EventiFormnext 2023

Se non puoi avere la tecnologia che ami, ama quella che hai

Formnext è il luogo in cui le nuove tecnologie AM vengono mostrate al mondo. Ma nel 2023 è tempo di mostrare cosa possono fare le tecnologie esistenti

0 Condivisioni

La domanda che mi è stata posta più spesso durante il Formnext 2023 riguardava le tecnologie nuove e dirompenti che ho visto in fiera. Ecco perché andiamo a Formnext: per vedere prima le tecnologie più nuove e interessanti. Le startup si rivolgono a Formnext per mostrare i loro risultati e lanciare i loro prodotti. Ma è una questione a doppia faccia. Se una tecnologia è nuova ed è appena arrivata sul mercato, ci vorranno un paio d’anni prima che diventi rilevante dal punto di vista commerciale. Potrebbero volerci molti anni prima che diventi rilevante a livello industriale su scala globale. La maggior parte delle nuove tecnologie AM potrebbero non raggiungere nemmeno questo stadio. A meno che non si abbia l’enorme forza di gruppi globali come HP, Ricoh o Nikon (anche se su questo il giudizio è ancora incerto), immettendo una nuova tecnologia sul mercato e sviluppando un mercato attorno ad essa (o anche solo sviluppando le tecnologie esistenti per renderle più efficiente) è una sfida gigantesca. Anche queste aziende stanno incontrando la loro parte di difficoltà nel trasformare le loro divisioni AM in attività redditizie. È giunto il momento di smettere di inventare nuove tecnologie e di concentrarsi su più modi di utilizzare quelle che abbiamo. 

“Una stampante alla volta” non funziona più

In tutta onestà, tutti i pionieri del settore AM e gli attuali leader, 3D SystemsStratasys ed EOS, hanno iniziato a costruire le loro attività AM una stampante alla volta. Hanno costruito le loro aziende incentrate sull’hardware e sulla tecnologia con l’obiettivo di esplorare le applicazioni man mano che le opportunità si presentavano. Ma ciò è accaduto più di 30 anni fa e ci è voluto così tanto tempo per raggiungere gli attuali livelli di entrate annuali (di circa mezzo miliardo di dollari, un po’ di più, un po’ di meno). E le opportunità erano chiaramente identificabili: prototipi e strumenti.

Formnext è il luogo in cui le nuove tecnologie AM vengono mostrate al mondo. Ma nel 2023 è tempo di mostrare cosa possono quelle esistenti

Oggi la crescita sia di Stratasys che di 3D Systems è in ritardo per diversi motivi. 3D Systems sta subendo l’ennesima riorganizzazione (come qualcuno ha abilmente detto, “Le riorganizzazioni in 3D Systems sono periodiche, come Natale e Formnext”) mentre Stratasys ha difficoltà a passare dall’essere il leader della prototipazione e degli strumenti all’essere solo un altro attore nella produzione di parti di uso finale.

Mantenendo il proprio modello di business relativamente semplice (hardware PBF in metallo e polimero, polveri metalliche e polimeriche) EOS è l’unico tra i tradizionali leader di mercato che ora sembra pronto ad affrontare le sfide dell’automazione e della maggiore produttività (anche attraverso le continue collaborazioni con Siemens). La sua nuova EOS M 300-4 1kW (con quattro laser da 1kW) è un perfetto esempio di come rendere la tecnologia esistente più adatta all’uso industriale. Lo stesso, questa volta, vale per Renishaw con la nuova tecnologia TEMPUS, che riduce i tempi di stampa fino al 50% sulla RenAM 500Q Ultra. Entrambi erano i punti salienti di Formenxt 2023 nel nostro libro.

Formnext è il luogo in cui le nuove tecnologie AM vengono mostrate al mondo. Ma nel 2023 è tempo di mostrare cosa possono quelle esistenti

Oggi non è più possibile far crescere una stampante alla volta, come hanno fatto 3D System o Stratasys negli anni ’80. Se una tecnologia vuole sopravvivere, deve partire con slancio e diventare operativa in un tempo relativamente breve. Alcuni lo hanno fatto. Velo3D, ad esempio, è diventato in pochi anni un importante attore globale, rivaleggiando con SLM Solutions ed EOS per il dominio del mercato dell’hardware AM in metallo.

