Protolabs porta la scansione 3D in un innovativo laboratorio di meterologia

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Protolabs ha annunciato l’inaugurazione del suo nuovo laboratorio di metrologia ad alto tasso tecnologico. Scopo dell’iniziativa è rispondere alla crescente richiesta di servizi di misurazione e certificazione più rapidi per prototipi e componenti funzionali: per questo, Protolabs ha fornito alla struttura una macchina di misurazione delle coordinate (CMM) e la tecnologia di scansione a laser 3D.

La misurazione dettagliata ottenuta dalla CMM e tramite l’impiego di altra tecnologia è sempre stata messa a disposizione da Protolabs, ma investendo nel nuovo laboratorio di metrologia è ora in grado di misurare, ispezionare e generare report ancora più velocemente. La macchina di misurazione delle coordinate calcola la geometria fisica di un oggetto utilizzando una sonda per misurare sugli assi X, Y e Z una serie di punti presenti sulla sua superficie, ottenendo una precisione volumetrica di (2,1 + 0,4L/100) µm.

Abbiamo riscontrato che diverse procedure di controllo della qualità vengono svolte dai vari operatori della supply chain dei clienti, per cui i produttori devono generare report di validazione dei pezzi prodotti: ai fini dello sviluppo di un prodotto, inoltre, è importante garantire che il design iniziale sia realizzato all’interno delle tolleranze richieste per il collaudo“, ha spiegato Stephen Dyson, Special Operations Manager di Protolabs Europe. “Il controllo della qualità mediante una misurazione accurata e il relativo report è di fondamentale importanza per assicurare i clienti ed i clienti dei nostri clienti sui pezzi che produciamo, ma rappresenta soltanto la fase finale del processo perché il controllo della qualità in Protolabs inizia già dal file CAD originale che viene analizzato durante l’analisi di fattibilità. Questo è il motivo per il quale lavoriamo insieme ai clienti durante l’intero processo, dall’analisi di realizzabilità al redesign o all’introduzione di modifiche, se necessarie, fino alla misurazione e ispezione finale del componente prodotto”.

Per un’ispezione visiva dettagliata, lo scanner laser 3D ha una velocità di scansione di 320.000 misurazioni al secondo ed è in grado di produrre l’immagine di un pezzo, sotto forma di mappa 3D, che è possibile confrontare con il diagramma CAD originale utilizzando il software di ispezione GOM Inspect. Una novità che permette ora a Protolabs di offrire report accurati di ispezione della qualità, di misurazione e la documentazione dettagliata per ISIR (Initial Sample Inspection Report) FAIR (First Article Inspection Report), PPAP (Production Part Approval Process) e EMPB (Erstmusterprüfbericht).

Autore Matteo Maggioni

Laureato in Scienze Giuridiche presso l’Università degli Studi di Milano, nel corso degli anni Matteo si è specializzato nel mercato delle New Technologies, concentrandosi particolarmente sul mercato della stampa 3D e sulle sue possibili applicazioni nel mondo dell'Industria 4.0.

Da non perdere

Industry 2019: alla fiera di Barcellona si punta sulla stampa 3D per la produzione

Giunta ormai alla sua quarta edizione, Industry 2019 – From Needs to Solutions si conferma …