AerospazialeComunicati stampaRisorseStampanti 3D

Orbex realizza il più grande motore per razzi stampato in 3D in un unico pezzo con la SLM®800

Orbex ha presentato il più grande motore per razzi al mondo stampato in 3D in un unico pezzo con la SLM®800. Fondata nel 2015, la compagnia con sede nel Regno Unito che si occupa di viaggi spaziali sviluppa veicoli per il lancio di piccoli satelliti e, in occasione della grande apertura delle nuove sedi di Forres, in Scozia, presenta Prime, un razzo rivoluzionario e a basso impatto sull’ambiente . Non solo il nuovo launcher di Orbex è alimentato da carburante rinnovabile al 100% per tagliare del 90% le emissioni di carbonio e vanta staging senza shock e separazione del payload in assenza di detriti orbitali, ma è stato anche ottimizzato in termini di design per il selective laser melting, che ha favorito la creazione di una struttura più leggera del 30% e più efficiente del 20% rispetto a qualsiasi altro veicolo di lancio nella sua categoria.

Orbex ha ricevuto 30 milioni di sterline da finanziamenti pubblici e privati provenienti da fonti che comprendono la U.K. Space Agency e società d’investimento come la Sunstone Technology Ventures e la High-Tech Gründerfonds. Inoltre, la compagnia è riuscita ad attrarre personale dalle competenze elevate con esperienze nelle principali organizzazioni aerospaziali tra cui NASA, ESA ed Ariane. Gli ingegneri aerospaziali Orbex hanno collaborato a stretto contatto con il team tecnico di SLM presso la sede di Lübeck, in Germania per assicurarsi il buon esito del trasferimento del progetto nella produzione con selective laser melting, un’impresa che ha richiesto la collaborazione del fornitore del macchinario per via della complessità e delle dimensioni del componente.

Orbex Space Forres

Lukas Pankiewicz, Applications Specialist, ha diretto il team di consulenza di SLM Solutions per sviluppare una serie di parametri unici ottimizzati per questa particolare geometria. Lavorando a stretto contatto con il team di progettazione Orbex, Pankiewicz ha avuto modo di consultarsi sulle varie caratteristiche del progetto e sulle opzioni di orientamento, garantendo nel contempo che la costruzione del pezzo andasse a buon fine con il materiale richiesto e precisione dimensionale.  “Durante il processo il nostro obiettivo era quello di soddisfare le aspettative del team Orbex in termini di qualità, preservare la funzionalità della parte e renderla adatta all’additive manufacturing. Ogni singola struttura di supporto usata nella preparazione dei dati è stata costumizzata per ottenere la migliore qualità in ogni sezione del motore, prendendo anche in considerazione il post-processing.”

Il sistema additivo a metallo SLM®800 per grandi formati è dotato di un letto di polvere da 280x500mm in grado di costruire parti alte 850mm, e ha consentito che il motore Prime venisse costruito tramite una speciale lega di nickel in un unico pezzo. Il sistema di unpacking SLM®HUB per la SLM®800 integra gestione delle polveri contactless e nastri trasportatori automatizzati dalla camera di costruzione per trasferire la parte finita nella stazione di unpacking e rimuovere le polveri in eccesso tramite vibrazione e rotazione.

Orbex Space Forres

Pankiewicz ha garantito la messa in atto di una strategia di rimozione delle polveri all’interno della costruzione con appositi canali di distribuzione per assicurare di rimuovere più polvere possibile dal pezzo, riducendo la dispersione di materiale. Dopo la produzione, i campioni di riferimento realizzati insieme al motore sono stati analizzati nel laboratorio di metallografia di SLM Solutions, nel quale sono stati testati il livello di porosità e distribuzione per verificare la soddisfazione dei criteri  di accettazione della qualità. I rapidi tempi di iterazione inerenti al processo SLM hanno consentito a Orbex di realizzare riduzioni in termini di tempi e costi, guadagnando il 90% sui tempi di consegna e oltre il 50% sui costi rispetto alla tradizionale produzione CNC.

“È di questo che SLM Solutions si è sempre occupata,” afferma Axel Schulz, Chief Sales Officer di SLM Solutions. “I membri del nostro team hanno collaborato all’invenzione della tecnologia di selective laser melting! Abbiamo sempre auspicato il successo di questa tecnologia e non si tratta solo di vendere le macchine SLM ma di creare quel cambio di paradigma per far sì che i clienti abbiano successo con i loro processi. SLM Solutions ha prestato consulenza ad Orbex affinché utilizzasse al meglio la tecnologia e ha trasmesso le sue competenze per garantire il loro successo nell’implementazione mentre intensificavano la produzione.”

Jonas Bjarnoe, Chief Technology Officer di Orbex, ha detto: “Il team SLM Solutions ha dimostrato una vera dedizione e una conoscenza approfondita per quanto riguarda il nostro lavoro. Non vedo l’ora di proseguire la nostra collaborazione nel 2019 e in futuro. Orbex e  SLM Solutions hanno trovato alcuni importanti tasselli del puzzle che cambieranno l’industria aerospaziale.” Pankiewicz ha poi concluso, “Credo che quello di un costruire un razzo sia il sogno di ogni ingegnere e io mi sento onorato di essere parte di questo progetto insieme a SLM Solutions e Orbex.”

Tags
Research 2020
Composites AM Market Opportunities

This 170-page study from 3dpbm Research provides an in-depth analysis of each major sub-segment in composites...

Articoli Correlati

Back to top button
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!