Supporta la qualità
Aiutaci a portarti le informazioni che servono al tuo business
BiologiaBiostampaEventiMedicinaNotizie - ultima oraOpen SourceScienzaStampa 3D - Processi

A Biofabrication2015 la prima tiroide biostampata in 3D

Tra le notizie più attese provenienti dal recente convegno Biofabrication2015 tenutosi a Utrecht c’erano sicuramente i risultati preliminari della ricerca condotta da 3D Bioprinting Solutions. La società russa, con sede a Skolkovo, ha infatti riportato i risultati del primo trapianto di una tiroide biostampata in un topo di laboratorio.

La prima biostampa avvenuta con successo di un organo con la prima biostampante russa, la FABION, era avvenuta lo scorso 15 Marzo. Comunque, come evidenziato al tempo da alcuni ricercatori “impiantare qualcosa in un topo da laboratorio è molto facile, se poi questo funzioni o meno è tutta un’altra storia”.

fabion

Per questo motivo il discorso di Vladimir Mironov, capo del reparto ricerca di 3D Bioprinting Solutions, in cui ha svelato i risultati dell’esperimento, era particolarmente atteso dalla comunità dei bioingegneri. E i risultati, apparentemente, non hanno deluso. L’oggetto fabbricato ha aiutato a ripristinare la funzione tiroidea su animali con ipotiroidismo. La struttura trapiantata equivalente alla normale struttura della tiroide di un topo.

I principali esperti di biostampa 3D e biofabbricazione, che erano presenti al convegno, sono rimasti decisamente impressionati dai risultati ottenuti da 3D Bioprinting Solutions, che hanno confermato la posizione di leader della giovane azienda russa nel campo in rapido sviluppo della biostampa 3D e della biofabbricazione.

“Le relazioni presentate a Utrecht indicano il rapido sviluppo di questo campo di studi che attrae specialisti da diverse discipline”, ha sottolineato Yusef Khesuani, direttore esecutivo di 3D Bioprinting Solutions. “ La biostampa è una tecnologia multidisciplinare, e il nostro lavoro non sarebbe mai stato possibile senza un team altamente qualificato e la cooperazione di laboratori russi e stranieri. Questo è un altro importante risultato e ci dà ancora maggior certezza sulla nostra capacità di riuscire anche in progetti più complessi”.

3dbio2

Il convegno è stato organizzato dalla International Society for Biofabrication (ISBF). Come sottolineato dagli organizzatori, lo scopo principale del convegno era quello di stimolare le innovazioni tecnologiche e scientifiche e trovare le pratiche migliori per il bene dell’umanità. Secondo la ISBF, il convegno ha contribuito alla cooperazione e alla riconciliazione dei principali ricercatori di diversi campi connessi alla biofabbricazione e posto le basi per ulteriori ricerche fondamentali e per applicazioni pratiche.

La scienza e l’esplorazione sono spesso i campi dove l’umanità mostra il suo lato migliore.
Collaborazioni internazionali mirate e salvare e a migliorare le vite delle persone possono essere uno dei modi migliori per rispondere alle crescenti tensioni internazionali e e alle loro drammatiche recenti escalation. Anche se è ancora ai suoi inizi , la biostampa 3D ci mostra ancora una volta che un futuro migliore è possibile.

Articoli Correlati

Back to top button
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!