Rinspeed presenta il nuovo veicolo elettrico MetroSnap, con parti stampate in 3D

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

La casa automobilistica svizzera Rinspeed ha una visione unica per il futuro delle auto, guidata dalla modularità e dall’efficienza. Al CES di quest’anno, l’azienda ha presentato con lungimiranza il suo ultimo concept car, il MetroSnap, un veicolo elettrico e modulare con parti stampate in 3D in grado di svolgere molteplici funzioni.

Il veicolo, come i precedenti concept Snap e microSNAP di Rinspeed, si basa sul concetto innovativo dell’azienda in cui telaio e carrozzeria sono separati, consentendo di sostituire la carrozzeria del veicolo. Il sistema di ricambio, in attesa di brevetto, consente agli utenti di utilizzare il veicolo elettrico per molteplici funzioni, sia che si tratti di trasporto di persone o merci.

Uno dei punti salienti di Rinspeed per il suo concetto MetroSnap è la consegna dei pacchi. Come spiega la società, il veicolo potrebbe essere utilizzato per lasciare intere stazioni dei pacchi in un determinato quartiere per un certo periodo di tempo. “Gli orari di lavoro limitati, i lunghi viaggi in auto e le infinite e impopolari carovane di corrieri sono quindi cose del passato”, scrive Rinspeed. “Niente più pacchi incustoditi, niente più furti e tentativi di consegna falliti, e non più inquinamento e oneri del traffico associati.”

Il veicolo elettrico è alimentato da batterie che sono “divise” tra la carrozzeria rimovibile (Pod) e il telaio (Skateboard). Questo approccio unico rende più efficiente il caricamento della batteria del MetroSnap, in quanto può essere caricato mentre il Pod viene caricato o pulito.

MetroSnap integra anche una serie di tecnologie e sistemi intelligenti, che sono stati forniti dai partner di Rinspeed. Ad esempio, la concept car è stata progettata dalla svizzera 4erC e costruita da Esoro.

Il gigante della stampa 3D Stratasys ha anche fornito una serie di parti stampate in 3D per la costruzione interna ed esterna del MetroSnap, tra cui console interne, dispositivi per prese di corrente, cornici per display, prese d’aria e targhe. Oltre 30 componenti per MetroSnap sono stati stampati in 3D utilizzando le tecnologie FDM e PolyJet di Stratasys.

Altri partner, tra cui Barlog Group, Clean Energy Global ed Eberspächer, hanno contribuito alle funzioni di mobilità elettrica di MetroSnap. Rinspeed ha anche arruolato servizi e prodotti di Harting, MHP, SAP, ESG Mobility, Borbet, Ibeo Automotive Systems, Osram e molti altri.

Rinspeed ha fatto debuttare due giorni fa il suo innovativo e modulare veicolo MetroSnap a Las Vegas, dove verrà presentato come parte del CES 2020.

Autore Andrea Gambini

Mi piace leggere e scrivere da sempre. Ho iniziato a lavorare in redazione come giornalista sportivo nel 2008, poi la passione per il giornalismo e per il mondo della comunicazione in generale, mi ha permesso di ampliare notevolmente i miei interessi, arrivando negli anni a collaborare con le più svariate testate giornalistiche online. Mi sono poi avvicinato alla stampa 3D, colpito dalle grandissime potenzialità di questa nuova tecnologia, che giorno dopo giorno mi hanno spinto a informarmi sempre più su quella che considero una vera rivoluzione che si farà presto sentire in tantissimi campi della nostra vita quotidiana.

Da non perdere

Elmec 3D stampa mascherine per l’Ospedale di Busto Arsizio

In questo momento di emergenza che ha raggiunto ormai scala mondiale, un ruolo importantissimo lo …