DifesaProduzione

SPEE3D svilupperà materiali di produzione SUBSAFE per la US Navy

Come parte di un progetto NAVSEA relativo alla manutenzione e al sostegno di spedizione che raggiungono gli standard di qualità del programma di sicurezza sottomarina (SUBSAFE)

0 Condivisioni

SPEE3D, azienda leader nella produzione di additivi metallici, è stata scelta dalla Marina degli Stati Uniti – per la sua tecnologia di produzione di additivi a spruzzo di metalli a freddo (CSAM) – per sviluppare materiali nell’ambito di un progetto Naval Sea Systems Command (NAVSEA) relativo alla manutenzione di spedizione e sostegno che raggiungono gli standard di qualità Submarine Safety Program (SUBSAFE). SPEE3D è stato subappaltato tramite l’Applied Research Laboratory della Pennsylvania State University (ARL/PSU), uno dei principali partner NAVSEA nello sviluppo e nella transizione della tecnologia dello spray a freddo.

La partnership segna la prima volta che una tecnologia di produzione di additivi spray a freddo verrà studiata come metodo di produzione per applicazioni conformi a SUBSAFE. Lavorando insieme, la US Navy, ARL/PSU e SPEE3D svilupperanno un metodo completamente nuovo per produrre rapidamente parti esistenti da utilizzare in sistemi sottomarini critici.

SUBSAFE è un programma di garanzia della qualità della Marina degli Stati Uniti progettato per garantire la sicurezza della sua flotta di sottomarini. Tutto il lavoro svolto e i materiali utilizzati su tali sistemi sono strettamente controllati per garantire che il materiale utilizzato nel loro assemblaggio e i metodi di assemblaggio, manutenzione e collaudo siano corretti. La US Navy e ARL/PSU stanno studiando la tecnologia CSAM di SPEE3D per determinare se soddisfa i rigorosi requisiti di ingegneria, qualità e sicurezza con il vantaggio di una rapida produzione di parti.

Con le capacità di SPEE3D, le parti dei sottomarini potrebbero essere prodotte in ore anziché in mesi con una tecnologia comprovata che è stata ampiamente testata dalle forze armate statunitensi, britanniche e australiane. Inoltre, SPEE3D è indipendente dalla piattaforma e può produrre una varietà di metalli, tra cui alluminio 6061, bronzo alluminio e rame.

“Siamo onorati di essere scelti dalla Marina degli Stati Uniti per partecipare a questo progetto rivoluzionario”, ha affermato Steven Camilleri, co-fondatore e CTO di SPEE3D. “In passato abbiamo lavorato con successo con la Marina degli Stati Uniti e comprendiamo le sfide uniche che devono affrontare con la necessità di capacità di produzione veloci, affidabili e facilmente implementabili”.

0 Condivisioni
Tags
Research 2024
Composites AM 2024

746 composites AM companies individually surveyed and studied. Core composites AM market generated over $78...

Articoli Correlati

Back to top button

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online e per la personalizzazione degli annunci, per informazioni visita la pagina privacy e termini di Google.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Per utilizzare questo sito Web utilizziamo i seguenti cookie tecnicamente necessari
  • PHPSESSID
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!