ElettronicaIndustriaMakersNotizie - ultima oraProduzioneStampanti 3D

Sharebot produrrà una stampante 3D con Arduino

Le due più importanti realtà italiane del mondo maker e del mondo della stampa 3D hanno formato un’alleanza strategica. Il risultato di quest’alleanza è la stampante 3D di Arduino, che unirà la forza e la riconoscibilità del marchio creato da Massimo Banzi, intorno alle schede elettroniche open source più utilizzate al mondo, con l’esperienza e la ricerca di Sharebot nel campo delle stampanti 3D.

Sharebot_Arduino_Materia03

A giudicare dalle prime immagini trapelate durante l’apparizione di Massimo Banzi a Che tempo che fa, la prima stampante 3D targata Arduino sarà basata sull’architettura open source di Sharebot e potrà sfruttare la conoscenza di Sharebot nelle stampanti 3D basate su tecnologia FFF (leggi la nostra recente recensione). Visto che Sharebot ha anche sviluppato stampanti 3D basate su tecnologia DLP e SLS, per Arduino – e per estensione per tutto il mondo maker – questa è decisamente un’evoluzione – o forse una rivoluzione – decisamente significativa.

Per L’Italia, che soprattutto nel corso degli ultimi due anni si è ritagliata un ruolo sempre più importante nel nuovo mondo della stampa 3D e della produzione distribuita (nonostante tutte le difficoltà che la complessa amministrazione italiana crea agli imprenditori ma anche a dimostrazione che i più grandi emergono comunque) da questo accordo potrebbero emergere nuove speranze di ripresa economica, e soprattutto la possibilità di guardare con orgoglio come le aziende italiane stiano ricominciando a distinguersi per il proprio marchio ma anche e soprattuto per la loro capacità di innovare.

Tags
Research 2020
Composites AM Market Opportunities

This 170-page study from 3dpbm Research provides an in-depth analysis of each major sub-segment in composites...

Davide Sher

Sono un giornalista professionista iscritto all'ODG dal 2002 e mi sono sempre occupato di comunicazione trade. Per 10 anni ho redatto una testata dedicata al mercato dei videogiochi e successivamente ho partecipato alla creazione del primo iPad magazine dedicato all'elettronica di consumo. Dal 2012, mi occupo esclusivamente di stampa 3D/manifattura additiva, che vedo come la più affascinante e reale delle tecnologie oggi agli albori ma che plasmeranno il nostro futuro. Ho fondato Replicatore.it nel 2013 e ho scritto come blogger per diversi siti internazionali. Nel 2016 ho fondato la mia società 3dpbm (www.3dpbm.com), con base a Londra, che offre servizi di supporto alle aziende che vogliono comunicare, sia in Italia che nel mondo, i loro prodotti legati alla manifattura additiva. Oggi pubblichiamo diverse testate internazionali tra cui 3D Printing Media Network (il nostro sito editoriale internazionale), 3D Printing Business Directory (la più grande directory al mondo di aziende legate alla stampa 3D), Replicatore.it, Replicador.es e 3D Printing Media Network Chinese Version. Inoltre sono Senior Analyst di SmarTech Analysis, una delle più importanti realtà al mondo attive nella rilevazione di dati e previsioni di mercato relative ai vari segmenti verticali dell'industria della manifattura additiva.

Articoli Correlati

Back to top button
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!