MakersNotizie - ultima oraScienzaStampa 3D - Processi

Open Space Agency apre l’era dell’osservazione spaziale distribuita con la stampa 3D.

Avete sicuramente sentito tutto riguardo alle componenti stampate 3D per i telescopi della Nasa e ai progetti open source (Open ROV, Open Bionics, OpenBiomedical e ogni altro progetto sulla piattaforma  Wevolver) che stanno lentamente, ma inesorabilmente prendendo piede ,in alcuni dei principali settori scientifici avanzati. Ora tutto questo si sta concentrando in uno dei più affascinati progetti open source di stampabili 3D: l’osservatorio robotico Ultrascope.

LA storia è stata svelata da Make e riguarda il programma  Open Space Agency (OSA), una community che sta seguendo le orme di Elon Musk, probabilmente il nuovo  Steve Jobs – anche da un punto di vista della capacità di ispirare gli imprenditori delle attuali e delle future generazioni.

OSA 3D scope2

OSA è composta da “astro-imprenditori” che considerano la tecnologia, le competenze e la base industriale sufficienti per contribuire significativamente a rendere l’esplorazione alla portata di piccolo gruppi di individui appassionati.

Basando la sua missione sulla crescita di piattaforme tecnologiche – come i CubeSats, la produzione additiva e i micro controller a basso costo – che stanno ulteriormente abbassando i costi dell’esplorazione spaziale –  OSA crede che chiunque possa concepire e lanciare il proprio programma spaziale.

OSA 3D scope4

Uno dei primi elementi di questo programma spaziale guidato dai cittadini è  Ultrascope, un kit open source per un telescopio che potrebbe ridurre i costi dell’astronomia a livello professionistico di almeno un ordine di grandezza.

Ultrascope è uno specchio  3.5” ARO (Automated Robotic Observatory) quasi interamente stampato 3D con tutti I file 3D presto disponibili per i beta tester. Come afferma il team di OSA sul loro sito web, “Questo sogno sarebbe stato quasi impossibile solo 24 mesi fa.”  La nascita di stampanti 3D low cost e l’accesso a tagli laser in coppia con piattaforme di microcontrollo, come Arduino, e il  CCD Lumia 1020 a 41 megapixel–  implicano che un progetto come questo è ora possibile.

OSA 3D scope5

I progressi nell’esplorazione scientifica sono stati lenti perché è stato investito troppo poco per lungo tempo, poiché i profitti a breve termine non giustificavano ancora gli investimenti necessari. In realtà, l’intera recente missione su Plutone- – durata dieci anni  è costata circa quanto una settimana di guerra in Afghanistan o in Iraq. Può essere una esagerazione, ma la stima non sembrerebbe essere sbagliata.

Proprio come con la stampa 3D (manifattura distribuita) e l’energia rinnovabile (energia distribuita), potrebbe presto essere possible per gli individui cominciare a costruire la propria strada verso le stelle : l’osservazione spaziale distribuita è l’unico modo per cominciare. Del resto è finalmente tempo che qualcuno abbia il coraggio di “OSAre”.

OSA 3D scope1

Tags
Research 2020
Composites AM Market Opportunities

This 170-page study from 3dpbm Research provides an in-depth analysis of each major sub-segment in composites...

Davide Sher

Sono un giornalista professionista iscritto all'ODG dal 2002 e mi sono sempre occupato di comunicazione trade. Per 10 anni ho redatto una testata dedicata al mercato dei videogiochi e successivamente ho partecipato alla creazione del primo iPad magazine dedicato all'elettronica di consumo. Dal 2012, mi occupo esclusivamente di stampa 3D/manifattura additiva, che vedo come la più affascinante e reale delle tecnologie oggi agli albori ma che plasmeranno il nostro futuro. Ho fondato Replicatore.it nel 2013 e ho scritto come blogger per diversi siti internazionali. Nel 2016 ho fondato la mia società 3dpbm (www.3dpbm.com), con base a Londra, che offre servizi di supporto alle aziende che vogliono comunicare, sia in Italia che nel mondo, i loro prodotti legati alla manifattura additiva. Oggi pubblichiamo diverse testate internazionali tra cui 3D Printing Media Network (il nostro sito editoriale internazionale), 3D Printing Business Directory (la più grande directory al mondo di aziende legate alla stampa 3D), Replicatore.it, Replicador.es e 3D Printing Media Network Chinese Version. Inoltre sono Senior Analyst di SmarTech Analysis, una delle più importanti realtà al mondo attive nella rilevazione di dati e previsioni di mercato relative ai vari segmenti verticali dell'industria della manifattura additiva.

Articoli Correlati

Back to top button
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!