Realtà virtualeScanner 3D - ServiziVisualizzazione 3D

Ultrahaptics aggiunge sensazioni tattili alla realtà virtuale 3D

Oculus Rift vi permetterà di vagabondare in incredibili mondi 3D virtuali immersivi. Project Tango di Google vi aiuterà a creare versioni virtuali 3D del vostro mondo reale. I loro limiti? Nessuno di loro vi darà indicazioni sulle qualità materiali degli oggetti digitali con cui state interagendo. Qui entra in gioco Ultrahaptics, con il suo Tactile Sensation Haptic Kit.

Nel caso non siate mai andati a cercare il significato di “haptic”, il termine implica ogni forma di comunicazione che coinvolge il tatto. Nel caso di Ultrahaptics, tuttavia, non toccherete nulla … di reale.  Quello che toccherete sono oggetti virtuali che vi daranno una sensazione tattile senza il bisogno di indossare un guanto o toccare realmente alcuna superficie.

Forcefield

La tecnologia sviluppata da Ultrahaptics usa gli ultrasuoni per proiettare le sensazioni nell’aria e direttamente all’utente. Gli utenti posso quindi sentire i pulsanti senza toccarli, ricevere feedback da gesti a mezz’aria e interagire con oggetti virtuali.

L’azienda è stata fondata nel 2013 basandosi su una tecnologia originariamente sviluppata dall’Università inglese di Bristol. Ha raccolto nel 2014 il capitale iniziale per permettere un ulteriore sviluppo della tecnologia e l’espansione del gruppo di ingegneri. Ultrahaptics è attualmente impegnata con i clienti di prima fascia, provenienti da mercati diversi,con il loro programma di valutazione lanciato di recente.

Gaming

Al CES, Ultrahaptics ha ospitato clienti, partner, giornalisti e analisti in
una demo privata dove hanno invitato gli ospiti a imparare di più sul come aggiungere sensazioni tattili “a mezz’aria” ai loro prodotti di consumo.

Per quanto riguarda la stampa 3D, le implicazioni più chiare per Ultrahaptics riguardano l’uso del dispositivo per una modellazione 3D migliorata e più intuitiva dei prototipi virtuali, prima di mandarli alla stampante per la produzione fisica.

È di sicuro un’altra aggiunta alla gamma di prodotti che, con  HP Sprout, Oculus Rift e Google Project Tango, stanno aiutando a rendere sempre più sottili i confini tra 3D virtuale e 3D reale.

Supporta la qualità
Aiutaci a portarti le informazioni che servono al tuo business

Davide Sher

Sono un giornalista professionista iscritto all'ODG dal 2002 e mi sono sempre occupato di comunicazione trade. Per 10 anni ho redatto una testata dedicata al mercato dei videogiochi e successivamente ho partecipato alla creazione del primo iPad magazine dedicato all'elettronica di consumo. Dal 2012, mi occupo esclusivamente di stampa 3D/manifattura additiva, che vedo come la più affascinante e reale delle tecnologie oggi agli albori ma che plasmeranno il nostro futuro. Ho fondato Replicatore.it nel 2013 e ho scritto come blogger per diversi siti internazionali. Nel 2016 ho fondato la mia società 3dpbm (www.3dpbm.com), con base a Londra, che offre servizi di supporto alle aziende che vogliono comunicare, sia in Italia che nel mondo, i loro prodotti legati alla manifattura additiva. Oggi pubblichiamo diverse testate internazionali tra cui 3D Printing Media Network (il nostro sito editoriale internazionale), 3D Printing Business Directory (la più grande directory al mondo di aziende legate alla stampa 3D), Replicatore.it, Replicador.es e 3D Printing Media Network Chinese Version. Inoltre sono Senior Analyst di SmarTech Analysis, una delle più importanti realtà al mondo attive nella rilevazione di dati e previsioni di mercato relative ai vari segmenti verticali dell'industria della manifattura additiva.

Articoli Correlati

Back to top button
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!