Altri, come Desktop Metal e Formlabs, hanno il potenziale per farlo, ma devono prima organizzare le proprie strutture interne e prepararle a gestire nuovi cicli di crescita. Anche Markforged è salito in cima ai compositi e all’AM in metallo rilegato, ma poi ha sbattuto contro un muro e ha rallentato. In tutta onestà, tutte queste aziende eccellono nella creazione di casi di studio. Ora è il momento per loro di lavorare di più per farli emergere, collaborando con coloro che comprendono veramente i loro sforzi. Nel frattempo anche altre aziende iniziano a maturare, soprattutto in alcuni settori altamente specifici come la stampa 3D di grande formato (LFAM), la stampa micro 3D, la ceramica e l’elettronica, come vedremo più avanti.

Formnext è il luogo in cui le nuove tecnologie AM vengono mostrate al mondo. Ma nel 2023 è tempo di mostrare cosa possono quelle esistenti
Con Benny Buller, CEO di Velo3D, l’unica new entry che ha saputo stabilire una presenza significativa nel mercato dei PBF metallici.

Ad esempio, nel segmento LFAM, Airtech sta costruendo da sola il mercato LFAM attorno ai suoi materiali, collaborando con aziende come CaracolCMS e Ai Build (tra gli altri). L’azienda statunitense a conduzione familiare continua ad espandere la propria offerta di prodotti in pellet di altissima qualità del settore (e ora anche di filamenti) aggiungendo il suo primo grado riciclato, la resina T-100GF per le tecnologie LFAM. Allo stesso tempo, Caracol e CMS continuano a introdurre prodotti hardware sempre più affidabili (come nuovi massicci estrusori di Caracol, per esempio). Caracol ha persino organizzato un panel con i suoi partner e concorrenti durante Formnext per discutere di come il segmento LFAM possa crescere in modo cooperativo.

Questo è un chiaro esempio di un segmento di mercato guidato dalle applicazioni poiché Airtech stessa è un fornitore di servizi LFAM oltre che un fornitore di materiali. Ciò di cui abbiamo bisogno ora è che l’industria si concentri su nuove applicazioni e, invece di portare una nuova tecnologia a Formnext ogni anno, le aziende devono portare e mostrare dozzine di nuovi usi per le loro tecnologie esistenti.

Formnext è il luogo in cui le nuove tecnologie AM vengono mostrate al mondo. Ma nel 2023 è tempo di mostrare cosa possono quelle esistenti
Il pannello Caracol (foto Caracol) e, sopra, una parte stampata da Airtech, i nuovi estrusori Caracol, il prototipo del muso di un treno ad alta velocità Italo e Kreator di CMS.

Cosa blocca le applicazioni AM?

In tutti i nostri studi di mercato esiste un’apparente discrepanza tra il numero di stampanti 3D che le aziende ci dicono di vendere ogni anno e il numero di stampanti 3D che sappiamo essere operative presso vari servizi AM e strutture degli utenti finali. Oltre al fatto ovvio che non possiamo conoscere il modello e la posizione di ogni stampante installata sul mercato, la discrepanza è molto significativa ed è dovuta al fatto che la maggior parte delle stampanti 3D vengono vendute, installate e utilizzate per progetti segreti o progetti coperti da NDA. Quasi la totalità delle importanti applicazioni della stampa 3D – e siamo d’accordo con la valutazione del CEO di Velo3D, Benny Buller, secondo cui le parti di Formula 1, sebbene molto interessanti, non rientrano in questa categoria – sono tenute segrete e/o coperte da NDA.

Formnext è il luogo in cui le nuove tecnologie AM vengono mostrate al mondo. Ma nel 2023 è tempo di mostrare cosa possono quelle esistenti

Il content marketing manager della startup di produzione distribuita Mayku ha pubblicato un post ironico sui principali casi di studio applicativi dell’azienda con quattro immagini vuote che dicevano “NDA”. Questa è la realtà della stampa 3D come ce l’ha descritta la maggior parte delle aziende. Gli utenti finali non vogliono parlare del motivo per cui utilizzano la stampa 3D. Ciò è particolarmente vero per le applicazioni di produzione poiché è lì che sanno di poter creare un vantaggio competitivo (e probabilmente hanno investito molto per essere i primi a muoversi).

