Casi di studioComunicati stampaEdilizia & ArchitetturaIndustriaRisorseStampa 3D - Processi

Protocube realizza il plastico delle nuove OGR di Torino

Protocube Reply ha realizzato il plastico di progetto delle nuove OGR, utilizzato negli eventi di presentazione pubblica e lancio delle iniziative inaugurali, previste per il prossimo autunno. Le ex Officine Grandi Riparazioni sono la sede in cui Fondazione CRT ha scelto di realizzare il nuovo Distretto della Creatività e dell’Innovazione. Un’operazione da 90 milioni di euro, definita il più grande progetto di Venture Philantrophy d’Europa, il nuovo cuore pulsante di una Torino dall’identità sempre più post industriale.

Secondo il direttore artistico Nicola Ricciardi: “Le nuove OGR aspirano a diventare uno dei principali motori dello sviluppo creativo della città di Torino. Un centro di eccellenza rivolto in primo luogo al territorio, ma capace di volgere lo sguardo oltre i confini cittadini e di attrarre pubblici, professionalità e partner istituzionali nazionali e internazionali”.

Il plastico di progetto è nato quale risposta all’esigenza di comunicare le caratteristiche delle nuove OGR con largo anticipo rispetto alla finalizzazione dell’opera. Il modello fisico si pone quale medium per un pubblico indifferenziato, che soltanto “toccando con mano” l’architettura può apprezzarne con piena efficacia i dettagli e peculiarità che la contraddistinguono.

Creare un plastico architettonico di un intervento rilevante come le nuove OGR ha costituito, sotto molti aspetti, una notevole responsabilità. Da un lato, occorreva rendere facilmente riconoscibile un edificio molto noto all’immaginario collettivo. Dall’altro, descrivere in maniera netta ed inequivocabile le intenzioni del progetto, in coerenza con le nuove funzioni e destinazioni previste. L’obiettivo è coinciso nel trasmettere i caratteri di archeologia industriale dell’intervento di recupero e le potenzialità della rimessa in moto di un complesso da oltre 35.000 metri quadrati.

Sotto l’attenta regia dei progettisti di FOR Engineering Architecture, sono state affrontati tutti i temi fondamentali, scegliendo una modalità di rappresentazione realistica per la fabbrica storica e concettuale per i nuovi volumi in progetto inseriti all’interno, in modo da favorirne l’immediata lettura.

Il plastico di progetto è un modello integrale in scala 1:200, soluzione ottimale a livello di dettaglio, costi, tempi di realizzazione e misure complessive, in funzione delle destinazioni previste per l’esposizione al pubblico.

Costruire la miniatura delle nuove OGR ha richiesto un processo di pianificazione molto simile, a livello concettuale, a quello previsto per un vero edificio. La perfetta conoscenza di ogni dettaglio dell’opera, risultato di una approfondita analisi documentale, ha garantito la miglior soluzione tecnica in funzione del budget e dei tempi previsti, con il pieno controllo in ogni fase della realizzazione.

Il modello delle nuove OGR è stato prodotto utilizzando tecnologie ibride di stampa 3D ed incisione laser CNC, utilizzando un’ampia gamma di materiali.

DATI GENERALI DEL PROGETTO

Modello in scala 1:200, interamente modellato in 3D e realizzato con tecnologie di stampa 3D full color (CJP) e incisione laser CNC.

Autore: Protocube Reply

Anno di realizzazione: 2016

Progettista: For Engineering Architecture.

Committente finale: OGR-CRT (Fondazione CRT)

Case Study Le Nuove OGR – http://www.protocube.it/portfolio/nuove-ogr/

Tags
Supporta la qualità
Aiutaci a portarti le informazioni che servono al tuo business

Articoli Correlati

Back to top button
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!