Edilizia & ArchitetturaSostenibilità

Questa piccola casa stampata in 3D è la prima del suo genere in Europa

Costruito da COBOD 3DCP Group, utilizzando calcestruzzo reale a basso costo per il tetto e le fondamenta

0 Condivisioni

La società danese di stampa edile 3D, 3DCP Group, ha recentemente presentato la sua piccola casa stampata situata a Holstebro, in Danimarca, progettata e fabbricata per essere il più conveniente possibile. Su soli 37 m2 l’edificio contiene un bagno, una cucina a pianta aperta, un soggiorno e una camera da letto. Per risparmiare spazio, la camera da letto è stata collocata su un soppalco sopra il bagno. In linea con la tradizione costruttiva nordica, il legno caratterizza gli interni.

La casa ha la forma di un cerchio triangolare collegato da un nucleo centrale aperto. Ad ogni estremità del triangolo si trovano la cucina, il soggiorno e il bagno. Per ospitare la camera da letto sopra il bagno, è stato levitato il tetto sopra l’estremità del triangolo con il bagno e la camera da letto.

L’architetto Sebastian Aristotelis di Saga Space Architects che ha progettato la minuscola casa stampata in 3D ha dichiarato: “Il nostro compito era realizzare una piccola unità abitativa per studenti, che dovrebbe contenere tutte le stanze e le funzionalità di una casa normale, ma essere così a basso costo, che anche gli studenti potevano permettersi di viverci. Abbiamo risolto il problema realizzando un progetto che prevede un uso molto efficace di ogni metro quadrato dando comunque agli abitanti la sensazione di trovarsi in una casa molto più grande avendo al centro un ampio spazio aperto”.

Il gruppo 3DCP ha deciso di utilizzare la stampante da costruzione 3D BOD2 di COBOD per l’esecuzione. La stampante non solo può creare forme insolite, ma può anche stampare con vero cemento a basso costo e aiutare a realizzare il tetto e le fondamenta.

Mikkel Brich, CEO di 3DCP Group, spiega: “La tecnologia di stampa 3D è un vero punto di svolta nella costruzione in quanto dà vita a una nuova architettura che altrimenti non sarebbe stata possibile con i metodi tradizionali di mattoni e malta. L’innovativa tecnologia di stampa 3D per costruzioni di COBOD consente di stampare con vero cemento, aumentare l’efficienza e ridurre significativamente le ore di manodopera utilizzate nella costruzione. Non avremmo potuto realizzare il design con nessun altro metodo”.

Secondo Mikkel Brich, gli studi hanno dimostrato che la stampa 3D utilizza il 70% in meno di calcestruzzo rispetto alla costruzione di elementi in calcestruzzo e che le emissioni di CO2 dai cantieri possono essere ridotte fino al 32% quando si utilizza la stampa 3D. Automatizzando i processi e costruendo con i robot di costruzione è anche possibile ridurre le ore di lavoro nel processo di costruzione fino al 50%.

Il design della casa richiedeva che il tetto fosse composto da 5 parti, ognuna con una forma piuttosto unica. L’approvvigionamento di un tetto del genere da un impianto di prefabbricati sarebbe praticamente impossibile e realizzarlo con attrezzature per casseforme era considerato molto costoso. Pertanto, il Gruppo 3DCP ha utilizzato un nuovo metodo innovativo per realizzare il tetto, in cui la stampante ha eseguito la maggior parte del tetto possibile lasciandola stampare la prima parte del tetto a terra, dopodiché le parti del tetto sono state sollevate in posizione sul costruire e poi lanciare insieme, come si può vedere nel video in cima a questa pagina.

Commentando la riuscita costruzione della minuscola casa stampata in 3D, Henrik Lund-Nielsen, fondatore e direttore generale di COBOD International ha dichiarato: “Siamo orgogliosi di aver realizzato la tecnologia per questo progetto. Il gruppo 3DCP ha dimostrato che la tecnologia non solo può realizzare le pareti, ma può anche aiutare a realizzare le fondamenta e il tetto. Realizzare tetti con forme insolite utilizzando la nostra tecnologia senza la necessità di attrezzature per casseforme è un metodo nuovo e conveniente per il settore edile a livello globale”.

Crediti fotografici: 3DCP e Saga Space Architects. Credito video: COBOD

 

 

0 Condivisioni
Tags
Research 2021
Ceramic AM Market Opportunities and Trends

This market study from 3dpbm Research provides an in-depth analysis and forecast of the ceramic additive ma...

Andrea Gambini

Mi piace leggere e scrivere da sempre. Ho iniziato a lavorare in redazione come giornalista sportivo nel 2008, poi la passione per il giornalismo e per il mondo della comunicazione in generale, mi ha permesso di ampliare notevolmente i miei interessi, arrivando negli anni a collaborare con le più svariate testate giornalistiche online. Mi sono poi avvicinato alla stampa 3D, colpito dalle grandissime potenzialità di questa nuova tecnologia, che giorno dopo giorno mi hanno spinto a informarmi sempre più su quella che considero una vera rivoluzione che si farà presto sentire in tantissimi campi della nostra vita quotidiana.

Articoli Correlati

Back to top button

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online e per la personalizzazione degli annunci, per informazioni visita la pagina privacy e termini di Google.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Per utilizzare questo sito Web utilizziamo i seguenti cookie tecnicamente necessari
  • PHPSESSID
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!