Edilizia & Architettura

Prima scuola stampata in 3D al mondo realizzata da 14Trees con una stampante COBOD

0 Condivisioni

La società danese di stampanti 3D per robot da costruzione COBODche ha realizzato le stampanti per costruzioni 3D che erano dietro i primi edifici europei a uno, due e 3 piani, tra gli altri, è ora anche responsabile della consegna della stampante, che ha reso la prima scuola stampata in 3D al mondo. La scuola in Malawi è stata stampata in 3D utilizzando una stampante BOD2 di COBOD di 14Trees, una società JV tra Lafargeholcim e CDC. A seguito di un pre-annuncio di un progetto successivo che deve ancora essere realizzato, ci sono state molte storie e articoli sulla prima scuola stampata in 3D al mondo che è apparsa in Madagascar. Ma mentre quell’edificio deve ancora essere realizzato, la scuola in Malawi è ormai una realtà.

L’Africa ha un enorme deficit quando si tratta di scuole. L’UNICEF stima che nel solo Malawi manchino 36.000 aule, che richiederebbero 70 anni per essere costruite con metodi e velocità convenzionali. Secondo 14Trees, questa lacuna nelle infrastrutture potrebbe essere colmata in soli 10 anni utilizzando la tecnologia di stampa per costruzioni 3D e la nuova tecnologia è stata ben accolta nel paese. In rappresentanza del direttore dell’istruzione, della gioventù e dello sport in Malawi, Juliana Kuphanga Chikandila, consulente per l’istruzione primaria, ha dichiarato: “Sono molto impressionato dal nuovo edificio: la sua durata e il suo design forniscono lo spazio e le strutture che gli studenti non avevano prima. Questa scuola attirerà più studenti e quelli che se ne sono andati torneranno a studiare”.

I bambini hanno già iniziato le lezioni a scuola con le pareti stampate in 3D, che sono state realizzate in sole 18 ore secondo 14Trees. Miljan Gutovic, Region Head of Europe, Middle East, and Africa at LafargeHolcim Group ha aggiunto: “Sono molto orgoglioso di come i nostri colleghi di 14Trees abbiano implementato una tecnologia di stampa 3D all’avanguardia per risolvere un’esigenza infrastrutturale così essenziale. Ora che abbiamo dimostrato il concetto in Malawi, non vediamo l’ora di espandere questa tecnologia in tutta la regione, con progetti già in cantiere in Kenya e Zimbabwe”. COBOD, che ha realizzato le stampanti per costruzioni 3D che erano dietro i primi edifici europei a uno, due e 3 piani, tra gli altri, è ora anche responsabile della consegna della stampante, che ha reso la prima scuola stampata in 3D al mond

La scuola in Malawi misura complessivamente 56 m2 ed è stata realizzata utilizzando un modello BOD2 4-4-2 della COBOD, in grado di stampare strutture in calcestruzzo fino a 10 metri di lunghezza e larghezza e 3 metri di altezza. L’uso della stampante BOD2 di COBOD in Malawi segue i molti altri progetti di successo avviati con la tecnologia, come i primi edifici stampati in 3D in Europa, nonché la prima torre eolica in cemento stampata in 3D realizzata per GE. Henrik Lund-Nielsen, fondatore e direttore generale di COBOD, ha dichiarato: “Siamo orgogliosi di aver fatto parte del primo mondo del nuovo con questa scuola in Malawi dopo che la nostra stampante è stata utilizzata per l’edificio di 3 piani stampato in loco del mondo e il nostro mondo prima torre di mulino a vento stampata in 3D per GE. Questi progetti dimostrano che l’uso delle nostre stampanti per abitazioni private più piccole era solo l’inizio e che molte altre applicazioni possono essere realizzate con le nostre versatili stampanti. Non vediamo l’ora di lavorare con 14Trees per aiutare a risolvere la carenza di scuole in Africa”.

0 Condivisioni
Tags
Research 2021
Ceramic AM Market Opportunities and Trends

This market study from 3dpbm Research provides an in-depth analysis and forecast of the ceramic additive ma...

Andrea Gambini

Mi piace leggere e scrivere da sempre. Ho iniziato a lavorare in redazione come giornalista sportivo nel 2008, poi la passione per il giornalismo e per il mondo della comunicazione in generale, mi ha permesso di ampliare notevolmente i miei interessi, arrivando negli anni a collaborare con le più svariate testate giornalistiche online. Mi sono poi avvicinato alla stampa 3D, colpito dalle grandissime potenzialità di questa nuova tecnologia, che giorno dopo giorno mi hanno spinto a informarmi sempre più su quella che considero una vera rivoluzione che si farà presto sentire in tantissimi campi della nostra vita quotidiana.

Articoli Correlati

Back to top button

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Tracciamo le informazioni anonime degli utenti per migliorare il nostro sito web.
  • _ga
  • _gid
  • _gat

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!