Gli utenti finali non hanno nulla da guadagnare dalla pubblicizzazione del loro utilizzo dell’AM e le società AM non hanno abbastanza potere per spingerli a farlo. Cerchiamo di fare la nostra parte, con la nostra serie di eBook VM Focus, ma non è mai facile e avremmo bisogno di molto più supporto da parte delle aziende AM in questo sforzo. Comprendiamo che, una volta che un’azienda AM ottiene l’approvazione di un case study, vuole tenerlo vicino a sé (sui propri siti Web), ma invece deve lavorare con media come VoxelMatters per promuoverlo più attivamente.

Formnext è il luogo in cui le nuove tecnologie AM vengono mostrate al mondo. Ma nel 2023 è tempo di mostrare cosa possono quelle esistenti

Ecco perché apprezziamo particolarmente aziende come Velo3D e Oerlikon, che fanno di tutto per convincere clienti giganti come Airbus e Avio a discutere apertamente delle loro applicazioni. Oerlikon ha utilizzato il Paris Air Show dello scorso anno per evidenziare la collaborazione con Airbus sulla produzione di componenti per satelliti e continua a svilupparla. Velo3D presenterà l’ultima collaborazione Avio nel nostro prossimo Webinar del 6 dicembre (registrati qui adesso, se non l’hai ancora fatto). Esistono altre aziende che gestiscono casi di applicazioni di produzione importanti, tuttavia, nella maggior parte dei casi, semplicemente non hanno la forza di marketing per comunicarli adeguatamente. Conflux è un esempio perfetto e il suo ultimo caso di studio applicativo in produzione avrebbe dovuto essere comunicato oltre all’invio di un altro comunicato stampa. Hanno bisogno di essere supportati da Questi sono i principali punti salienti del Formnext 2023, anche se non sono basati su “nuove tecnologie dirompenti”.

Un altro evento di cui siamo venuti a conoscenza e che può essere facilmente elencato tra le principali notizie dello spettacolo è che il MIT aprirà un gigantesco impianto di produzione additiva per esplorare l’intero flusso di lavoro AM. Molte aziende e università lo hanno fatto ma, sotto la guida del professor Hart, professore e capo dipartimento, MIT MechE, e Haden Quinlan, Senior Program Manager, MIT APT – con entrambi i quali abbiamo avuto il piacere di incontrare e chiacchierare durante Formnext – ciò probabilmente darà impulso a un gran numero di applicazioni di produzione sfruttando la rete AM dell’area di Boston. In molti casi, il MIT avrà il potere di fare pressione sulle aziende che traggono vantaggio dalla loro ricerca affinché rendano pubbliche alcune delle applicazioni.

Formnext è il luogo in cui le nuove tecnologie AM vengono mostrate al mondo. Ma nel 2023 è tempo di mostrare cosa possono quelle esistenti
Il team editoriale di VoxelMatters (Ed, Leo e io) con il professor John Hart del MIT e Haden Quinlan.

La terza area che riteniamo limiti le applicazioni dell’AM è che le aziende ancora non si fidano dell’AM. È al limite del ridicolo, considerando la quantità di dati digitali che sono stati raccolti sulle poche applicazioni studiate in profondità nell’ambito aerospaziale, energetico e degli sport motoristici. Ciononostante, la maggior parte dei grandi OEM ha requisiti di QA rigorosi basati su processi di produzione consolidati e non sono desiderosi di modificarli.

Come ha affermato il CEO di FIT Carl Fruth nella nostra recente intervista sull’eBook Metal AM, devono essere costretti a farlo utilizzando l’AM per introdurre applicazioni che non possono essere realizzate in nessun altro modo diverso dall’AM. Nel frattempo, però, è anche necessario poter dimostrare che i componenti soddisfano i criteri di garanzia della qualità in modo rapido ed economico. Ecco perché collaboriamo con un’azienda come Theta Technologies per contribuire a portare sul mercato la loro tecnologia di acustica non lineare. Il loro obiettivo è collaborare con le aziende e convalidare le loro applicazioni AM per la produzione. Per il suo ruolo nell’accelerare i cicli di produzione, l’RP1-TT è stato il momento clou dello spettacolo.

Crescere vs. maturare

Recentemente Janne Kyttanen mi ha “trollato” su LinkedIn sottolineando che esiste una differenza tra un settore che sta crescendo e uno che sta maturando. AM è sempre in crescita ma è ancora lontana dalla maturazione. In altre parole, tutta la crescita si basa sull’ingresso di nuove società (e investimenti) piuttosto che sulla crescita di società e prodotti esistenti. Tuttavia, all’interno di questo panorama, ci sono segmenti che stanno maturando o almeno diventando opportunità commerciali rilevanti.

