Aziendestampa 3D a colori

Stratasys presenta J55, la nuova stampante 3D PolyJet economica

Il nuovo sistema costa circa un terzo rispetto alle stampanti PolyJet di classe enterprise

Dopo molte anticipazioniStratasys ha annunciato oggi il lancio della sua più recente stampante 3D PolyJet: la J55. Il nuovo sistema è commercializzato come soluzione di stampa 3D economica e conveniente per i progettisti. Nonostante il suo prezzo più basso, il sistema è competitivo su tutti i fronti: con alta risoluzione e rapide velocità di stampa.

J55 è ideale per applicazioni di progettazione grazie alle sue capacità multi-materiale e multi-colore. Il nuovo sistema può stampare fino a cinque materiali contemporaneamente e in quasi 500.000 colori, inclusi quelli trasparenti, tonalità certificate PANTONE e molti altri. Il sistema è particolarmente interessante perché integra una piattaforma di costruzione rotante con una testina di stampa fissa, che semplifica la manutenzione del sistema e ne migliora l’affidabilità.

Stampante 3D Stratasys J55

Progettata specificamente per l’uso in ufficio, la J55 ha un aspetto compatto (0,43 metri quadrati) e un volume di costruzione relativamente grande (22 litri) per massimizzare la produttività. Il sistema è anche silenzioso, funziona a meno di 53 decibel (simile ai frigoriferi domestici) e integra un estrattore d’aria ProAero per una stampa 3D inodore e pulita. Ciò significa che può essere utilizzato praticamente in qualsiasi ambiente di ufficio senza interruzioni.

“Abbiamo sviluppato questa innovativa stampante 3D per trasformare il processo di sviluppo del prodotto per progettisti e ingegneri di tutto il mondo”, ha commentato Omer Krieger, Vicepresidente esecutivo di Stratasys. “Non solo la J55 si adatta al budget di quasi tutti i team di progettazione, ma la qualità delle parti che è possibile stampare in 3D è la migliore della categoria. È così semplice che chiunque può configurarla e utilizzarla, e talmente silenziosa da dimenticarsene mentre è in esecuzione”.

Stampante 3D Stratasys J55

La principale tra le applicazioni del nuovo sistema è la produzione di prototipi visivi, che assomigliano molto al prodotto finale per forma, colore e consistenza. La stampante può simulare una gamma di trame di superficie del materiale per un effetto ottimale, tra cui legno, pelle o tessuto. Questa capacità è preziosa per i progettisti per dimostrare agli stakeholder esattamente come apparirà un prodotto, senza che sia necessaria una vasta produzione e post-elaborazione.

“Non esiste alcun modo per convalidare i progetti 2D senza un modello 3D realistico, semplicemente non è possibile”, ha affermato Tony Guard, direttore d’innovazione e design industriale presso Kinetic Vision, società con sede a Cincinnati, che sviluppa prodotti per le aziende dell’elettronica di consumo, aerospaziale, medico e altro ancora. “Sono rimasto a bocca aperta quando ho visto cosa poteva fare la macchina. Siamo in grado di convalidare i prodotti più rapidamente con forma, colore, finitura, grafica, tutto. Siamo in grado di offrire ai nostri clienti modelli di stampa 3D tangibili che rappresentino un prodotto finale al dettaglio, più velocemente di quanto avremmo mai potuto fare prima”.

Stampante 3D Stratasys J55

Per un flusso di lavoro ottimizzato, il sistema J55 è completamente supportato dal software GrabCAD Print e può facilmente importare file CAD comuni e altri in formato 3MF. Stratasys sta inoltre aggiungendo il supporto per il flusso di lavoro a colori 3MF con il software di rendering KeyShot di Luxion Inc. Questa funzionalità è ora in versione beta e dovrebbe essere rilasciata alla fine del 2020.

Si prevede che la nuova stampante 3D J55 inizierà ad essere spedita nel luglio 2020 e Stratasys sta prendendo ordini per il sistema PolyJet multi-materiale.

Tags
Supporta la qualità
Aiutaci a portarti le informazioni che servono al tuo business

Andrea Gambini

Mi piace leggere e scrivere da sempre. Ho iniziato a lavorare in redazione come giornalista sportivo nel 2008, poi la passione per il giornalismo e per il mondo della comunicazione in generale, mi ha permesso di ampliare notevolmente i miei interessi, arrivando negli anni a collaborare con le più svariate testate giornalistiche online. Mi sono poi avvicinato alla stampa 3D, colpito dalle grandissime potenzialità di questa nuova tecnologia, che giorno dopo giorno mi hanno spinto a informarmi sempre più su quella che considero una vera rivoluzione che si farà presto sentire in tantissimi campi della nostra vita quotidiana.

Articoli Correlati

Back to top button
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!