AerospazialeStampa 3D - Processi

United Airlines acquisterà 15 aerei Overture da Boom Supersonic

La prima compagnia aerea a firmare un accordo commerciale con una startup di voli commerciali supersonici

0 Condivisioni

United Airlines ha firmato un accordo commerciale con la società aerospaziale Boom Supersonic, con sede a Denver, per aggiungere l’aereo Overture alla sua flotta globale, nonché un’iniziativa di sostenibilità cooperativa, una mossa che facilita un balzo in avanti nel restituire velocità supersoniche all’aviazione. Boom Supersonic è stato ampiamente trattato da questo media in quanto l’azienda ha reso AM una parte fondamentale sia del suo sviluppo interno che della produzione, utilizzando principalmente sistemi di estrusione polimerica di Stratasys e sistemi PBF metallici di Velo3D.

Secondo i termini dell’accordo, United acquisterà 15 degli aerei di linea “Overture” di Boom, una volta che Overture avrà soddisfatto i severi requisiti di sicurezza, operativi e di sostenibilità di United, con un’opzione per ulteriori 35 aerei. Le aziende lavoreranno insieme per soddisfare tali requisiti prima della consegna.

“Il primo accordo di acquisto al mondo per aerei supersonici a zero emissioni di carbonio segna un passo significativo verso la nostra missione di creare un mondo più accessibile”, ha affermato Blake Scholl, fondatore e CEO di Boom Supersonic. “United e Boom condividono uno scopo comune: unire il mondo in modo sicuro e sostenibile. A velocità doppiamente veloci, i passeggeri United sperimenteranno tutti i vantaggi della vita vissuta di persona, da rapporti d’affari più profondi e produttivi a vacanze più lunghe e rilassanti verso destinazioni lontane”.

Una volta operativo, Overture dovrebbe essere il primo grande aereo commerciale a zero emissioni di carbonio dal primo giorno, ottimizzato per funzionare con carburante per aviazione sostenibile (SAF) al 100%. È previsto che uscirà nel 2025, volerà nel 2026 e che trasporterà passeggeri entro il 2029. United e Boom lavoreranno insieme anche per accelerare la produzione di maggiori forniture di SAF.

“United continua sulla sua traiettoria per costruire una compagnia aerea più innovativa e sostenibile e gli odierni progressi tecnologici stanno rendendo più praticabile l’inclusione di aerei supersonici. La visione di Boom per il futuro dell’aviazione commerciale, combinata con la rete di rotte più solida del settore al mondo, darà ai viaggiatori d’affari e di piacere l’accesso a un’esperienza di volo stellare”, ha affermato il CEO di United Scott Kirby. “La nostra missione è sempre stata quella di connettere le persone e ora, lavorando con Boom, saremo in grado di farlo su una scala ancora maggiore”.

Capace di volare a velocità di Mach 1,7 – il doppio della velocità degli aerei di linea più veloci di oggi – Overture può collegare più di 500 destinazioni in quasi la metà del tempo. Tra le tante potenziali rotte future per lo United ci sono Newark a Londra in sole tre ore e mezza, Newark a Francoforte in quattro ore e San Francisco a Tokyo in sole sei ore. Overture sarà inoltre progettato con funzionalità come schermi per l’intrattenimento sul sedile, ampio spazio personale e tecnologia contactless. Lavorare con Boom è un’altra componente della strategia di United per investire in tecnologie innovative che costruiranno un futuro più sostenibile dei viaggi aerei.

 

0 Condivisioni
Tags
Research 2021
Ceramic AM Market Opportunities and Trends

This market study from 3dpbm Research provides an in-depth analysis and forecast of the ceramic additive ma...

Davide Sher

Sono un giornalista professionista iscritto all'ODG dal 2002 e mi sono sempre occupato di comunicazione trade. Per 10 anni ho redatto una testata dedicata al mercato dei videogiochi e successivamente ho partecipato alla creazione del primo iPad magazine dedicato all'elettronica di consumo. Dal 2012, mi occupo esclusivamente di stampa 3D/manifattura additiva, che vedo come la più affascinante e reale delle tecnologie oggi agli albori ma che plasmeranno il nostro futuro. Ho fondato Replicatore.it nel 2013 e ho scritto come blogger per diversi siti internazionali. Nel 2016 ho fondato la mia società 3dpbm (www.3dpbm.com), con base a Londra, che offre servizi di supporto alle aziende che vogliono comunicare, sia in Italia che nel mondo, i loro prodotti legati alla manifattura additiva. Oggi pubblichiamo diverse testate internazionali tra cui 3D Printing Media Network (il nostro sito editoriale internazionale), 3D Printing Business Directory (la più grande directory al mondo di aziende legate alla stampa 3D), Replicatore.it, Replicador.es e 3D Printing Media Network Chinese Version.

Articoli Correlati

Back to top button

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Tracciamo le informazioni anonime degli utenti per migliorare il nostro sito web.
  • _ga
  • _gid
  • _gat

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!