Formnext è il luogo in cui le nuove tecnologie AM vengono mostrate al mondo. Ma nel 2023 è tempo di mostrare cosa possono quelle esistenti
Drago trasparente stampato in 3D di Kings3D.

Uno è rappresentato da aziende cinesi. BLT , HBD , UnionTech , Eplus3D , Farsoon , Shining e Kings3D (per non parlare di Bambu Lab nel segmento low cost). Molti di loro sono in forte espansione nel mercato interno e si stanno espandendo rapidamente nei mercati occidentali. L’ironia è che l’AM è stata inizialmente concepita come una tecnologia per riportare la produzione in Europa e Nord America dall’Asia (e dalla Cina in particolare). È un po’ come se i paesi del Medio Oriente ricchi di petrolio guidassero il mercato delle energie rinnovabili. Si può sostenere, come ha fatto il CEO di Velo3D Benny Buller nella nostra intervista, che la maggior parte delle aziende occidentali non si fiderà mai dei sistemi di fabbricazione cinese per applicazioni veramente critiche (che rappresentano oggi la maggior parte delle applicazioni AM di alto valore). Tuttavia, ci sono molte applicazioni non critiche per le quali i sistemi di fabbricazione cinese sono adatti. E mentre l’Occidente potrebbe resistere, tutti i mercati africani, molti dei mercati dell’Asia Pacifico e del Sud America probabilmente adotteranno sistemi di fabbricazione cinese che, per inciso, ora sono più grandi e più potenti della maggior parte delle macchine di fabbricazione occidentale.

Poi ci sono i sistemi desktop a basso costo, che generano vendite per milioni di unità ogni anno. In pochi anni Bambu Lab è passato dal nulla a quasi un milione di unità vendute ogni anno. Lo ha fatto erodendo la quota di mercato di altre società cinesi, come Creality o Anycubic, ma ciò dimostra che entrare con forza in un mercato AM fin dall’inizio è possibile.

Formnext è il luogo in cui le nuove tecnologie AM vengono mostrate al mondo. Ma nel 2023 è tempo di mostrare cosa possono quelle esistenti
La soluzione Raise3D DF2

Aziende come Creality non sono state in grado di evolvere la propria offerta abbastanza velocemente. D’altro canto, un’azienda come Raise3D, che dieci anni fa è entrata inizialmente nel mercato offrendo alternative a basso costo, oggi rappresenta una delle opzioni più affidabili e affidabili per i sistemi di livello industriale. Come ha spiegato il CEO Edward Feng, Raise3D offre tecnologie nel modo più ottimizzato e accessibile possibile. Dopo i filamenti metallici e i compositi legati, la nuova soluzione DLP dell’azienda, al prezzo di circa 5.000 dollari, è stata tra i punti salienti della fiera di quest’anno.

Un altro segmento che è maturato in modo significativo (anche se deve ancora crescere molto) è quello della produzione additiva per la ceramica. Queste sono alcune delle tecnologie e dei materiali più avanzati in circolazione e offrono incredibili opportunità. VoxelMatters segue la produzione additiva in ceramica da diversi anni e i nostri rapporti offrono approfondimenti unici su questo segmento dell’AM. A Formnext, diverse aziende manifatturiere ceramiche si sono distinte per la maturità delle loro tecnologie, con Lithoz e 3DCeram in testa ad un gruppo di molti nuovi attori interessanti. Concr3de ​​e D3, che offrono tecnologie di binder jetting e material jetting, sono stati tra quelli che hanno impressionato di più (ci vorrebbe troppo tempo per spiegare perché, ma contattaci per saperne di più). WZR, uno dei principali sviluppatori di materiali ceramici per AM, fornisce materiali e know-how per entrambi, mentre altri fornitori di servizi come Steinbach (utilizzando più sistemi Lithoz) e Creatz3D (utilizzando sistemi 3DCeram) hanno dimostrato che la produzione è a portata di mano nel segmento AM della ceramica tecnica.

