Alimentare

Revo Foods ha lanciato Food Fabricator X2 per la stampa 3D di alimenti ad alti volumi

Abilitazione di nuove categorie di alimenti stampati in 3D, come autentiche alternative alla carne intera e prodotti con forme, strutture o trame personalizzate

0 Condivisioni

La startup austriaca Food-Tech Revo Foods ha presentato Food Fabricator X2, il primo metodo di produzione industriale al mondo per alimenti stampati in 3D, ponendo una pietra miliare nell’innovazione della produzione alimentare. Il processo 3D consente per la prima volta nuove categorie di prodotti, come autentiche alternative alla carne intera o prodotti con forme, strutture o consistenze personalizzate. Revo Foods sta aumentando la capacità produttiva fino al 2024 e ha aperto la prima opportunità di investimento pubblico nel progetto.

Industrializzazione della stampa 3D alimentare

Il Food Fabricator X2 è dotato di un nuovo sistema multi-ugello che consente la produzione alimentare continua, segnando per la prima volta possibile la produzione di massa di prodotti con la tecnologia di stampa alimentare 3D.

Revo Foods ha presentato Food Fabricator X2, il primo metodo di produzione industriale al mondo per alimenti stampati in 3D

Utilizzando un sistema di estrusione ad alta precisione, diversi ingredienti possono essere combinati in qualsiasi struttura predefinita, consentendo la produzione di prodotti precedentemente “impossibili”. Ciò significa che ora è possibile produrre su larga scala nuove categorie di alimenti, come autentiche alternative alla carne o prodotti con strutture, forme o consistenze innovative. Questa tecnologia consente per la prima volta il nuovo segmento dell’industria alimentare della “personalizzazione di massa”, ovvero il controllo flessibile dei parametri del prodotto come dimensioni, forme, materiali o consistenza, senza la necessità di aggiustamenti hardware durante il processo.

Digitalizzazione dell’industria alimentare

Come metodo di produzione dell’Industria 4.0, la stampa alimentare 3D apre nuove opportunità nell’industria alimentare convenzionale attraverso la digitalizzazione: la tecnologia consente di reagire in modo flessibile alla domanda, produrre prodotti diversi in piccoli lotti ed evitare sprechi alimentari nella produzione.

Revo Foods ha presentato Food Fabricator X2, il primo metodo di produzione industriale al mondo per alimenti stampati in 3D

La tecnologia di stampa 3D consente un approccio completamente nuovo allo sviluppo creativo del prodotto e alla produzione alimentare. Una nuova area di applicazione è la personalizzazione delle tavolozze di texture per alternative alla carne a base vegetale. L’integrazione controllata di una componente grassa in una matrice di fibre proteiche di origine vegetale è essenziale per le alternative alla carne intera come bistecche o filetti di pesce, ma fino ad ora non è stata ancora realizzabile con nessun’altra tecnologia su larga scala.

“La stampa alimentare 3D a livello industriale ci consente di cambiare il modo in cui pensiamo al cibo. Prodotti che prima erano molto esclusivi e più facilmente reperibili nei ristoranti gourmet, ora possono essere prodotti su larga scala. Sono entusiasta delle nuove opportunità creative che si aprono agli sviluppatori di prodotti alimentari con l’aiuto di questa tecnologia”, ha affermato il dottor Robin Simsa, CEO di Revo Foods GmbH.

Revo Foods lancia Food Fabricator X2 per la stampa 3D di alimenti ad alto volume, consentendo nuove categorie di alimenti stampati in 3DOpportunità di unirsi a Revo Foods

A dimostrazione della tecnologia, THE FILET – Inspired by Salmon è stato prodotto nel settembre 2023, utilizzando questa tecnologia per la prima volta (Revo FFX1), segnando il primo scale-up di questo sistema di stampa 3D. Questa alternativa al filetto di salmone a base di micoproteina è stato il primo alimento stampato in 3D disponibile nei supermercati e ha confermato che esiste un grande interesse da parte di consumatori e rivenditori per questa tecnologia.

Per aumentare la capacità produttiva e soddisfare la domanda, Revo Foods annuncia ora la sua prima opportunità di investimento pubblico sotto forma di azioni di società digitali. Con questo capitale, la prima fase di upscaling sarà completata nei prossimi due anni (2024 – 2025). Revo Foods prevede di espandere la capacità produttiva in due ulteriori importanti fasi di potenziamento.

Un investimento in Revo Foods è possibile dal 18 gennaio al 18 aprile 2024. All’inizio del primo round di investimenti pubblici, l’azienda ha già raccolto 435.000 euro, sottolineando l’interesse del pubblico per la nuova tecnologia e la missione dell’azienda. Gli investimenti in Revo Foods vengono effettuati tramite la piattaforma di investimento green-tech con sede in Germania FunderNation.

Niente più pesci dall’oceano

Stiamo affrontando sfide ambientali globali: Revo Foods offre nuove soluzioni basate sulla tecnologia sostenibile. Gli oceani del mondo sono il più grande ecosistema del nostro pianeta. Ma il 90% delle specie ittiche sono sull’orlo dello sfruttamento, il 30% delle quali sono già completamente sovrasfruttate. La gente ha capito che qualcosa deve cambiare e per questo si stanno introducendo leggi sulla pesca sempre più severe. Anche le tossine e i livelli di microplastica nei prodotti ittici convenzionali e la minaccia di destabilizzazione dell’ecosistema marino stanno portando a cambiamenti nel mercato ittico da 400 miliardi di dollari.

L’approccio dirompente di Revo Food consiste nell’utilizzare nuove tecnologie per rivoluzionare la produzione alimentare e creare alternative completamente nuove di pesce e carne con la tecnologia 3D e il suo sistema di produzione flessibile, il Revo Food Fabricator X2.

0 Condivisioni
Tags
Research 2024
Composites AM 2024

746 composites AM companies individually surveyed and studied. Core composites AM market generated over $78...

Andrea Gambini

Mi piace leggere e scrivere da sempre. Ho iniziato a lavorare in redazione come giornalista sportivo nel 2008, poi la passione per il giornalismo e per il mondo della comunicazione in generale, mi ha permesso di ampliare notevolmente i miei interessi, arrivando negli anni a collaborare con le più svariate testate giornalistiche online. Mi sono poi avvicinato alla stampa 3D, colpito dalle grandissime potenzialità di questa nuova tecnologia, che giorno dopo giorno mi hanno spinto a informarmi sempre più su quella che considero una vera rivoluzione che si farà presto sentire in tantissimi campi della nostra vita quotidiana.

Articoli Correlati

Back to top button

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online e per la personalizzazione degli annunci, per informazioni visita la pagina privacy e termini di Google.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Per utilizzare questo sito Web utilizziamo i seguenti cookie tecnicamente necessari
  • PHPSESSID
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!