MarkForged presenta Metal X per il 3D printing low cost dei metalli

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Ecco che la compagnia che ha rivoluzionato il 3D printing con la fibra di carbonio composito, presenta un’altra svolta per quanto riguarda il metallo. La nuova Metal X accelera enormemente l’innovazione, dal momento che è in grado di realizzare parti in metallo in tempi brevi tramite una nuova tecnologia ad un costo ridotto. Lasciamo in cantina la produzione del XX secolo e creiamo qualsiasi cosa, da parti di ricambio industriali a stampi a iniezione o prototipi.

Sam Bianchi Bazzi di Creatr, uno dei  distributori internazionali di Markforged ha spiegato che la nuova tecnologia di base si chiama ADAM (Atomic Diffusion Additive Manufacturing – Produzione Additiva a Diffusione Atomica) che in pratica usa un filamento composito fatto di particelle in plastica e metallo. Una volta che la parte è stata realizzata, questa viene inserita in una fornace, al fine di consentire la miscelazione dei polimeri e ottenere un pezzo completamente metallico.

Al momento si vocifera che il prezzo si aggiri intorno ai $100.000 per un volume di costruzione pari a 250 x 220 x 200 e la data di lancio è prevista per settembre 2017.

metallo-metal

Autore Martina Pelagallo

Da non perdere

Anisoprint, a Skolkovo nasce il futuro della stampa 3D di compositi a fibra continua

Sono passati 30 anni dalla fine della guerra fredda e tuttavia la Russia continua a …