Non fraintenderci. L’AM polimerica e quella metallica sono segmenti molto più ampi dell’AM (per contestualizzare, l’AM metallica vale circa 3 miliardi di dollari e l’AM polimerica vale circa 5 miliardi di dollari, mentre l’AM tutta ceramica vale circa 300 milioni di dollari all’anno). Sia l’AM polimerica che quella dei metalli hanno il proprio esempio virtuoso di aziende che mirano e promuovono applicazioni di produzione.

Detto degli sforzi compiuti da Siemens Digital Industries nell’industrializzazione dell’AM sia polimerica che metallica, fortemente guidati da anni di sforzi da parte del vicepresidente dell’azienda di AM Karsten Heuser, tra le aziende che spiccano di più ci sono OECHSLER e Prototek, con entrambe le entità sfruttando principalmente la tecnologia Carbon DLS. Anche in questo caso i produttori di materiali svolgono un ruolo importante nel rendere possibili le applicazioni produttive. Giganti come Arkema ed Evonik, o aziende altamente mirate come CRP Technology, con il suo ultimo materiale TPU presentato al Formnext 2023, hanno compiuto sforzi significativi e rimangono determinanti nel consentire la transizione verso la produzione.

Formnext è il luogo in cui le nuove tecnologie AM vengono mostrate al mondo. Ma nel 2023 è tempo di mostrare cosa possono quelle esistenti

Tecnologie ad alto potenziale da sviluppare ulteriormente

Quindi cosa resta da fare? La verità è che abbiamo già accesso a numerose tecnologie in grado di fornire applicazioni di produzione praticabili. “Tutto” quello che dobbiamo fare è sviluppare i loro mercati. E ci sono molti modi diversi per farlo. Prendiamo ad esempio WAAM e L-DED basato su cavo. Oggi ci sono aziende esperte che stanno facendo passi da gigante verso l’industrializzazione: alcune, come MX3D e WAAM3D (e Meltio e Gefertech, ecc.), erano al Formnext. Altri come RAMLAB stanno lavorando a progetti straordinari come la stazione sottomarina DEEP (abbiamo incontrato Sam Tiller di DEEP per saperne di più: questo è stato il momento clou dello spettacolo). Altri stanno appena entrando nel mercato, lanciando il loro nuovo sistema su Formnext come ValCUN.

Ma il segmento della stampa 3D WAAM e filo metallico ha bisogno di qualcuno come Airtech nel segmento dei polimeri LFAM: un produttore di materiali in grado di creare una rete di fornitori di soluzioni e generare potenti sinergie per costruire il mercato WAAM. Sfortunatamente, in questo momento, le aziende produttrici di filo metallico (a parte poche eccezioni) sono ancora lontane dal comprendere e abbracciare pienamente il mercato della produzione additiva. Forse Carpenter Technology, in qualità di leader del mercato dei materiali per AM in metallo, sarà in grado di assumere questo ruolo in futuro.

Formnext è il luogo in cui le nuove tecnologie AM vengono mostrate al mondo. Ma nel 2023 è tempo di mostrare cosa possono quelle esistenti

Una società che intende farlo per il PBF in metallo (e in particolare per il PBF in acciaio), è ArcelorMittal. Per quei pochi che non lo conoscono, ArcelorMittal è il secondo più grande fornitore di materiali in acciaio al mondo, generando 80 miliardi di dollari di ricavi annuali (quasi 8 volte l’intero settore AM). L’acciaio è un materiale che registra un consumo annuo incredibilmente elevato e ArcelorMittal da sola ha prodotto 88 milioni di tonnellate all’anno nel 2022. Secondo il nostro ultimo rapporto sul mercato dell’AM per metalli, la crescita dell’AM per l’acciaio rappresenta solo un decimo di percentuale (0,1%) del consumo annuo di acciaio entro il 2032, la domanda dovrebbe crescere a un CAGR impossibile superiore al 100%. Ciò non accadrà, ma ciò che accadrà è che l’utilizzo dell’acciaio nell’AM crescerà in modo molto significativo. Entrando nel mercato, ArcelorMittal Powders intende accelerare ulteriormente questo processo, sviluppando e ottimizzando flussi di lavoro e materiali al fine di accelerare significativamente la produttività. Ultimo ma non meno importante, l’azienda intende espandere enormemente le capacità produttive (leggi atomizzazione) per soddisfare questa nuova domanda. Inutile dire che questo è uno dei punti salienti di cui siamo venuti a conoscenza a Formenxt dopo l’incontro con il CEO dell’azienda Colin Hautz e il suo team.

