AutomotiveProduzione

ŠKODA riceve il premio per la fabbrica interna di stampanti 3D

L'azienda utilizza i sistemi Prusa per utensili, pezzi di ricambio e componenti

0 Condivisioni

ŠKODA AUTO ha rivelato di utilizzare la stampa 3D per la produzione di componenti, pezzi di ricambio e strumenti. La casa automobilistica ceca sta rendendo la sua produzione e logistica più flessibile ed efficiente utilizzando una fabbrica di stampa 3D basata su sistemi del produttore locale di stampanti 3D di estrusione di materiale Prusa, fondata dalla leggenda del settore Josef Prusa. La Confederazione dell’Industria della Repubblica Ceca (Svaz průmyslu a dopravy České republiky) ha riconosciuto il progetto “Più flessibile con le aziende agricole di stampa 3D”, considerandolo una delle cinque applicazioni di Industria 4.0 più innovative dell’ultimo anno nel paese.

“In ŠKODA AUTO, utilizziamo la stampa 3D per produrre componenti e strumenti in modo più rapido, efficiente ed economico e fare un uso mirato delle tecnologie dell’Industria 4.0”, ha affermato Michael Oeljeklaus, membro del consiglio di amministrazione di ŠKODA AUTO per la produzione e la logistica. È così che stiamo implementando il nostro programma FORCE per la Future Factory e stiamo portando avanti la digitalizzazione dei nostri siti di produzione. Sono lieto che il nostro progetto sia stato riconosciuto come uno dei cinque approcci più innovativi nell’area dell’Industria 4.0 nella Repubblica Ceca”.

Vantaggi della fabbrica di stampa 3D

ŠKODA AUTO utilizza le stampanti 3D Prusa, ad esempio, nella produzione di prototipi nella sua Pilot Hall. La stampa 3D plastica viene utilizzata, in particolare, nei reparti di manutenzione nella produzione di veicoli. La casa automobilistica impiega la tecnologia anche nel Servizio Tecnico Centrale, per la produzione di utensili e pezzi di ricambio e per il collaudo di nuovi materiali. Inoltre, la tecnologia viene utilizzata per la produzione di pezzi unici e piccole serie.

ŠKODA

Attualmente, ci sono cinquanta stampanti 3D nella divisione Produzione e Logistica di ŠKODA AUTO, che consentono alla casa automobilistica di applicare il processo additivo. Questi sono collegati da una rete dedicata per un gruppo di lavoro responsabile della stampa 3D di plastica. La più grande azienda di stampa 3D, un gruppo di dieci unità, si trova nella carrozzeria dello stabilimento principale della casa automobilistica a Mladá Boleslav. La tecnologia consente di produrre in modo flessibile gli strumenti necessari o di eseguire riparazioni in breve tempo. Ciò significa che il tempo di consegna per gli strumenti e i pezzi di ricambio necessari è significativamente più breve e non è necessario tenere scorte. Le parti stampate vengono aggiunte a un database, consentendo loro di essere riprodotte o adattate in qualsiasi momento.

Versatile e digitale

Ad aprile 2020, l’inizio della pandemia di Covid-19 ha mostrato quanto potesse essere versatile la tecnologia di stampa 3D: nello sviluppo tecnico, nell’Accademia della casa automobilistica e nella produzione nei siti di Mladá Boleslav e Kvasiny, ŠKODA AUTO ha prodotto 1.400 scudi protettivi per i suoi la propria forza lavoro e il personale di varie organizzazioni umanitarie in soli due mesi.

La digitalizzazione è parte integrante del NEXT LEVEL dell’azienda: ŠKODA STRATEGY 2030
ŠKODA AUTO sta sfruttando appieno l’uso delle tecnologie dell’Industria 4.0 e, in questo contesto, le possibilità che la stampa 3D ha da offrire. L’ulteriore e coerente digitalizzazione delle procedure e dei processi interni in tutta l’azienda è uno dei capisaldi di NEXT LEVEL – ŠKODA STRATEGY 2030.

0 Condivisioni
Tags
Research 2021
Ceramic AM Market Opportunities and Trends

This market study from 3dpbm Research provides an in-depth analysis and forecast of the ceramic additive ma...

Davide Sher

Sono un giornalista professionista iscritto all'ODG dal 2002 e mi sono sempre occupato di comunicazione trade. Per 10 anni ho redatto una testata dedicata al mercato dei videogiochi e successivamente ho partecipato alla creazione del primo iPad magazine dedicato all'elettronica di consumo. Dal 2012, mi occupo esclusivamente di stampa 3D/manifattura additiva, che vedo come la più affascinante e reale delle tecnologie oggi agli albori ma che plasmeranno il nostro futuro. Ho fondato Replicatore.it nel 2013 e ho scritto come blogger per diversi siti internazionali. Nel 2016 ho fondato la mia società 3dpbm (www.3dpbm.com), con base a Londra, che offre servizi di supporto alle aziende che vogliono comunicare, sia in Italia che nel mondo, i loro prodotti legati alla manifattura additiva. Oggi pubblichiamo diverse testate internazionali tra cui 3D Printing Media Network (il nostro sito editoriale internazionale), 3D Printing Business Directory (la più grande directory al mondo di aziende legate alla stampa 3D), Replicatore.it, Replicador.es e 3D Printing Media Network Chinese Version.

Articoli Correlati

Back to top button

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Tracciamo le informazioni anonime degli utenti per migliorare il nostro sito web.
  • _ga
  • _gid
  • _gat

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!