • _gat

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!