Guardando al futuro, sta emergendo una nuova generazione di tecnologie ibride di addizione/stampaggio per sfruttare il potenziale di entrambi i processi. Dando credito dove è dovuto, Janne Kyttanen è stata la prima a immaginare questo modello di business alcuni anni fa. Oggi aziende come Foundry Lab (con fusione) e SiOCAST (con stampi in silicone), insieme ai più tradizionali voxeljet ed ExOne (con fusione in sabbia stampata in 3D, leggi l’articolo nel nostro ultimo eBook), stanno facendo esattamente questo, offrendo la possibilità di producendo milioni di parti personalizzate digitalmente con geometrie complesse.

Altri, come Tritone, ad esempio, stanno implementando lo stampaggio in-process per fornire parti metalliche di produzione. Anche se l’azienda deve lavorare molto duramente per far decollare la sua tecnologia e costruire un mercato globale, Tritone potrebbe emergere come una delle poche aziende veramente dirompenti con un reale potenziale commerciale. Il suo ciclo di produzione per un componente di un estrusore è stato tra i momenti salienti visti allo show floor di Formext 2023. Un’altra azienda simile, nel settore dei polimeri AM, è Evolve. Il suo esclusivo processo STEP ultraveloce potrebbe davvero rivoluzionare la produzione di parti AM in polimero. La qualità delle sue parti, ora disponibili anche in nylon 11, rimane uno dei punti salienti della fiera, ma solo se Evolve sarà in grado di “uscire” dalla modalità startup e lavorare per spingere attivamente i suoi sforzi di sviluppo del mercato oltre l’adozione da parte di un paio di principali fornitori di servizi AM.

Lo stesso vale per Axtra3D (ibrido SLA/DLP), Inkbit (getto di materiale basato sull’intelligenza artificiale), 3D MicroPrint (micro-risoluzione L-PBF), Chromatic 3D Materials (stampa 3D in vero poliuretano), Nano Dimension (getto di materiale elettronico), ChemCubed (stampa 3D a getto elettronico di elettronica) e tutte le altre aziende in grado di offrire capacità e tecnologie di produzione uniche e davvero sbalorditive.

E visto che ci siamo, torniamo ai bei vecchi tempi in cui ci lasciavamo semplicemente travolgere dal potenziale futuro di una tecnologia con la stampante volumetrica 3D XUBE di Xolo. Un giorno, nello spazio, tutto verrà stampato volumetricamente. Fino ad allora, dobbiamo concentrarci sulle applicazioni reali.

Formnext è il luogo in cui le nuove tecnologie AM vengono mostrate al mondo. Ma nel 2023 è tempo di mostrare cosa possono quelle esistenti

0 Condivisioni
Tags
Research 2023
Metal AM Market 2023

444 metal AM companies individually surveyed and studied. Core metal AM market generated over $2.8 billion ...

Davide Sher

Sono un giornalista professionista iscritto all'ODG dal 2002 e mi sono sempre occupato di comunicazione trade. Per 10 anni ho redatto una testata dedicata al mercato dei videogiochi e successivamente ho partecipato alla creazione del primo iPad magazine dedicato all'elettronica di consumo. Dal 2012, mi occupo esclusivamente di stampa 3D/manifattura additiva, che vedo come la più affascinante e reale delle tecnologie oggi agli albori ma che plasmeranno il nostro futuro. Ho fondato Replicatore.it nel 2013 e ho scritto come blogger per diversi siti internazionali. Nel 2016 ho fondato la mia società 3dpbm (www.3dpbm.com), con base a Londra, che offre servizi di supporto alle aziende che vogliono comunicare, sia in Italia che nel mondo, i loro prodotti legati alla manifattura additiva. Oggi pubblichiamo diverse testate internazionali tra cui 3D Printing Media Network (il nostro sito editoriale internazionale), 3D Printing Business Directory (la più grande directory al mondo di aziende legate alla stampa 3D), Replicatore.it, Replicador.es e 3D Printing Media Network Chinese Version.

Articoli Correlati

Back to top button

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online e per la personalizzazione degli annunci, per informazioni visita la pagina privacy e termini di Google.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Per utilizzare questo sito Web utilizziamo i seguenti cookie tecnicamente necessari
  • PHPSESSID
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!