Arte & Design

Un passo verso la produzione di un vero UNIQ-Ǝ!, rubinetti stampati in 3D

Una piattaforma aperta per la personalizzazione di massa di prodotti di design di fascia alta

5 Condivisioni

Da quando la stampa 3D in metallo è diventata sufficientemente conveniente da essere utilizzata per determinati beni di lusso, i rubinetti di design hanno attirato l’interesse di designer e fornitori di servizi di stampanti 3D in metallo. Pochi tentativi sono stati fatti alla commercializzazione ma soprattutto sono rimasti un esercizio di stile. Qui è dove il nuovo UNIQ-Ǝ! interviene, coniugando quasi trent’anni di esperienza nel settore della rubinetteria sanitaria con le nuove possibilità progettuali offerte dalla manifattura additiva in metallo.

L’iniziativa nasce da un’idea del Sig. Giovanni Pitturru, Presidente di SOSITALIA, azienda che da oltre 26 anni opera nel cuore della rubinetteria del Nord Italia. I continui sforzi del signor Pitturru per stare sempre un passo avanti rispetto alla concorrenza, lo hanno portato ad essere affascinato dalla tecnologia di stampa 3D, imparando come l’AM stia rivoluzionando molti settori diversi, dalle protesi alla progettazione strutturale fondamentale nell’aerospaziale fino alla produzione di scarpe o abbigliamento sportivo. “Questo concetto del ‘pensalo, lo stampiamo’ sembra troppo bello per essere vero, proclamando di ottenere tutto ciò che prima era irrealizzabile attraverso la produzione tradizionale”, afferma Pitturru.

Una volta appresa la possibilità di utilizzare SLM per la stampa 3D in metallo, Pitturru ha contattato il Dipartimento di Ingegneria Meccanica del Politecnico di Milano per una collaborazione mirata a confermare ciò che stava pensando: produzione di rubinetti 3D in metallo.

Produzione AM che scorre

Tuttavia, applicare l’AM alla produzione di rubinetti non è la stessa cosa che realizzare prototipi e modelli di visualizzazione. “Certo, i design bizzarri sono tutti per lo più realizzabili, ma ci sono numerose difficoltà da superare visto che il rubinetto è un prodotto di consumo”, spiega Pitturru. “Dovevamo garantire che il materiale del rubinetto soddisfacesse gli standard internazionali per l’acqua potabile e per cucinare, oltre a garantire che un design specifico non disturbasse la funzionalità del rubinetto.

I rubinetti sono progettati digitalmente e, naturalmente, sono stati prototipati utilizzando la stampa 3D stereolitografica desktop. Le parti finali possono essere stampate in 3D in una vasta gamma di materiali puri che possono contribuire al valore e all’esclusività di ogni progetto: questi includono acciaio inossidabile AISI 316L, EN 1.4404, rame e leghe di rame, titanio e leghe di titanio e persino metalli preziosi come argento, oro e palladio.

“La sfida più grande che abbiamo dovuto affrontare è stata la finitura e quindi tutta la post-elaborazione dopo la stampa dei rubinetti in metallo. Pitturru continua. “I rubinetti sono sempre stati visti come un apparecchio metallico liscio e lucido nei bagni e nelle cucine. A parte un tocco di colore anni ’80, la cromatura ha dominato la richiesta di finiture per la maggior parte dei clienti internazionali”.

Il sistema di cromatura attualmente applicato, che include l’uso del nichel, è ora strettamente regolamentato in tutto il mondo perché sia ​​il cromo che il nichel possono essere elementi dannosi sia per la salute che per l’ambiente. Il team UNIQ-Ǝ! ha deciso di trasmettere un messaggio forte e un contributo alla tutela dell’ambiente non utilizzando i trattamenti elettro galvanici tipici della cromatura e della doratura.

Dopo quattro anni di ricerca, tentativi ed errori, in stretto supporto e collaborazione con professori e studenti del Politecnico, il team ha finalmente fatto un passo avanti nel rendersi conto di quanto sia fondamentale il post-processo di AM. Hanno trovato un modo per terminare con successo i rubinetti utilizzando le ultime tecnologie in PVD (disposizione fisica del vapore) o DLC (carbonio simile al diamante), che sostiene ulteriormente la natura sostenibile di questa produzione high-tech attraverso zero emissioni di sostanze chimiche pericolose nell’atmosfera . Anche i lavoratori operano in un ambiente più sicuro e più sano durante la produzione.

Un nuovo mercato all’orizzonte

Dopo aver presentato i nostri prodotti alla fiera ISH 2019 di Francoforte (e più recentemente al Downtown Design Dubai dal 9 al 14 novembre 2020), Pitturru si è reso conto che c’era un mercato per questo business, ma non uno disegnato solo da lui. Ha deciso che avrebbe avviato UNIQ-Ǝ! brand al servizio di designer, architetti e innovatori che vogliono progettare il proprio rubinetto, invece di dover acquistare ciò che era già disponibile. Man mano che le tecnologie diventano sempre più disponibili, la personalizzazione sta diventando sempre più attraente.

Designer, architetti, interior designer e innovatori stanno già vivendo una giornata campale con meno limitazioni nella produzione dei loro progetti e possiamo finalmente dire che abbiamo il know-how per soddisfare tali requisiti nei rubinetti per bagni e cucine, anche come un pezzo unico produzione.

“I pezzi che vi mostro sono solo una selezione di rubinetti che abbiamo progettato internamente, o che Giorgia Galimberti ha progettato”, dice Pitturru. “Fa parte di una categoria di designer completamente nuova, in evoluzione con la nascita tecnologica e lo sviluppo di questa nuova industria 3D”.

“Non siamo designer”, chiarisce Pitturru. “Se riusciamo a trasformare il nostro rubinetto ‘lavati i denti-lavati il ​​viso’ in elettrodomestici da bagno su misura che indicano la personalizzazione abbinando altri accessori nel dominio, dando riconoscimento alla persona che lo ha progettato incidendo il proprio nome su il rubinetto – beh, questo rivoluzionerà completamente il settore dei sanitari”.

5 Condivisioni
Tags
Research 2021
Metal AM Market Opportunities and Trends

This market study from 3dpbm Research provides an in-depth analysis and forecast of the three core segments...

Davide Sher

Sono un giornalista professionista iscritto all'ODG dal 2002 e mi sono sempre occupato di comunicazione trade. Per 10 anni ho redatto una testata dedicata al mercato dei videogiochi e successivamente ho partecipato alla creazione del primo iPad magazine dedicato all'elettronica di consumo. Dal 2012, mi occupo esclusivamente di stampa 3D/manifattura additiva, che vedo come la più affascinante e reale delle tecnologie oggi agli albori ma che plasmeranno il nostro futuro. Ho fondato Replicatore.it nel 2013 e ho scritto come blogger per diversi siti internazionali. Nel 2016 ho fondato la mia società 3dpbm (www.3dpbm.com), con base a Londra, che offre servizi di supporto alle aziende che vogliono comunicare, sia in Italia che nel mondo, i loro prodotti legati alla manifattura additiva. Oggi pubblichiamo diverse testate internazionali tra cui 3D Printing Media Network (il nostro sito editoriale internazionale), 3D Printing Business Directory (la più grande directory al mondo di aziende legate alla stampa 3D), Replicatore.it, Replicador.es e 3D Printing Media Network Chinese Version.

Articoli Correlati

Back to top button
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!